Il viaggio volge al termine, ma le scoperte continuano ancora

Questo sesto articolo della nostra serie continuerà nel nostro "Journey of Discovery Through Time" iniziato nei due precedenti articoli usando i cartelli e le informazioni sull'ambiente che abbiamo raccolto dai riassunti dei Capitoli della Bibbia dagli articoli (2) e (3) in questa serie e le Domande per la riflessione nell'articolo (3).

Come negli articoli precedenti, per garantire che il viaggio sia facile da seguire, le Scritture analizzate e discusse saranno di solito citate per intero per un facile riferimento, consentendo di ripetere la rilettura del contesto e del testo. Naturalmente, il lettore è fortemente incoraggiato a leggere questi passaggi direttamente nella Bibbia, se possibile.

In questo articolo esamineremo quanto segue e faremo ulteriori scoperte lungo la strada:

  • Passaggi individuali delle Scritture chiave (continua)
    • Daniel 9 - L'età di Daniel limita il periodo dalla distruzione di Gerusalemme a Ciro
    • 2 Chronicles 36 - Il pagamento dei Sabbath non è un numero fisso di anni
    • Zaccaria 1 - 70 anni di denuncia diversi periodi di tempo rispetto a 70 anni di servitù
    • Haggai 1 e 2 - La ricostruzione del tempio è stata riavviata
    • Zaccaria 7 - Il digiuno per 70 anni diversi da 70 anni di servitù
    • Isaiah 23 - Pneumatico da dimenticare per l'ennesimo altro periodo di 70

11. Daniel 9: 1-4 - Discernimenti di Daniel ed Age of Daniel

Tempo scritto: mesi successivi alla caduta di Babilonia a Ciro e Dario

Scrittura: "Nel primo anno di Da · riʹus, il figlio di A · ha · e ·rus del seme dei Medi, che era stato reso re sul regno dei Chal · deʹans; 2 nel primo anno del suo regno io stesso, Daniele, ho discusso dai libri il numero degli anni in merito ai quali la parola di Geova era venuta in mente al profeta Geremia, per aver adempiuto alle devastazioni di Gerusalemme, vale a dire settant'anni. 3 E ho proceduto a rivolgere la mia faccia a Geova il [vero] Dio, per cercarlo [con la preghiera] e con le suppliche, con il digiuno, la tela di sacco e le ceneri. 4 E ho iniziato a pregare Geova mio Dio, a fare confessione e a dire:"

Il numero di anni che porterebbe a termine / completerebbe / porrebbe fine alle desolazioni[I] (rovina) di Gerusalemme nel contesto di Babilonia appena caduta e (a) Geremia 25 "Servire Babylon 70 anni" e (b) Geremia 27 "Per Babylon 70 anni"[Ii] era appena finito. Questo è ciò che Daniel aveva discernuto. Dato che la benedizione di Geova e il suo spirito santo erano chiaramente su Daniele, ci viene chiesto di porre le seguenti domande:

Perché Daniel non ha discernere prima dell'1st Anno di Dario il Mede (dopo la caduta di Babilonia) quando gli anni 70 di Geremia sarebbero finiti? Potrebbe essere perché?

  • la profezia è di solito compresa dopo l'adempimento, non prima, e
  • la data di inizio degli anni di 70 era non ovvio, anche se sapeva chiaramente quando Gerusalemme fu definitivamente distrutta nel 19th anno (18th anno di regno) di Nabucodonosor? (Ezechiele era a Babilonia e registra che la distruzione di Gerusalemme era avvenuta quando aveva ricevuto un rapporto da un fuggiasco come riportato in Ezechiele 33:21[Iii], e così chiaramente Daniele avrebbe saputo da questa fonte oltre che dall'essere al servizio del re Nabucodonosor.)
  • A causa di (ii) la data di inizio non è ovvia, non c'era modo di calcolare in anticipo la data di fine. Se Daniel avesse saputo che gli anni di 70 erano iniziati con la distruzione finale di Gerusalemme, avrebbe potuto facilmente calcolare in avanti.

Non perché:

(a) discerneva che i 70 anni erano terminati nel 539 a.C. con la caduta di Babilonia dopo l'evento. In effetti, deve aver riflettuto di essere stato determinante nel trasmettere l'adempimento della profezia di Geremia interpretando la scrittura sul muro di Belshazzar, riportata in Daniele 5:26 dove affermava: “Questa è l'interpretazione della parola: Mene, Dio ha numerato i giorni del tuo regno e l'ha finito (lo ha portato a termine) ".

