Anche dopo 3 anni e mezzo di predicazione, Gesù non aveva ancora rivelato tutta la verità ai suoi discepoli. C'è una lezione in questo per noi nella nostra attività di predicazione?

John 16: 12-13[1] “Ho ancora molte cose da dirti, ma non puoi sopportarle ora. Tuttavia, quando verrà, lo spirito della verità, ti guiderà in tutta la verità, poiché non parlerà di sua iniziativa, ma di ciò che sente parlerà e ti dichiarerà le cose a venire. "

Ha trattenuto alcune cose, perché sapeva che i suoi seguaci non potevano gestirle in quel momento. È diverso per noi quando predichiamo ai nostri fratelli Testimoni di Geova (JW)? Questo è qualcosa che molti di noi nel nostro viaggio spirituale di studio biblico hanno sperimentato. La saggezza e il discernimento si sviluppano con pazienza, resistenza e tempo.

Nel contesto storico, Gesù morì e tornò in vita. Alla sua risurrezione, diede ai suoi discepoli indicazioni molto specifiche su Matteo 28: 18-20 e Atti 1: 8.

“Gesù si avvicinò e parlò loro dicendo:“Tutta l'autorità mi è stata data in cielo e sulla terra.  Andate dunque e fate discepoli di persone di tutte le nazioni, battezzandole nel nome del Padre e del Figlio e dello spirito santo, insegnando loro ad osservare tutte le cose che vi ho comandato. E guarda! Sono con te tutti i giorni fino alla conclusione del sistema di cose. ”” (Mt 28: 18-20)

"Ma riceverai potere quando lo spirito santo verrà su di tee tu sarai testimone di me a Gerusalemme, in tutta Ju · deʹa e Sa · marʹi · a, e nella parte più lontana della terra. ”” (Ac 1: 8)

Questi passaggi mostrano che ha il potere di sostenere i suoi servitori sulla terra.

La nostra sfida è quella di condividere le verità scritturali che stiamo acquisendo attraverso la lettura personale della Bibbia, la ricerca e la meditazione con coloro che sono nella comunità JW, evitando l'accusa di apostasia con le sue potenziali conseguenze.

Un approccio potrebbe essere quello di mostrare la chiara evidenza della debacle dell'adesione all'ONU; le rivelazioni scandalose della Royal Commission australiana (ARC); problemi della Traduzione del Nuovo Mondo e così via. Tuttavia, spesso queste chiare linee di evidenza sembrano creare ulteriori ostacoli nella mente dei JW. Lascia che ti dia un esempio personale di dove il mio approccio ha colpito un muro di mattoni. Questo incidente è accaduto circa 4 mesi fa.

Una conversazione con un fratello che ha chiesto informazioni sulla mia salute, ha portato a un vicolo cieco. Ho espresso la mia infelicità riguardo alle audizioni ARC. Il giorno precedente il fratello aveva visitato la Betel a Londra. Durante il pranzo, aveva incontrato un anziano della Filiale australiana che dichiarò che gli apostati stavano causando problemi in Australia e che l'ARC stava vittimizzando il fratello Geoffrey Jackson. Gli ho chiesto se sapeva qual è il ruolo e la funzione dell'ARC. Ha detto di no, quindi ho dato una breve panoramica dell'ARC. Spiegai che gli apostati non avevano nulla a che fare con il lavoro dell'ARC, e se lo facevano, anche tutte queste altre istituzioni esaminate venivano attaccate dagli apostati. Ho chiesto se avesse visto le audizioni o letto il rapporto. La risposta è stata no. Gli ho suggerito di guardare le audizioni e vedere come è stato trattato in modo professionale e mite il fratello Jackson, e ho menzionato alcuni dei suoi commenti che innalzano le sopracciglia. Il fratello fu agitato e terminò la conversazione dicendo che Geova avrebbe risolto tutti i problemi in quanto questa è la sua organizzazione.

Mi chiesi cosa fosse andato storto e perché avessi colpito un muro di mattoni. In considerazione, credo che abbia avuto a che fare con l'autorità. Avevo bombardato un fratello che non era disposto ad essere aperto e non venivano usate le Scritture.

