Nel prima parte della serie, abbiamo visto che per proteggerci dalla follia della religione organizzata, dobbiamo mantenere un clima di libertà cristiana proteggendoci dal lievito dei farisei, che è l'influenza corruttiva della leadership umana. Il nostro leader è uno, il Cristo. D'altra parte, siamo tutti fratelli e sorelle.
È anche il nostro insegnante, nel senso che mentre possiamo insegnare, insegniamo le sue parole e i suoi pensieri, mai i nostri.
Ciò non significa che non possiamo speculare e teorizzare sul significato di versi che sono difficili da capire, ma riconosciamolo sempre per quello che è, la speculazione umana non il fatto biblico. Vogliamo stare attenti agli insegnanti che trattano le loro interpretazioni personali come la parola di Dio. Abbiamo visto tutti il ​​tipo. Promuoveranno un'idea con grande vigore, usando qualsiasi e ogni errore logico per difenderlo da ogni attacco, senza mai voler considerare un altro punto di vista, o ammettere che forse si sbagliano. Questi possono essere molto convincenti e il loro zelo e convinzione possono essere persuasivi. Ecco perché dobbiamo guardare oltre le loro parole e vedere le loro opere. Le qualità che manifestano sono quelle che lo spirito produce? (Gal.5: 22, 23) Cerchiamo sia spirito che verità in coloro che vorrebbero insegnarci. I due vanno mano nella mano. Quindi, quando abbiamo difficoltà a identificare la verità di un argomento, è di grande aiuto cercare lo spirito dietro di esso.
Certo, può essere difficile distinguere gli insegnanti veritieri da quelli falsi se osserviamo solo le loro parole. Quindi dobbiamo guardare oltre le loro parole alle loro opere.

"Dichiarano pubblicamente di conoscere Dio, ma lo hanno rinnegato per le loro opere, perché sono detestabili e disubbidienti e non approvati per un buon lavoro di qualsiasi tipo." (Tit 1: 16)

“Stai attento ai falsi profeti che vengono da te nella copertura delle pecore, ma dentro sono lupi famelici. 16 Dai loro frutti li riconoscerai ... "(Mt 7:15, 16)

Non diventiamo mai come i Corinzi a cui Paolo scrisse:

"In effetti, sopporti chiunque ti schiavizza, chi divora i tuoi beni, chi prende ciò che hai, chi si esalta su di te e chi ti colpisce in faccia." (2Co 11: 20)

È facile biasimare i falsi profeti per tutti i nostri mali, ma dovremmo anche guardare a noi stessi. Siamo stati avvertiti dal nostro Signore. Se uno viene avvertito della trappola e tuttavia ignora l'avvertimento e vi entra subito, chi è davvero la colpa? I falsi insegnanti hanno solo il potere che noi concediamo loro. In effetti, il loro potere deriva dalla nostra disponibilità a obbedire agli uomini piuttosto che a Cristo.
Ci sono segnali di avvertimento precoci che possiamo usare per proteggerci da coloro che proverebbero di nuovo a schiavizzarci agli uomini.

Attenzione a coloro che parlano della propria originalità

Recentemente stavo leggendo un libro in cui l'autore ha fatto molti buoni punti scritturali. Ho imparato molto in poco tempo e sono stato in grado di verificare ciò che ha detto usando le Scritture per ricontrollare il suo ragionamento. Tuttavia, nel libro c'erano cose che sapevo fossero sbagliate. Ha mostrato una passione per la numerologia e ha attribuito un grande significato alle coincidenze numeriche che non sono state rivelate nella parola di Dio. Pur ammettendo che si trattava di una speculazione nel paragrafo iniziale, il resto dell'articolo lasciava pochi dubbi sul fatto che considerasse le sue scoperte credibili e, con ogni probabilità, reali. L'argomento era abbastanza innocuo, ma essendo stato sollevato come testimone di Geova e avendo cambiato il mio corso di vita in base alla numerologia speculativa della mia religione, ora ho un'avversione quasi istintiva a qualsiasi tentativo di "decodificare la profezia biblica" usando numeri e altro mezzi speculativi.
"Perché l'hai sopportato per così tanto tempo", potresti chiedermi?
Quando troviamo qualcuno di cui ci fidiamo il cui ragionamento sembra valido e le cui conclusioni siamo in grado di confermare usando le Scritture, ci sentiamo naturalmente a nostro agio. Potremmo abbassare la guardia, diventare pigri, smettere di controllare. Quindi vengono introdotti ragionamenti che non sono così sani e conclusioni che non possono essere confermate nella Scrittura, e li inghiottiamo con fiducia e volentieri. Abbiamo dimenticato che ciò che rendeva i bereani così nobili non era semplicemente il fatto che esaminassero attentamente le Scritture per vedere se gli insegnamenti di Paolo erano veri, ma che lo fecero ogni giorno. In altre parole, non hanno mai smesso di controllare.