(b) Se il periodo di 70 anni fosse legato alle devastazioni menzionate in Daniel 9: 2, c'erano almeno due punti di partenza, (1) il tempo dell'assedio che portò alla morte di Jehoiakim nel suo 11th anno e portando all'esilio di Jehoiachin e (2) alla distruzione finale di Gerusalemme. Probabilmente c'era anche un terzo, l'4th anno di Jehoiakim. (Vedi Jeremiah 25: 17-26 nella parte 5 di questa serie)

Infine (c), se il periodo si riferisse alla servitù e al controllo babilonesi, non sarebbe stato chiaro su quale data contare.

  • Fu quando Babilonia prese la capitale dell'Assiria e divenne la potenza mondiale prevalente?
  • Oppure, quando Nabucodonosor uccise l'ultimo re assiro Assur-uballit III?
  • Oppure, quando Babilonia invase Giuda per imporre la sua supremazia su Jehoiakim?
  • Oppure, quando Babilonia ha schiacciato la ribellione di Jehoiakim?
  • Oppure, quando Babylon prese i primi esiliati o il maggior numero di esiliati 3 mesi dopo la morte di Jehoiakim, compreso Jehoiachin?
  • Oppure, quando Babilonia alla fine distrusse completamente Gerusalemme nella 19th anno di Nabucodonosor.

Mentre Daniele ha discernito che il periodo di 70 anni è stato compiuto o completato, ha anche realizzato che era necessario altro per consentire agli ebrei di tornare. Daniel ha continuato a pregare per il suo popolo per il perdono mentre anche lui discerneva Deuteronomio 4: 25-31[Iv], 1 Kings 8: 46-52[V] e Geremia 29: 12-29, in modo che gli ebrei fossero liberati e in grado di tornare in patria. Geova ascoltò e accettò la sua preghiera a nome degli ebrei e spostò Ciro per emanare il suo decreto che consentiva il ritorno e l'inizio della ricostruzione di Gerusalemme. Questo era nel 1st anno di Ciro regna su Babilonia. Questo è inteso come 539 BCE / 538 BCE. Era anche l'1st Anno di Dario il Mede che governò almeno un anno su Babilonia.

Domanda: Quanti anni aveva Daniel quando Babilonia cadde su Ciro?

Daniel 1: 1-6 indica che Daniel è stato portato a Babilonia in 3rd o 4th Anno di Jehoiakim. Probabilmente avrebbe avuto almeno 8 anni o più in quel momento per avere ricordi di quel tempo e per essere stato scelto.

  • Nello scenario di una desolazione di 48 anni, quando Babylon cadesse, avrebbe avuto 75 anni (8 + 8 + 11 + 48 = 75). (8 anni + 8 anni rimanenti Il regno di Jehoiakim + 11 anni Il regno di Sedechia alla caduta di Gerusalemme + 48 anni dopo la caduta di Gerusalemme (586 a.C. alla caduta di Babilonia 539 a.C.).
  • Sotto lo scenario di una desolazione di 68 anni, avrebbe avuto 95 anni (8 + 8 + 11 + 68 = 95). A questa vecchiaia, Daniele non sarebbe stato in grado di prosperare nel regno di Dario Mede e Ciro il persiano. (Daniele 6:28).

Fig 4.11 Age of Daniel sotto i due scenari.

Scoperta principale numero 11: Daniel discerneva che la servitù di 70 anni per Babilonia era ora terminata quando interpretò la scrittura sul muro del re babilonese Belshazzar (non 2 anni dopo). Probabilmente Daniele sarebbe morto al tempo della distruzione di Biro da parte di Biro se la distruzione finale di Gerusalemme fosse stata del 607 a.C. con un esilio di 68 anni, piuttosto che prosperare secondo il racconto biblico.