Punti di riferimento autorevoli

In questa fase è importante cercare di comprendere la mentalità di JW e ciò che è condizionato da accettare come verità. Nei miei anni come zelante JW, ho adorato il ministero (lo faccio ancora anche se non mi unisco agli accordi della congregazione) e ho sempre avuto associazione e ospitalità per i fratelli. La maggior parte degli anziani e dei congregati che ho conosciuto nel corso degli anni fa molta preparazione alle riunioni e potrebbe dare risposte alle riunioni di quella settimana. Tuttavia, pochissimi sembrano meditare sull'applicazione personale. Se ci fosse un punto che non capivano, la libreria CD-ROM JW sarebbe stata l'unica porta di accesso per ulteriori ricerche. (Non fraintendetemi, c'è una significativa minoranza che ho incontrato, anziani e congregati, che svolgono ricerche serie al di fuori di questi parametri.)

Ciò significa che per coinvolgere i JW nel "pensare", dobbiamo imparare da nostro Signore Gesù. Consideriamo due resoconti dei suoi insegnamenti. Il primo è Matthew 16: 13-17 e l'altro in Matthew 17: 24-27.

Cominciamo con Matthew 16: 13-17

“Quando era venuto nella regione di Cesare · a · reʹa Phi · lipʹpi, Gesù chiese ai suoi discepoli:“ Chi sono gli uomini che dicono che il Figlio dell'uomo sia? ”14 Dissero:“ Alcuni dicono Giovanni Battista, altri Elia , e ancora altri Geremia o uno dei profeti. "15 Disse loro:" Tu, però, chi dici che io sia? "16 Simon Pietro rispose:" Tu sei il Cristo, il Figlio del Dio vivente ". 17 In risposta Gesù gli disse: "Felice, Simone, figlio di Giovanna, perché carne e sangue non te lo hanno rivelato, ma mio Padre nei cieli l'ha fatto." (Mt 16: 13-17)

Nel verso 13 Gesù lancia una domanda. Questa domanda è aperta e neutrale. Gesù sta chiedendo cosa hanno sentito. Immediatamente, possiamo immaginare tutti coloro che vogliono condividere, e quindi una varietà di risposte nel verso 14. Ciò coinvolge anche le persone nella discussione in quanto è facile e neutrale.

Quindi passiamo al verso 15. Qui la domanda riguarda la prospettiva personale. La persona deve pensare, ragionare e possibilmente correre un rischio. Ci potrebbe essere stato un periodo di silenzio che avrebbe potuto sembrare un'età. È interessante notare che nel versetto 16, Simon Pietro, dopo aver trascorso 18 mesi con Gesù, ha concluso che Gesù è il Messia e il Figlio di Dio. Nel verso 17, Gesù elogia Pietro per la sua mentalità spirituale e per essere benedetto dal Padre.

Le lezioni chiave sono le seguenti:

  1. Prova a porre una domanda neutrale per coinvolgere le persone nella discussione.
  2. Una volta fidanzati, fai una domanda personale per suscitare la prospettiva dell'individuo. Ciò implica pensare e ragionare.
  3. Infine, a tutti piacciono gli encomi sinceri specifici e mirati.

Ora consideriamo Matthew 17: 24-27

"Dopo il loro arrivo in California, gli uomini che riscuotevano la tassa sui due dracme si avvicinarono a Pietro e dissero:" Il tuo insegnante non paga la tassa sui due dracme? "25 Disse:" Sì ". Tuttavia, quando entrò in casa , Gesù gli parlò per primo e gli disse: “Cosa ne pensi, Simone? Da chi ricevono i doveri della terra o le tasse? Dai loro figli o dagli estranei? "26 Quando disse:" Dagli estranei ", Gesù gli disse:" Davvero, quindi, i figli sono esentasse. 27 Ma che non li facciamo inciampare, andare al mare, lanciare un amo da pesca e prendere il primo pesce che sale, e quando apri la bocca troverai una moneta d'argento. Prendi questo e daglielo a me e a te. ”” (Mt 17: 24-27)

