Questo articolo è stato presentato da Stephanos

L'identità degli anziani di 24 nel libro dell'Apocalisse è stata per lungo tempo oggetto di discussione. Sono state sollevate diverse teorie. Poiché da nessuna parte nella Bibbia c'è una chiara definizione di questo gruppo di persone date, è molto probabile che questa discussione continui. Questo saggio dovrebbe quindi essere considerato come un contributo alla discussione e in nessun modo pretende di terminarlo.

Gli anziani di 24 sono citati volte 12 nella Bibbia, tutti nel libro dell'Apocalisse. L'espressione in greco è οἱ εἴκοσι τέσσαρες πρεσβύτεροι (Traslitterazione: hoi eikosi tessaras presbyteroi). Troverai questa espressione o le sue inflessioni in Apocalisse 4: 4, 10; 5: 5, 6, 8, 11, 14; 7: 11, 13; 11: 16; 14: 3; 19: 4.

La teoria avanzata da JW.org è che gli anziani di 24 sono 144.000 "unti della congregazione cristiana, risorti e occupanti la posizione celeste che Geova ha promesso loro" (rif. 77). Vengono fornite tre ragioni per questa spiegazione:

  1. Gli anziani di 24 indossano le corone (Re 4: 4). Agli unti viene infatti promesso di ricevere una corona (1Co 9: 25);
  2. Gli anziani di 24 siedono su troni (Re 4: 4), che potrebbero allinearsi con la promessa di Gesù alla congregazione di Laodicea 'di sedersi sul suo trono' (Re 3: 21);
  3. Il numero 24 è considerato un riferimento a 1 Chronicles 24: 1-19, dove si parla del re David che organizza i sacerdoti nelle divisioni 24. Gli unti serviranno davvero come sacerdoti in cielo (1Pe 2: 9).

Tutti questi motivi indicano che queste persone 24 saranno sia re che sacerdoti, contribuendo all'idea che gli anziani 24 siano unti con una speranza celeste, dal momento che questi diventeranno re-sacerdoti (Re 20: 6) .

Questo ragionamento è sufficiente per trarre una valida conclusione sull'identità degli anziani di 24? Sembrerebbe che ci siano diversi argomenti che minano la base di questa interpretazione.

Argomento 1 - Una bella canzone

Si prega di leggere Apocalisse 5: 9, 10. In questi versetti troverai una canzone che le creature viventi di 4 e gli anziani di 24 cantano per l'Agnello, che è chiaramente Gesù Cristo. Questo è ciò che cantano:

“Sei degno di prendere la pergamena e di aprirne i sigilli, perché sei stato ucciso e con il tuo sangue hai riscattato persone per Dio da ogni tribù, lingua, popolo e nazione, 10 e tu le hai rese un regno e sacerdoti per i nostri Dio, e regneranno sulla terra. ”(Re 5: 9, 10 ESV[I])

Nota l'uso dei pronomi: “e tu hai fatto loro un regno e sacerdoti a nostro Dio, e essi regnerà sulla terra ”. Il testo di questa canzone parla degli unti e dei privilegi che riceveranno. La domanda è: se gli anziani di 24 rappresentano gli unti, perché riferirsi a se stessi nella terza persona: "loro" e "loro"? La prima persona, "noi" e "noi", non sarebbe più appropriata? Dopotutto, gli anziani di 24 si riferiscono a se stessi nella prima persona in questo stesso verso (10) quando dicono "il nostro Dio". Quindi a quanto pare non stanno cantando su se stessi.

Argomento 2 - Conteggio coerente

Dai un'occhiata a Revelation 5. L'impostazione di questo capitolo è chiara: John vede 1 God = 1 persona, 1 Lamb = 1 persona e 4 creature viventi = 4 persone. È ragionevole pensare che questi anziani 24 siano quindi una classe simbolica che rappresenta una congregazione o è più probabile che siano solo persone 24? Se non fossero una classe simbolica di persone unte, ma un 24 letterale unto che rappresenta il gruppo di persone con una speranza celeste, avrebbe senso? La Bibbia non indica che alcune persone unte sarebbero più privilegiate di altre. Si potrebbe sostenere che gli apostoli potrebbero essere posti in una posizione speciale con Gesù, ma non si può trovare alcun riferimento a questo 24 le persone sono onorate con una posizione speciale di fronte a Dio. Questo ci porterebbe a concludere che gli anziani di 24 sono persone 24 che non rappresentano l'unto come classe?

Argomento 3 - Daniel 7

C'è un particolare libro biblico che contribuisce alla comprensione del libro dell'Apocalisse: il libro di Daniele. Basti pensare alle somiglianze tra questi due libri. Per citarne solo due: angeli che portano messaggi e animali spaventosi che si alzano dal mare. Pertanto, vale la pena confrontare i capitoli di Rivelazione 4 e 5 con il capitolo Daniel 7.