12. 2 Chronicles 36: 15-23 - Servitù per riempire i predetti anni 70, Sabbath da pagare

Periodo: Riepilogo, da prima della distruzione di Gerusalemme, alla caduta di Babilonia a Ciro e Dario

Scrittura: "E Geova Dio dei loro antenati continuava a inviare contro di loro per mezzo dei suoi messaggeri, inviando ancora e ancora, perché provava compassione per il suo popolo e per la sua dimora. 16 Ma stavano continuamente scherzando con i messaggeri del [vero] Dio e disprezzando le sue parole e deridendo i suoi profeti, fino a quando la rabbia di Geova si scagliò contro il suo popolo, fino a quando non vi fu guarigione.

17 Così ha sollevato contro di loro il re dei Chalé deans, che ha continuato a uccidere i loro giovani con la spada nella casa del loro santuario, né provava compassione per il giovane o vergine, vecchio o decrepito. Tutto ciò che ha dato in mano. 18 E tutti gli utensili, grandi e piccoli, della casa del [vero] Dio e i tesori della casa di Geova e i tesori del re e dei suoi principi, tutto ciò che portò a Babilonia. 19 E ha continuato a bruciare la casa del [vero] Dio e abbattere il muro di Gerusalemme; e tutte le sue torri di abitazione hanno bruciato con il fuoco e anche tutti i suoi articoli desiderabili, in modo da causare la rovina. 20 Inoltre, portò via quelli rimasti dal prigioniero della spada a Babilonia, e diventarono servi di lui e dei suoi figli fino a quando la regalità della Persia iniziò a regnare; 21 per adempiere la parola di Geova per bocca di Geremia, fino a quando il paese non avesse pagato i suoi sabati. Tutti i giorni di mentire desolati hanno tenuto il sabato, per compiere settant'anni."

Questo passaggio è stato scritto come una storia o un riassunto degli eventi passati piuttosto che profezia di eventi futuri.

Sottolinea il modo in cui gli israeliti / giudei continuavano a fare ciò che era male agli occhi di Geova e ribellarsi a Nabucodonosor. Questo è successo da parte di tutti gli ultimi tre re di Giuda: Jehoiakim, Jehoiachin e Zedekiah. Sia i re che il popolo respinsero i messaggi di avvertimento dei profeti di Geova. Di conseguenza, Geova alla fine permise a Nabucodonosor di distruggere Gerusalemme e uccidere la maggior parte di coloro che non erano già stati esiliati. I resti dei sopravvissuti furono portati a Babilonia fino alla cattura di Babilonia da parte dei persiani per adempiere alle profezie di Geremia. Nel frattempo, la terra ha pagato i numerosi Sabbath ignorati[Vi] fino al completamento degli anni 70 di servitù per Babilonia.

Un esame più attento dei versi 20 -22 rivela quanto segue:

Il verso 20 dice: “Inoltre portò via quelli rimasti dalla prigioniera della spada a Babilonia, e diventarono servi di lui e dei suoi figli fino a quando la regalità della Persia iniziò a regnare”. Ciò indica che in questo esilio al tempo di Sedechia c'erano pochi presi in cattività. Una parte considerevole dei giudei era già stata precedentemente esiliata al tempo dell'esilio di Jehoiachin e ora una gran parte di quelli rimasti da quel momento erano stati uccisi in adempimento di Geremia 24. Inoltre, la servitù terminò quando la Medo-Persia prese Babilonia e iniziò a regnare su Babilonia, non dopo.

Il verso 21 afferma: “per adempiere la parola di Geova per bocca di Geremia, fino a quando il paese non avesse pagato i suoi sabati. Tutti i giorni di mentire desolati hanno tenuto il Sabbath, per soddisfare gli anni di 70."Lo scrittore di Cronache (Esdra) commenta il motivo per cui hanno dovuto servire Babilonia. Era duplice,

(1) per adempiere alle profezie di Geremia di Geova e

(2) affinché la terra rimanga desolata per quel tempo per ripagare i suoi sabati come richiesto da Levitico 26: 34.

Questo ripagare i suoi Sabbath sarebbe adempiuto o completato alla fine degli anni 70. Quali anni 70? Jeremiah 25: 13 dice "quando 70 avrà compiuto (completato) anni, chiamerò per spiegare il re di Babilonia e quella nazione”. Quindi, il periodo di 70 si concluse con la chiamata a rendere conto del re di Babilonia, non un ritorno a Giuda, né una chiamata a rendere conto di Ciro il persiano come re di Babilonia.