Qui il problema è la tassa del tempio. Tutti gli israeliti di età superiore a 20 dovevano pagare una tassa per la manutenzione del tabernacolo e in seguito del tempio.[2] Possiamo vedere che Peter è messo sotto pressione dalla domanda se il suo maestro, Gesù, lo paga o no. Pietro risponde "sì", e Gesù lo nota come possiamo vedere nel verso 25. Decide di insegnare a Peter e chiede i suoi pensieri. Gli dà altre due domande con una scelta di due possibili risposte. La risposta è così ovvia, come mostrato nel verso 26 in cui Gesù sottolinea che i figli sono esentasse. In Matthew 16: 13-17, Pietro ha affermato che Gesù è il Figlio del Dio vivente. Il tempio appartiene al Dio vivente e se Gesù è il Figlio, allora è esente dal pagamento di quella tassa. Nel verso 27, Gesù dice che rinuncerà a questo diritto, per non provocare offesa.

Le lezioni chiave sono le seguenti:

  1. Usa domande personalizzate.
  2. Dare delle scelte per aiutare a pensare.
  3. Costruisci sulla conoscenza e sull'espressione di fede precedenti di una persona.

Ho usato i principi di cui sopra in vari contesti e finora non ho ricevuto una risposta negativa. Ci sono due argomenti che normalmente condivido e i risultati finora sono stati sorprendentemente positivi. Uno riguarda il fatto che Geova è nostro Padre e l'altro riguarda la "Grande folla". Prenderò in considerazione l'argomento di nostro Padre e far parte della famiglia. L'argomento della "Grande folla" sarà discusso in un ulteriore articolo.

Qual è la nostra relazione?

Quando i fratelli e le sorelle mi visitano, mi chiedono se i miei incontri mancanti sono dovuti a problemi di salute o problemi spirituali. Comincio spiegando che la salute ha giocato un ruolo importante, ma che potremmo anche considerare la Bibbia. Sono molto felici in questa fase in quanto dimostra che io sono la stessa persona zelante che hanno sempre saputo chi è appassionato della Bibbia.

Poiché tutti sembrano avere un dispositivo elettronico, chiedo loro di aprire la Bibbia nella loro app JW Library. Li induco a fare una ricerca per la parola "organizzazione". Lo fanno e poi sembrano perplessi. Chiedo se c'è qualcosa che non va mentre stanno controllando per vedere se c'è un errore. Suggerisco di usare l '"organizzazione" di ortografia americana. Ancora niente. Lo sguardo sui loro volti è incredibile.

Suggerisco quindi "proviamo la parola congregazione" e immediatamente mostrerà le occorrenze di 51 in "versi superiori" e 177 in schede "tutti i versi". Ogni persona che ha seguito questo processo è sbalordita. Tendo a dire: "potresti voler considerare la differenza tra" organizzazione "e" congregazione "da una prospettiva biblica".

Poi li sposto 1 Timothy 3: 15 dove si legge "ma in caso di ritardo, che tu possa sapere come dovresti comportarti nella casa di Dio, che è la congregazione del [Dio] vivente ", Li indico a leggerlo una seconda volta e poi faccio le seguenti domande:

  1. Qual è lo scopo della congregazione?
  2. Qual è la disposizione funzionale?

Alla prima domanda rispondono abbastanza rapidamente, come pilastro e sostegno alla verità. Chiedo dove troviamo normalmente un pilastro e dicono negli edifici.

La seconda domanda richiede un po 'più tempo per essere digerita, ma arriveranno alla casa di Dio e potrebbe essere necessaria una domanda aggiuntiva su cosa significhi, cioè che siamo nella famiglia di Dio. Nella Bibbia, le case avevano spesso pilastri visibili. Quindi, siamo tutti membri della famiglia nella famiglia di Dio. Li ringrazio per avermi visto come un membro della loro famiglia e chiedo se vorrebbero guardare una sacra scrittura che mi ha sconvolto. Tutti hanno detto "sì" fino ad oggi.

Ora li faccio leggere Matthew 6: 9 e chiedo loro cosa vedono. Tutti dicono "lascia che il tuo nome sia santificato". Allora dico cosa ti sei perso. La risposta è "questo è il modo in cui preghi". Chiedo loro di andare avanti e arriviamo a "Padre nostro".