Il personaggio principale di entrambi i libri è Geova Dio. In Apocalisse 4: 2 viene descritto come "quello seduto sul trono", mentre in Daniel 7: 9 è "l'Antico dei Giorni", prendendo posto sul suo trono. Inoltre, è interessante notare che i suoi vestiti sono bianchi come la neve. Altri esseri celesti come gli angeli sono talvolta descritti come vestiti bianchi. (John 20: 12) Quindi questo colore non è usato esclusivamente per ex umani in una posizione celeste (Apocalisse 7: 9).

Geova Dio non è solo in questo ambiente celeste. In Apocalisse 5: 6 vediamo Gesù Cristo in piedi davanti al trono di Dio, raffigurato come Agnello che è stato ucciso. In Daniel 7: 13 Gesù è descritto come "uno come un figlio dell'uomo, ed è venuto all'Antico dei Giorni ed è stato presentato davanti a lui". Entrambe le descrizioni di Gesù in cielo si riferiscono al suo ruolo di umano, in particolare come sacrificio di riscatto per l'umanità.

Il padre e il figlio non sono i soli citati. In Apocalisse 5: 11 leggiamo "molti angeli, numerando miriadi di miriadi e migliaia di migliaia". Allo stesso modo, in Daniel 7: 10 troviamo: "mille migliaia lo hanno servito e diecimila volte diecimila gli stavano di fronte." Che scena impressionante è questa!

Gli unti con la prospettiva di essere re sacerdoti con Gesù nel suo regno sono menzionati anche in Apocalisse 5 e Daniele 7, ma in entrambi i casi non sono visti in paradiso! In Revelation 5 sono menzionati in una canzone (versi 9-10). In Daniel 7: 21, questi sono i santi sulla terra con cui il corno simbolico fa la guerra. Da 7: 26 parla di un tempo futuro in cui il corno viene sconfitto e 27 parla di tutta l'autorità che viene consegnata a questi santi.

Altre persone sono presenti anche nelle visioni celesti di Daniele e Giovanni. Come abbiamo già visto in Revelation 4: 4, ci sono degli 24 raffigurati seduti sui troni. Ora, per favore, guarda Daniel 7: 9 che dice: "Mentre guardavo, i troni erano posizionati". Chi era seduto su questi troni? Il verso successivo dice "la corte si è seduta in giudizio".

Questa corte è anche menzionata nel verso 26 dello stesso capitolo. Questa corte è composta solo da Geova Dio o ne sono coinvolti altri? Nota che Geova Dio è seduto tra i troni nel versetto 9 - il re siede sempre per primo - quindi la corte è seduta nel versetto 10. Poiché Gesù è descritto separatamente come "quello come un figlio dell'uomo", non comprende questa corte, ma è al di fuori di essa. Allo stesso modo, la corte non comprende "i santi" in Daniel 7 o il popolo trasformato in un regno di sacerdoti in Apocalisse 5 (vedi argomento 1).

Cosa significa "anziani" (in greco: presbyteroi), significare? Nei vangeli questa terminologia si riferisce agli uomini più anziani della società ebraica. In un certo numero di versetti, questi anziani sono menzionati accompagnando i sommi sacerdoti (ad esempio Matteo 16: 21; 21: 23; 26: 47). Pertanto, non sono loro stessi sacerdoti. Qual era il loro compito? Sin dai tempi di Mosè, la disposizione degli anziani ha funzionato come tribunale locale (ad es. Deuteronomio 25: 7). Quindi, almeno nella mente del lettore che aveva familiarità con il sistema giudiziario ebraico, la parola "corte" era intercambiabile con "anziani". Nota che Gesù, sia in Apocalisse 5 che in Daniel 7, entra in scena dopo che il tribunale è seduto!

Il parallelo tra Daniel 7 e Revelation 5 è sorprendente e porta alla conclusione che gli anziani di 24 nel libro dell'Apocalisse sono gli stessi descritti in Daniel 7. In entrambe le visioni, si riferiscono a un gruppo celeste, una corte di anziani, che è seduto su troni intorno a Dio stesso.

Argomento 4 - Vicino a chi?

Ogni volta che questi anziani 24 vengono menzionati, vengono visti in prossimità del trono su cui siede Geova Dio. In ogni caso, ad eccezione di Revelation 11, sono anche accompagnati dalle creature viventi 4. Queste creature viventi 4 sono identificate come cherubini, un ordine speciale di angeli (Ezechiele 1: 19; 10: 19). Gli anziani di 24 non sono descritti come in una posizione molto vicina a Cristo come le persone di 144.000 che sono “con lui” (Re 14: 1). Lo stesso versetto chiarisce anche che gli anziani di 24 non possono cantare la stessa canzone delle persone di 144.000, quindi non possono essere le stesse persone. Si noti che gli anziani 24 sono continuamente in prossimità di Dio stesso per servirlo.

Ma che dire degli argomenti che sono menzionati all'inizio di questo articolo e che portano molti alla conclusione che gli anziani 24 sono gli unti? Si prega di considerare i successivi controargomenti.