Il passaggio delle Scritture non dice "anni 70 desolati" o "anni 70 esiliati", vedi Geremia 42: 7-22 dove anche dopo la distruzione di Gerusalemme avrebbero potuto rimanere in Giudea. Piuttosto afferma che la terra ha tenuto il Sabbath, pagando i suoi Sabbath non mantenuti, fino al completamento del periodo di 70 anni dato da Geremia. La costruzione e la formulazione del passaggio non richiedono che il periodo di osservanza del Sabbath sia di 70 anni, ma solo che il periodo di tempo in cui Giuda era desolato fosse sufficiente per ripagare gli omessi Sabbath.

È stato richiesto un periodo di tempo specifico per pagare i Sabbath? In tal caso, su quale base dovrebbe essere calcolato?

Se prendiamo 70 anni come periodo richiesto, troviamo quanto segue: Tra il 587 a.C. e il 1487 a.C. (intorno al momento dell'entrata in Canaan) sono 900 anni e 18 cicli del Giubileo. 18 x 8 anni di Sabbath per ciclo sono 144 anni. Tra il 987 a.C. (l'inizio del regno di Roboamo) e il 587 a.C. (distruzione di Gerusalemme) sono 400 anni e 8 cicli del Giubileo equivalgono a 64 anni (8 × 8) e questo presuppone che gli anni del Sabbath siano stati ignorati per ognuno di questi anni. Ciò chiarisce che non è possibile calcolare il numero esatto di anni che devono essere pagati, né esiste un periodo di inizio conveniente o ovvio che corrisponda a 70 o 50 anni Sabbath persi. Ciò indicherebbe sicuramente che il pagamento di Sabbaths non è stato uno specifico rimborso, ma piuttosto è trascorso un periodo di tempo sufficiente durante il periodo di desolazione per ripagare quanto dovuto.

Un ultimo, ma vitale punto è che c'è più significato nell'avere una durata di desolazione di 50 anni rispetto a 70 anni. Con una lunga serie di anni di desolazione ed esilio 50, il significato della loro liberazione e ritorno a Giuda nell'anno giubilare (50th) dell'esilio non si perderebbe agli ebrei che stavano tornando, avendo scontato un intero ciclo di anni di sabato in esilio. 587 BCE a 538 BCE era 49 anni. 538 a.C. fu il primo (regnante) anno di Ciro il Grande e l'anno in cui li pubblicò. L'anno giubilare (50th anno) è stato l'anno in cui sono tornati a Giuda e sono stati in grado di iniziare la ricostruzione.[Vii]

Come 2 Chronicles 26: afferma 22,23 “E nel primo anno di Ciro, re di Persia, affinché la parola di Geova per bocca di Geremia potesse essere realizzata, Geova suscitò lo spirito di Ciro, re di Persia, in modo da far passare un grido in tutto il suo regno, dicendo “Questo è ciò che Ciro, re della Persia, ha detto 'Tutti i regni della terra che Geova, il Dio dei cieli, mi ha dato, ... Chiunque sia fra voi di tutto il suo popolo, Geova suo Dio sia con lui. Quindi lascialo salire. '”

Fig 4.12 Ciclo di anni giubilare per la terra da pagare dei suoi anni di sabato persi e la liberazione avvenne nell'anno del Giubileo.

Numero principale di scoperta 12: La terra di Giuda è stata in grado di riposare sufficientemente per compiere i suoi anni del Sabbath mancati. L'esilio e la liberazione di ebrei portati a Babilonia nell'ultima caduta di Gerusalemme coincisero con l'inizio e la chiusura di un ciclo ebraico dell'anno giubilare 50.

13. Zaccaria 1: 1, 7, 12, 16 - Pietà per Gerusalemme e Giuda, che sei stato indignato in questi anni 70

Scritto: - 19 Anni dopo la caduta di Babilonia a Ciro e Dario

Scrittura: "Nell'ottavo mese del secondo anno di Davide, la parola di Geova venne pronunciata a Zaccaria, figlio di Berna, figlio di Iddo, il profeta, dicendo: 2 “Geova si indignò contro i TUOI padri, moltissimo. ',' Il ventiquattresimo giorno dell'undicesimo mese, cioè il mese in cui Shebat, nel secondo anno di Davide, la parola di Geova venne pronunciata a Zech · a · riʹah figlio di Ber · e · chiʹah figlio di Idʹdo il profeta, dicendo: ' '12 Quindi l'angelo di Geova rispose e disse: "O Geova degli eserciti, per quanto tempo non mostrerai misericordia a Gerusalemme e alle città di Giuda, che hai denunciato in questi settant'anni?" ", '16 “Pertanto, questo è ciò che Geova ha detto: '“ Certamente tornerò a Gerusalemme con misericordia. La mia casa sarà costruita in lei ", è l'espressione di Geova degli eserciti," e una linea di misurazione stessa sarà allungata su Gerusalemme "."