“Ora questi erano più nobili di quelli di Salonicco, poiché accettarono la parola con il massimo entusiasmo della mente, esaminando attentamente le Scritture alle lezioni per vedere se queste cose fossero così. ”(Ac 17: 11)

Sono arrivato a fidarmi di coloro che mi hanno insegnato. Ho messo in discussione nuovi insegnamenti, ma le basi su cui ero stato sollevato facevano parte del fondamento della mia fede e come tali non sono mai state messe in discussione. Fu solo quando cambiarono radicalmente uno di quegli insegnamenti fondamentali - la generazione di Matthew 24: 34 - che cominciai a metterli in discussione tutti. Tuttavia, ci sono voluti anni, perché tale è il potere dell'inerzia mentale.
Non sono solo in questa esperienza. So che molti di voi sono anche sulla stessa strada, alcuni dietro e altri avanti, ma tutti sullo stesso viaggio. Abbiamo appreso il pieno significato delle parole: "Non riporre la tua fiducia nei principi, né in un figlio dell'uomo, che non può portare la salvezza". (Ps 146: 3) In materia di salvezza, non riporremo più la nostra fiducia nel figlio dell'uomo terreno. Questo è il comandamento di Dio, e noi lo ignoriamo a nostro eterno pericolo. Ciò può sembrare eccessivamente drammatico per alcuni, ma sappiamo per esperienza e per fede che non lo è.
In John 7: 17, 18 abbiamo uno strumento prezioso per aiutarci a evitare di essere ingannati.

“Se qualcuno desidera fare la sua volontà, saprà riguardo all'insegnamento se proviene da Dio o parlo della mia originalità. 18 Chi parla della propria originalità sta cercando la propria gloria; ma chi cerca la gloria di colui che lo ha mandato, questo è vero, e non c'è ingiustizia in lui. "(Joh 7: 17, 18)

L'isegesi è lo strumento utilizzato da coloro che parlano della propria originalità. CT Russell ha aiutato molte persone a liberarsi dal falso insegnamento. È stato elogiato per accendendo il tubo flessibile di Hellfire, e aiutò molti cristiani a liberarsi dal terrore dell'eterno tormento che le chiese usavano per controllare e spogliare i loro greggi. Lavorò duramente per diffondere molte verità bibliche, ma non riuscì a resistere alla tentazione di parlare della propria originalità. Abbandonò il desiderio di capire cosa non fosse suo da sapere: il tempo della fine. (Atti 1: 6,7)
wingbookAlla fine, questo lo ha portato alla piramidologia e all'egittologia, il tutto a sostegno del suo Calcolo 1914. Il piano divino delle età mostrava effettivamente il simbolo del dio egizio di Horus alato.
Il fascino per il calcolo delle età e l'uso delle piramidi, in particolare la Grande Piramide di Giza, durò fino agli anni di Rutherford. Il grafico seguente è stato tratto dal set di sette volumi denominato Studi nelle Scritture, mostrando quanto prominentemente la piramidologia abbia compreso nell'interpretazione scritturale che CT Russell ha sposato.
Grafico a piramide
Non parliamo male dell'uomo, perché Gesù conosce il cuore. Potrebbe essere stato molto sincero nella sua comprensione. Il vero pericolo per chiunque obbedisca al comando di fare discepoli per Cristo è che potrebbero finire per fare discepoli per se stessi. Questo è possibile perché “il cuore is soprattutto ingannevole cose, e disperatamente malvagio: chi può saperlo? " (Ger.17: 9 KJV)
Con ogni probabilità, pochissimi iniziano intenzionalmente determinati a ingannare. Quello che succede è che il loro cuore li inganna. Dobbiamo prima illuderci prima di poter iniziare a deludere gli altri. Questo non ci scusa dal peccato, ma è qualcosa che Dio determina.
Ci sono prove di un cambiamento nell'atteggiamento che Russell aveva dall'inizio. Scrisse quanto segue appena sei anni prima della sua morte, quattro anni prima del 1914, quando si aspettava che Gesù si manifestasse all'inizio della Grande Tribolazione.