A questo punto ho letto Exodus 3: 13 e ho chiesto a Mosè di conoscere il nome di Dio? La risposta è sempre si. Chiedo di cosa stava chiedendo? Dicono che riguarda la persona di Geova e le sue qualità. A questo punto stabiliamo ciò che Geova continua a rivelare su se stesso secondo il versetto 14. Andiamo attraverso l'Onnipotente, il Legislatore, il Giudice, il Re, il Pastore ecc.

Chiedo quindi quante volte Geova viene chiamato Padre nelle Scritture Ebraiche che comprendono tra 75-80% della Bibbia? Mostro una tabella che ho creato ed è circa 15 volte. Non è mai in preghiera e principalmente verso Israele o Salomone. Inoltre, è in senso profetico. Affermo che è per questo che 23rd Il salmo è così intimo, poiché gli ebrei conoscevano i ruoli di pastore e pecora.

Ora chiedo "qual è la rivelazione che il profeta più grande di Mosè, cioè Gesù, insegna riguardo a Geova?" Sottolineo che tutti gli ebrei conoscevano il nome e come è santo, ma Gesù lo presenta come non "mio Padre" ma "Padre nostro". Cosa sta dicendo che possiamo avere? Una relazione padre-figlio. Chiedo "esiste un privilegio maggiore che chiamare Geova Padre?" La risposta è sempre no.

Inoltre, sottolineo che nelle Scritture Greche Cristiane, in tutti i manoscritti esistenti, il nome divino viene usato solo quattro volte nella forma poetica di 'Jah' (vedi Apocalisse Capitolo 19). Al contrario, il termine Padre viene usato volte 262, 180 da Gesù e il resto dagli scrittori dei vari libri. Infine, il nome Gesù significa "Geova è salvezza". In sostanza, il suo nome viene ingrandito ogni volta che viene menzionato Gesù (vedi Filippesi 2: 9-11).[3] Ora possiamo avvicinarci a lui come "Padre", che è molto intimo.

Allora chiedo, vorrebbero sapere cosa avrebbe significato per i cristiani del I secolo? Dicono sempre di si. Spiego quindi i cinque punti a beneficio del credente che entra in questa relazione con il Padre.[4] I cinque punti sono:

  1. Relazione nel mondo "invisibile"

Il culto degli dei nel mondo antico si basava sul placarli con sacrifici e doni. Ora sappiamo che Dio è "nostro Padre", a causa dell'immenso sacrificio di Gesù per noi per sempre. Questo è un tale sollievo. Non dobbiamo più avere una morbosa paura dell'Onnipotente poiché la via dell'intimità è ormai stabilita.

2. Relazione nel mondo "visto"

Tutti affrontiamo molte sfide difficili nella nostra vita. Questi possono arrivare in qualsiasi momento e possono essere continui. Potrebbe trattarsi di problemi di salute, lavoro incerto, problemi finanziari scoraggianti, problemi familiari, problemi di fine vita e lutto. Non ci sono risposte facili, ma sappiamo che "nostro Padre" sarà fortemente interessato a sostenere e talvolta risolvere i problemi. Un bambino ama un padre che tiene la mano e si sente completamente sicuro. Niente è più confortante e rassicurante. Questo è lo stesso con "nostro Padre" che tiene figurativamente la nostra mano.

3. Relazione reciproca

Se Dio è "nostro Padre", allora siamo fratelli e sorelle, una famiglia. Avremo gioia e dolore, dolore e piacere, alti e bassi, ma siamo uniti per sempre. Che conforto! Inoltre, quelli che incontriamo nel nostro ministero possono conoscere il loro Padre. È nostro privilegio presentarli. Questo è un ministero così semplice e dolce.