Questo è stato scritto in 11th mese di 2nd Anno di Dario il Grande circa 520BC[Viii]. È in questo contesto che Zaccaria scrive "Quindi l'angelo di Geova disse: "O Geova degli eserciti, per quanto tempo manterrai la tua misericordia da Gerusalemme e dalle città di Giuda, con le quali sei stato indignato in questi anni di 70.“”

Qual era il contesto del racconto di Zaccaria? Il tempio non è stato ancora ricostruito a causa dell'impedimento perpetrato dagli oppositori come registrato in Esdra 4: 1-24. Questo durò per l'ultima parte del regno di Ciro (9 di 11 anni su Babilonia), il regno di Assuero (forse il nome del trono di Cambise II figlio di Ciro, gli anni di 8) e Artaxerxes (forse il nome del trono di Bardiya , forse un usurpatore o un fratello di Cambise, 7 al massimo per mesi) fino al regno di Dario il persiano (il Grande). Erano stati liberati da Ciro e restituiti pieni di entusiasmo per ricostruire Gerusalemme, Giuda e il tempio, ma questo entusiasmo è rapidamente svanito di fronte a continue interferenze e opposizioni.

Inoltre, verso 16 '“Ritornerò sicuramente a Gerusalemme con misericordia. La mia casa sarà costruita in lei " indica che sarebbe ancora futuro da quella data in cui Geova avrebbe mostrato misericordia a Gerusalemme e assicurato che il suo tempio fosse stato ricostruito.

Questi 70 anni, quindi, si riferirebbero logicamente a 70 anni dalla data di scrittura. Se torniamo dal 520 a.C. all'11th mese 589 a.C. abbiamo 69 anni, l'anno precedente a 11th mese 590 BCE è 70th anno. In base alla cronologia secolare, qualsiasi cosa correlata ha avuto inizio tra 11th mese 590 BCE e 11th mese 589 BCE che corrisponderebbe a questo periodo?

Sì, l'inizio dell'assedio di Gerusalemme nella 9 di Sedechiath Anno (cronologia secolare 589 BCE) in 10th mese che era nell'70th anno.[Ix] Se tentiamo di usare un periodo di esilio e desolazione di 68 anni dalla caduta di Babilonia alla distruzione di Gerusalemme, nulla di rilevante o evento correlato avvenne in 589 a.C. poiché la terra di Giuda era desolata.

Era lo stesso periodo di 70 a cui si riferiva Geremia? La conclusione ragionevole che dovremmo trarre è NO! Non c'è nulla in questo passaggio di Zaccaria che collega direttamente o addirittura suggerisce un collegamento di questo periodo di anni 70 agli anni 70 menzionati in Geremia 25 o Geremia 29. Se il passaggio fosse al passato (quegli anni 70) potrebbe riferirsi agli anni 70 di Geremia, ma il versetto afferma che "queste[X] 70 anni " implicando 70 anni a partire dall'ora corrente.

Fico 4.13 Geova indignato per gli anni di Giuda e Israele 70

Numero principale di scoperta 13: il periodo di 70 menzionato in Zaccaria non si riferisce alla servitù, ma piuttosto alla denuncia.

14. Haggai 1: 1, 2, 4 e Haggai 2: 1-4 - Incoraggiato a ricominciare a ricostruire il Tempio

Scritto: 19 Anni dopo la caduta di Babilonia a Ciro e Dario

Scrittura: "Nel secondo anno del re di Davide, nel sesto mese, il primo giorno del mese, la parola di Geova fu pronunciata per mezzo del profeta Hagʹgai a Ze · rubʹba · bel figlio di Eliseo, il governatore di Giuda e a Giosuè, figlio di Gereza, dak il sommo sacerdote, dicendo 2 “Questo è ciò che Geova degli eserciti ha detto: 'Riguardo a questo popolo, hanno detto:“ Non è giunto il tempo, il tempo della casa di Geova, perché [sia] costruito ”.