“Inoltre, non solo troviamo che le persone non possono vedere il piano divino nello studio della Bibbia da sole, ma vediamo anche che se qualcuno mette da parte gli STUDI DELLE SCRITTURE, anche dopo averli usati, dopo aver acquisito familiarità con loro, dopo averli letti per dieci anni, se poi li mette da parte e li ignora e va alla Bibbia da solo, sebbene abbia capito la sua Bibbia per dieci anni, la nostra esperienza mostra che entro due anni va nelle tenebre. D'altra parte, se avesse semplicemente letto gli STUDI DELLE SCRITTURE con i loro riferimenti, e non avesse letto una pagina della Bibbia, in quanto tale, sarebbe alla luce alla fine dei due anni, perché avrebbe la luce delle Scritture ". (Le Torre di guardia e Araldo della presenza di Cristo, 1910, pagina 4685 par. 4)

Quando Russell ha pubblicato per la prima volta Torre di guardia di Sion e Herald of Christ's Presence nel 1879 iniziò con una tiratura di sole 6,000 copie. I suoi primi scritti non indicano che sentisse che le sue parole avrebbero dovuto essere messe alla pari con la Sacra Bibbia. Eppure, 31 anni dopo, l'atteggiamento di Russell era cambiato. Ora insegnava ai suoi lettori che non era possibile capire la Bibbia a meno che non si affidassero alle sue parole pubblicate. In effetti, da quello che vediamo sopra, sentiva che era possibile capire la Bibbia usando solo i suoi scritti.
L'organizzazione nata dal suo lavoro è guidata da un Corpo Direttivo di uomini che apparentemente hanno seguito le orme del loro fondatore.

"Tutti coloro che vogliono capire la Bibbia dovrebbero capire che la 'sapienza di Dio molto diversificata' può essere conosciuta solo tramite il canale di comunicazione di Geova, lo schiavo fedele e discreto". (Torre di Guardia; 1 ottobre 1994; p. 8)

Per "pensare in accordo", non possiamo nutrire idee contrarie a ... le nostre pubblicazioni (schema del discorso dell'Assemblea di Circuito, CA-tk13-I n. 8 1/12)