Argomento 5: Thrones Symbolizing Authority

E i troni su cui sono seduti gli anziani di 24? Colossesi 1: 16 afferma: “Poiché da lui tutte le cose sono state create, in cielo e in terra, visibili e invisibili, sia troni o domini, sovrani o autorità: tutte le cose sono state create per mezzo di lui e per lui ”. Questo testo indica che in cielo ci sono gerarchie dalle quali viene dispensata l'autorità. Questo è un concetto supportato da altri racconti biblici. Ad esempio, Daniel 10: 13 si riferisce all'angelo Michele come “uno dei principi principali (ebraico: sar). Da ciò è sicuro concludere che in cielo esiste un ordine di principi, una gerarchia di autorità. Poiché questi angeli sono descritti come principi, è opportuno che siedano sui troni.

Argomento 6: corone appartenenti ai vincitori

La parola greca tradotta "corona" è στέφανος (traslitterazione: Stephanos). Questa parola è molto significativa. Questo tipo di corona non è necessariamente una corona reale, poiché lo è la parola greca che indica lo status διαδήμα (diadema). AIUTI Definisce gli studi di parole Stephanos come: “propriamente, una ghirlanda (ghirlanda), assegnata a un vincitore negli antichi giochi atletici (come le Olimpiadi greche); la corona della vittoria (contro il diadema, "una corona reale").

I principi angelici come Michael menzionato nell'argomento 5 sono persone potenti che devono usare la loro forza per combattere con forze demoniache. Trovi resoconti impressionanti di tali guerre in Daniel 10: 13, 20, 21 e Revelation 12: 7-9. È confortante leggere che i principi leali emergono da guerre come i vincitori. Meritano di indossare una corona che appartiene ai vincitori, non sei d'accordo?

Argomento 7: il numero 24

Il numero 24 potrebbe rappresentare un numero letterale di anziani o potrebbe essere rappresentativo. Potrebbe riguardare l'account in 1 Chronicles 24: 1-19 o no. Supponiamo che questo numero sia in qualche modo correlato a 1 Chronicles 24. Ciò dimostra che gli anziani di 24 devono essere infastiditi come preti?

Si noti che 1 Chronicles 24: 5 descrive i loro compiti in questo modo: "ufficiali sacri e ufficiali di Dio" o "principi del santuario e principi di Dio". Ancora una volta la parola ebraica "sar" viene usato. L'enfasi è posta sul servizio nel tempio di Dio. La domanda diventa: la disposizione terrena è un modello della disposizione celeste o è il contrario? Lo scrittore di Ebrei nota che il tempio con i suoi sacerdoti e sacrifici era l'ombra di una realtà in cielo (Eb 8: 4, 5). Dobbiamo renderci conto che l'accordo terreno non può essere trovato uno a uno in cielo. Ad esempio, considera che tutte le persone unte come sacerdoti alla fine entrano nel Santissimo, cioè in paradiso (Eb 6: 19). Ai tempi del tempio in Israele, solo il Sommo Sacerdote poteva entrare in quest'area una volta all'anno! (Heb 9: 3, 7). Nella "vera disposizione" Gesù non è solo il Sommo Sacerdote ma anche il sacrificio (Eb 9: 11, 12, 28). Non c'è bisogno di spiegare ulteriormente che nella "disposizione dell'ombra" non era così (Le 16: 6).

È straordinario che gli ebrei forniscano una bella spiegazione del vero significato della disposizione del tempio, senza tuttavia fare riferimento alle divisioni sacerdotali di 24.

Per inciso, la Bibbia racconta un'occasione in cui un angelo fa qualcosa che ci ricorda il compito di un sommo sacerdote. In Isaiah 6: 6 leggiamo di un angelo speciale, uno dei serafini, che prese un carbone ardente dall'altare. Qualcosa del genere era anche un compito del Sommo Sacerdote (Le 16: 12, 13). Qui abbiamo un angelo che agisce come sacerdote. Questo angelo chiaramente non è uno degli unti.

Quindi un singolo riferimento numerico a un ordine sacerdotale non è affatto una prova conclusiva di una correlazione tra i racconti di Cronache e Rivelazione. Se gli anziani di 24 fanno riferimento a 1 Chronicles 24, potremmo chiederci: se Geova voleva che ci informassimo di un ordine angelico che lo serve nella sua corte celeste, come potrebbe renderlo comprensibile per noi? Potrebbe essere possibile che usasse le immagini nella stessa disposizione terrena che già usa per spiegare le cose celesti?

Conclusione

Quale conclusione trai dopo aver considerato queste prove? Gli anziani 24 rappresentano gli unti? O sono angeli che mantengono una posizione speciale vicino al loro Dio? Molti argomenti scritturali indicano quest'ultimo. Importa se uno potrebbe chiedere? Almeno questo studio ha portato un parallelo molto interessante alla nostra attenzione, in particolare tra Daniel 7 e Revelation 4 e 5. Forse possiamo imparare di più da questa equazione. Conserviamolo per un altro articolo.

_______________________________________

[I] Salvo diversa indicazione, tutti i riferimenti biblici si riferiscono alla versione standard inglese (ESV)

Meleti Vivlon

Articoli di Meleti Vivlon.