'Nel settimo [mese], il ventunesimo [giorno] del mese, la parola di Geova venne pronunciata per mezzo del profeta Hagʹgai, dicendo: 2 “Di ', per favore, a Ze · rubʹba · bel figlio di Eliseo, il governatore di Giuda, e a Giosuè figlio di Iezaz dak il sommo sacerdote, e ai rimanenti del popolo, dicendo , 3 'Chi c'è tra voi che rimane su chi ha visto questa casa nella sua antica gloria? E come lo state vedendo ora? Rispetto a ciò, non è forse nulla nei TUOI occhi?

4 “'Ma ora sii forte, o Ze · rub · bel,' è l'espressione di Geova ', e sii forte, o Giosuè figlio di Geova, dak, sommo sacerdote'.

“'E sii forte, tutto il popolo del paese', è l'espressione di Geova 'e opera'.

"'Poiché io sono con te popolo', è l'espressione di Geova degli eserciti '”."

Haggai scrive in 2nd Anno di Dario il Grande. Lo sappiamo da (13) Zaccaria 1: 12. A Aggeo e Zaccaria furono dati messaggi da Geova per rivitalizzare gli ebrei affinché tornassero per continuare e finire la ricostruzione del Tempio, di cui erano state poste solo le basi. Nei successivi 18 anni dalla caduta di Babilonia, gli ebrei avevano continuato a ricostruire e rivestire le loro case (gli ultimi ritocchi), ma non sono tornati alla costruzione del Tempio. Haggai chiede nel capitolo 2: 3, “Chi c'è tra voi che rimane su chi ha visto questa casa nella sua antica gloria? E come lo state vedendo ora? Non è in confronto con quello, come niente ai tuoi occhi? ”

Quanti anni avevano questi adesso? Sì, quanti anni avevano gli ebrei che avevano visto l'ex tempio e potevano ancora ricordare com'era? 2nd L'anno di Dario fu circa 520 a.C. Per ricordare abbastanza bene l'ex tempio, avrebbero dovuto avere almeno Xnumx anni. Quando Zaccaria scrisse era ormai 10 anni dopo la caduta di Babylon = 19 anni (29 + 10). Se questo periodo di tempo fosse 19 anni dalla distruzione del tempio alla caduta di Babilonia (cioè 68 a.C. - 607 a.C.), ora avrebbero 539 (97 + 29). Perfino un 68 di un anno alla caduta di Gerusalemme (se datato a 5 a.C.) sarebbe 607 al tempo di 92nd anno di Dario il Grande. Quanti 92 anni o 97 o anche più vecchi sarebbero sopravvissuti fino a quel momento e, cosa più importante, quanti potrebbero ricordare il tempio? Anche nel mondo occidentale di oggi con buone cure mediche, ci sono pochissimi bambini di età compresa tra 92 e 100. Eppure c'erano abbastanza sopravvissuti riuniti lì per Haggai per chiarire il punto: ricordi il tempio di Salomone, in che modo ciò che hai costruito si confronta con quello?

E se la caduta di Gerusalemme fosse nel 587 a.C.? Ciò renderebbe ancora i soggetti della domanda di Haggai 77 anni più. (10 + 48 + 19), ma sarebbe possibile[Xi], piuttosto che poco pratico e improbabile. (10 anni + 48 anni (dalla caduta di Gerusalemme a prima della caduta di Babilonia) + 19 anni (dalla caduta di Babilonia a Dario 2nd Anno).

Dobbiamo anche ricordare che la maggior quantità di esiliati era stata portata a Babilonia con Jehoiachin, 11 anni prima della distruzione di Gerusalemme, rendendoli 88 anni più (10 + 11 + 48 + 19). (10 anni +11 anni (regno di Sedechia alla caduta di Gerusalemme) + 48 anni (dalla caduta di Gerusalemme a prima della caduta di Babilonia) + 19 anni (caduta di Babilonia a Dario 2 ° anno). Questo fatto, quindi, fornisce una forte evidenza circostanziale che il periodo dalla distruzione di Gerusalemme fino al ritorno sanzionato da Ciro era di soli 48 anni, anziché 68 anni.