Negli anni 31 contando dal primo numero di The Watchtower, la sua tiratura è passata da 6,000 a circa 30,000 copie. (Vedi Rapporto annuale, w1910, pagina 4727) Ma la tecnologia cambia tutto. In quattro brevi anni, il numero di lettori di Beroean Pickets è cresciuto da una manciata (letteralmente) a quasi 33,000 lo scorso anno. Invece dei 6,000 numeri stampati da Russell, le nostre visualizzazioni di pagina si stavano avvicinando a un quarto di milione nel nostro quarto anno. Le cifre raddoppiano se si tiene conto del numero di lettori e del tasso di visualizzazione del nostro sito gemello, Discutere la verità.[I]
Lo scopo di questo non è suonare il nostro corno. Altri siti, in particolare quelli apertamente sprezzanti del Corpo Direttivo e / o dei Testimoni di Geova, raccolgono più visitatori e successi. E poi ci sono i milioni di visite che JW.ORG ottiene ogni mese. Quindi no, non ci stiamo vantando e riconosciamo il pericolo di considerare la crescita statistica come una prova della benedizione di Dio. La ragione per menzionare questi numeri è che dovrebbe darci una pausa per una riflessione sobria, perché noi pochi che abbiamo iniziato questo sito e ora ci proponiamo di espanderci in altre lingue e in un nuovo sito aconfessionale per la predicazione della buona notizia, lo facciamo pienamente consapevole della possibilità che tutto vada storto. Riteniamo che questo sito appartenga alla comunità che si è costruita attorno ad esso. Riteniamo che molti di voi condividano il nostro desiderio sia di ampliare la nostra comprensione della Scrittura sia di far conoscere la buona notizia in lungo e in largo. Pertanto, dobbiamo tutti guardarci dal cuore umano ingannevole.
Come possiamo evitare l'arroganza che porta un semplice essere umano a pensare che le sue parole siano alla pari con quelle di Dio?
Un modo è non smettere mai di ascoltare gli altri. Anni fa un amico disse scherzosamente che l'unica cosa che non vedrai mai in una casa Betel è una cassetta dei suggerimenti. Non così qui. I tuoi commenti sono la nostra casella dei suggerimenti e li ascoltiamo.
Ciò non significa che ogni idea sia accettabile. Non vogliamo passare da un ambiente ultra-controllato che non consente alcuna comprensione scritturale che non sia d'accordo con quella di una leadership centralizzata a uno di idee e opinioni libere per tutti. Entrambi gli estremi sono pericolosi. Cerchiamo la via della moderazione. Il modo per adorare sia in spirito che in verità. (Giovanni 4:23, 24)
Possiamo continuare a quella via di mezzo applicando il principio sopra citato da John 7: 18.

Disassociazione - Non per noi

Guardando indietro negli ultimi quattro anni, posso vedere in me stesso una progressione e, spero, una crescita positiva. Non si tratta di elogi di sé, poiché questa stessa crescita è una conseguenza naturale del viaggio che stiamo percorrendo tutti. L'orgoglio ostacola questa crescita, mentre l'umiltà la accelera. Confesso di essere stato trattenuto per un po 'dall'orgoglioso pregiudizio della mia educazione JW.
Quando abbiamo iniziato il sito, una delle nostre preoccupazioni - sempre sotto l'influenza di una mentalità di JW - era come proteggerci dal pensiero apostata. Non intendo la visione distorta che l'Organizzazione ha dell'apostasia, ma la vera apostasia come definita da Giovanni in 2 Giovanni 9-11. Applicare la politica di disassociazione di JW a quei versetti mi ha fatto chiedermi come avrei potuto proteggere i membri del forum da coloro che erano intenzionati a ingannare gli altri con idee e programmi personali. Non volevo essere arbitrario né agire come un censore auto-nominato. D'altra parte, un moderatore deve moderare, il che significa che il suo compito è mantenere la pace e preservare un ambiente favorevole al rispetto reciproco e alla libertà individuale.
All'inizio non ho sempre gestito bene questi compiti, ma sono successe due cose per aiutarmi. Il primo era una migliore comprensione del punto di vista scritturale su come mantenere la congregazione pulita dalla corruzione. Sono venuto a vedere i molti elementi antiscritturali nel processo giudiziario praticati dai testimoni di Geova. Mi sono reso conto che la disassociazione è una politica creata dall'uomo controllata da una leadership ecclesiastica. Questo non è ciò che insegna la Bibbia. Insegna l'allontanamento o la dissociazione dal peccatore sulla base dell'esperienza personale. In altre parole, ogni individuo deve determinare da solo con chi sceglie di associarsi. Non è qualcosa che altri impongono o impongono.
La seconda, che andava di pari passo con la prima, è stata l'esperienza di vedere come una vera congregazione, anche virtuale come la nostra, affronta queste questioni sotto l'ombrello dello spirito santo di Dio. Sono venuto a vedere che in generale una congregazione si governa da sola. I membri agiscono come se avessero una sola mente quando entra un intruso. (Mt 7:15) La maggior parte di noi non sono piccole pecore, ma soldati spirituali stanchi della guerra con molta esperienza nel trattare con lupi, ladri e predoni. (Giovanni 10: 1) Ho visto come lo spirito che ci guida crea un'atmosfera che respinge coloro che vorrebbero insegnare secondo la loro originalità. Spesso questi partono senza bisogno di misure draconiane. Sentono di non essere più i benvenuti. Pertanto, quando incontriamo i “ministri di giustizia” di cui parla Paolo in 2 Corinti 6: 4, non dobbiamo fare altro che seguire il consiglio di Giacomo:

“Sottomettetevi, quindi, a Dio; ma si oppone al Diavolo e fuggirà da TE. ”(Jas 4: 7)

Questo non vuol dire che in casi estremi il moderatore non agirà, perché a volte potrebbero non esserci altri metodi per preservare la pace del nostro luogo di incontro. (Se un uomo dovesse entrare in un luogo di incontro fisico e gridare, urlare e agire in modo abusivo, nessuno considererebbe ingiusta censura che l'individuo venga scortato fuori.) Ma ho visto che raramente dobbiamo prendere la decisione. Dobbiamo solo aspettare per percepire la volontà della congregazione; poiché questo è ciò che siamo, una congregazione. La parola in greco significa coloro che sono chiamato da il mondo. (Vedi Strong's: ekklesia) Non è quello che siamo, letteralmente? Poiché siamo una congregazione che abbraccia veramente il mondo e che, con la benedizione del nostro Padre, presto abbraccerà più gruppi linguistici.
Quindi, in questa fase iniziale, abbandoniamo ogni nozione di politica ufficiale di disassociazione implementata da qualsiasi forma di leadership. Il nostro leader è uno, il Cristo, mentre siamo tutti fratelli. Possiamo agire all'unisono, come fece la congregazione di Corinto, per rimproverare qualsiasi trasgressore per evitare la contaminazione, ma lo faremo in modo amorevole in modo che nessuno si perda nella tristezza del mondo. (2 Cor. 2: 5-8)

E se ci comportassimo male

Il lievito dei farisei è l'influenza contaminante di una leadership corrotta. Molte sette cristiane iniziarono con le migliori intenzioni, ma lentamente discesero in rigide ortodossie orientate alle regole. Potrebbe interessarti sapere che gli ebrei chassidici iniziarono come una branca onnicomprensiva del giudaismo dedita a copiare l'amorevole benignità del cristianesimo. (Hasidic significa "gentilezza amorevole".) Ora è una delle forme più rigide di giudaismo.
Questa sembra essere la via della religione organizzata. Non c'è niente di sbagliato in un po 'di ordine, ma Organizzazione significa leadership, e sembra sempre finire con leader umani che si suppone agiscano in nome di Dio. Gli uomini dominano gli uomini a loro danno. (Eccl. 8: 9) Non lo vogliamo qui.
Posso darti tutte le promesse del mondo che questo non ci accadrà, ma solo Dio e Cristo possono fare promesse che non falliscono mai. Pertanto, starà a te tenerci sotto controllo. Questo è il motivo per cui la funzione di commento continuerà. Se mai dovesse arrivare il giorno in cui smettiamo di ascoltare e iniziamo a cercare la nostra gloria, allora dovete votare con i piedi come molti di voi hanno già fatto con l'Organizzazione dei Testimoni di Geova.
Lascia che le parole di Paolo ai romani siano il nostro motto: "Sia trovato vero Dio, anche se ogni uomo è bugiardo". (Ro 3: 4)
_________________________________________________
[I] (I visitatori vengono conteggiati in base a indirizzi IP distinti, quindi la cifra effettiva sarà inferiore perché le persone accedono in modo anonimo da diversi indirizzi IP. Le persone visualizzeranno anche una pagina più di una volta).

Meleti Vivlon

Articolo di Meleti Vivlon.