4. Siamo elevati ai reali

Molti soffrono di problemi di autostima. Se "nostro Padre" è il Sovrano Signore, allora siamo tutti principi e principesse della più grande famiglia dell'universo. 'Nostro Padre' vuole che ognuno si comporti come il suo Figlio Reale, il nostro fratello maggiore. Questo deve essere umile, mite, amorevole, misericordioso, gentile e sempre disposto a sacrificarsi per gli altri. Dobbiamo essere sempre pronti a servire proprio come il Padre e il Figlio. Ora ogni mattina possiamo guardarci allo specchio e vedere la regalità dentro di noi. Questo è un modo meraviglioso per iniziare ogni giorno!

5. Maestà, potere, gloria immutati ma accessibili

Nel nostro territorio, i musulmani affermano spesso che chiamando Allah, Padre, lo stiamo abbattendo. Questo non è corretto Dio ha fornito intimità e ciò significa che possiamo accedere alla Maestà di Israele, trattare con Dio Onnipotente ed essere in grado di riflettere la sua gloria imitando il suo Figlio unigenito. Abbiamo intimità e accesso, ma nulla è diminuito. Nostro Padre e suo Figlio non sono abbattuti ma siamo elevati dalla loro azione di darci tale intimità.

A questo punto, alcuni si emozionano. È travolgente. Suggerisco di terminare la discussione per il momento e di meditare su questi punti. Alcuni hanno preso appunti. Chiedo quindi se vorrebbero imparare ad avvicinarsi a Gesù come visto in Rev 3: 20 e / o Efesini 1: 16 migliorando le nostre preghiere.

La risposta è sempre "sì, per favore". Le persone normalmente richiedono una sessione di follow-up. Dico loro che apprezzo le loro visite e l'interesse personale per la mia situazione.

In conclusione, questo approccio sembra funzionare poiché usiamo solo i punti di autorità a cui le JW si attengono; la NWT Bible, una pubblicazione dello "Faithful Slave"; l'app JW Library; non dobbiamo opporci a nulla nella religione; stiamo rivelando di più su Geova e Gesù; stiamo imitando il modo di insegnare di nostro Signore Gesù al meglio delle nostre capacità. L'individuo può ricercare e meditare su "organizzazione vs. congregazione". Nessuna porta è chiusa e gli ebrei 4: afferma 12 “Perché la parola di Dio è viva ed esercita potere ed è più acuta di qualsiasi spada a doppio taglio e trafigge persino alla divisione dell'anima e dello spirito, delle articolazioni e del [loro] midollo, e [è] in grado di discernere pensieri e intenzioni del cuore." Tutti i nostri fratelli e sorelle adorano conoscere la Bibbia e in particolare qualcosa su Geova Padre e suo Figlio che possono applicare immediatamente. Solo la Parola di Dio, la Bibbia e suo Figlio la Parola vivente, possono raggiungere la parte più profonda di qualsiasi essere umano. Facciamo la nostra parte e lasciamo il resto al Figlio che ha tutta l'autorità e il potere necessario.

__________________________________________________

[1] Tutte le citazioni della Bibbia sono tratte dall'edizione NWT 2013, se non diversamente indicato.

[2] Exodus 30: 13-15: Questo è ciò che tutti quelli che daranno che passeranno a quelli numerati: mezzo siclo dal siclo del luogo santo. Venti gerah equivalgono a uno shekel. Mezzo siclo è il contributo a Geova. Tutti coloro che passano da quelli registrati a partire dai vent'anni in poi daranno il contributo di Geova. I ricchi non dovrebbero dare di più e gli umili non devono dare meno della metà di siclo, per dare il contributo di Geova in modo da fare espiazione per le TUE anime

[3] Proprio per questo, Dio lo ha esaltato in una posizione superiore e gli ha gentilmente dato il nome che è sopra ogni altro nome, in modo che nel nome di Gesù ogni ginocchio si pieghi - di quelli in cielo e quelli sulla terra e quelli sottoterra - e ogni lingua dovrebbe riconoscere apertamente che Gesù Cristo è il Signore della gloria di Dio Padre.

[4] Il commento di William Barclay al Vangelo di Matteo, vedi sezione su Matthew 6: 9.

Eleasar

JW da oltre 20 anni. Si è dimesso di recente da anziano. Solo la parola di Dio è verità e non possiamo più usare che siamo nella verità. Eleasar significa "Dio ha aiutato" e sono pieno di gratitudine.
    10
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x