Fico 4.14 Ricordando la gloria del tempio di Salomone

Numero principale di scoperta 14: molti ebrei anziani che vedono la ricostruzione del tempio a partire da Dario il Grande 2nd L'anno era abbastanza giovane da ricordare ancora il Tempio di Salomone prima della sua distruzione. Ciò consente solo un periodo di 48 piuttosto che un intervallo di 68 tra la distruzione finale di Gerusalemme e la caduta di Babilonia su Ciro.

15. Zechariah 7: 1, 4-7 - Il digiuno in 5th Mese e 7th mese e questo per 70 anni

Scritto: 21 Anni dopo la caduta di Babilonia a Ciro e Dario

Scrittura: "Inoltre, avvenne che nel quarto anno di re Riusus la parola di Geova venne pronunciata a Zaccaria, il quarto [giorno] del nono mese, [cioè,] a Chisʹlev. ','4 E la parola di Geova degli eserciti continuava a ripetermi dicendo: 5 "Di 'a tutto il popolo della terra e ai sacerdoti:" Quando digiunasti e ci fu un lamento nel quinto [mese] e nel settimo [mese], e questo per settant'anni, mi hai davvero digiunato, anche io? 6 E quando avresti mangiato e quando avresti bevuto, non eri tu quello che mangiava e non eri tu quello che beveva? 7 [Dovresti] non [obbedire] alle parole che Geova chiamò per mezzo degli ex profeti, mentre Gerusalemme era abitata, e a suo agio, con le sue città tutt'intorno a lei, e [mentre] il Negʹeb e la Sheplah erano abitate? '”"

Questo passaggio è stato scritto in 9th mese di 4th Anno del re Dario (il Grande) intorno al 518 a.C.[Xii].

La domanda sollevata dagli ebrei rimpatriati nei confronti dei sacerdoti era la seguente: dovrebbero continuare a piangere e digiunare nell'5th mese come facevano da molti anni? La risposta di Geova nel verso 5 fu di dire ai sacerdoti e al popolo “(5) Quando hai digiunato e pianto in 5th mese (anniversario della distruzione di Gerusalemme e del tempio) e in 7th mese (anniversario dell'omicidio di Gedaliah e dei resti che si trasferiscono in Egitto) secondarie per un [Xiii] 70 anni, hai davvero digiunato per me? (6) E quando avresti mangiato e bevuto, non avresti mangiato per te stesso e bevuto per te stesso? (7) Non dovresti obbedire alle parole che Geova proclamò attraverso gli ex profeti, mentre Gerusalemme e le città circostanti erano abitate e in pace ...? ”

Qui Geova stava facendo il punto registrato in 1 Samuel 15: 22 “Geova prova tanto piacere nelle offerte e nei sacrifici bruciati (e nel digiuno e nel pianto che potremmo aggiungere) che nell'obbedire alla voce di Geova? Guarda! Obbedire è meglio di un sacrificio e prestare attenzione al grasso degli arieti. " In altre parole, il loro digiuno e il loro pianto non erano richiesti né richiesti da Geova, ma l'obbedienza lo era.

In che periodo hanno riguardato questi anni di 70? Stavano ancora digiunando e piangendo e volevano sapere se dovevano smettere. Pertanto, il periodo era in corso in quel momento, e quindi logicamente erano passati 70 anni da quel momento in cui scrivevo e ponevo la domanda.

Non potrebbe essere per un certo periodo di tempo completato quasi 20 anni prima in 539 BCE. Se torniamo a 9th mese 587 a.C. abbiamo 69 anni, l'anno precedente a 9th mese 588 BCE è 70th anno. Sotto la cronologia secolare, tra 9 ha avuto inizio qualcosa di correlatoth mese 588 BCE e 11th mese 587 a.C. che corrisponderebbe a questo periodo? Secondo la cronologia secolare, Gerusalemme fu distrutta nel 587 a.C. Le Scritture registrano gli eventi ricordati nel digiuno e nel pianto come 5th mese (distruzione di Gerusalemme) e 7th mese (l'omicidio di Gedaliah e la terra lasciata vuota),[Xiv] cioè in 70th anno, a partire dall'anno in cui è stata sollevata la questione.

Se tentiamo di utilizzare un periodo di esilio e desolazione di 70 anni dalla distruzione di Gerusalemme a partire da 607 a.C., nulla di rilevante o evento correlato avveniva in 588 BCE / 587 a.C. che è la data in cui arriviamo se lavoriamo indietro negli anni 70 da 4th Anno di Dario in 518 a.C. Zaccaria stava discutendo dello stesso periodo di 70 anni che era stato profetizzato da Geremia? La conclusione ragionevole che dovremmo trarre è NO! Non c'è nulla in questo passaggio di Zaccaria che collega direttamente questo periodo di 70 agli anni di 70 menzionati in Geremia 25 o Geremia 29.

Fig 4.15 - 70 anni di digiuno

Numero principale di scoperta 15: Gli anni 70 di digiuno menzionati in Zechariah 7 non sono collegati agli anni 70 di servitù. Copre dall'anno di scrittura in 4th anno di Dario il Grande torna alla distruzione finale di Gerusalemme.

16. Isaiah 23: 11-18 - Pneumatico da dimenticare per 70 anni

Scritto più di 100 anni prima della distruzione di Gerusalemme.

Scrittura: "11 Geova stesso ha dato un comando contro Phoenice, per annientare le sue roccaforti. 12 E dice: “Non devi mai più esultare, o oppresso, la vergine figlia di Siʹdon. Alzati, attraversa lo stesso Kitʹtim. Anche lì non sarà riposante per te. " 13 Guarda! La terra dei Chal · deʹans. Questo è il popolo - poiché · syrʹi · a non ha dimostrato di essere [l'unico] - l'hanno fondata per i cacciatori del deserto. Hanno eretto le loro torri d'assedio; hanno messo a nudo le sue torri di abitazione; uno l'ha impostata come una rovina fatiscente. 14 Urla, voi navi di Tarshish, poiché la VOSTRA fortezza è stata spogliata. 15 E deve accadere in quel giorno La gomma deve essere dimenticata per settant'anni, lo stesso dei giorni di un re. Alla fine di settant'anni accadrà a Tiro come nel canto di una prostituta: 16 “Prendi un'arpa, vai in giro per la città, o prostituta dimenticata. Fai del tuo meglio per suonare le corde; rendere molte le tue canzoni, affinché tu possa essere ricordato. " 17 E deve succedere alla fine di settant'anni che Geova rivolge la sua attenzione a Tiro, e lei deve tornare al suo posto e impegnarsi a prostituirsi con tutti i regni della terra sulla superficie della terra. 18 E il suo profitto e il suo ingaggio devono diventare qualcosa di santo per Geova. Non sarà immagazzinato, né sistemato, perché il suo noleggio verrà per coloro che abitano davanti a Geova, per mangiare con soddisfazione e per un'elegante copertura."

Qui Isaia predisse che l'umile Babilonia a quel tempo sotto il dominio dell'Assiria, sarebbe diventata il popolo a portare distruzione a Tiro. (V13). Era stato profetizzato che Tiro sarebbe stato dimenticato per 70 anni. Tuttavia, si tratta degli anni 70 che si applicano a Tiro piuttosto che specificamente legati al periodo 70 di Geremia. Isaia sottolinea anche che questo era come i giorni (la vita) di un re. Pertanto non sono necessariamente esattamente gli anni di 70. Il salmista ha detto allo stesso modo in Salmo 90: 10 parlando della nostra durata di vita “In se stessi i giorni dei nostri anni sono settant'anni. E se per forza speciale sono anni 80 ”. Ovviamente, il salmista non stava parlando di lunghezze specifiche ma approssimative, una vita.

Inoltre, ci viene detto cosa accadrebbe alla fine dei settant'anni. Geova volgeva la sua attenzione e permetteva a Tiro di riprendere il suo commercio, e i profitti e le entrate sarebbero stati riservati a Geova. Ezechiele 26 ripete questo avvertimento contro Tiro nell'anno in cui Gerusalemme (sotto il dominio di Sedechia) cadde su Nabucodonosor: "3 perciò questo è ciò che il Sovrano Signore Geova ha detto: 'Eccomi contro di te, o Tiro, e farò sorgere contro di te molte nazioni, proprio come il mare solleva le sue onde. 4 E certamente porteranno in rovina le mura di Tiro e demoliranno le sue torri, e io le gratterò via la polvere e la trasformerò in una superficie nuda e splendente di una falesia. 5 Un cortile per i prosciutti è quello che diventerà in mezzo al mare. "

“'Poiché io stesso ho parlato,' è l'espressione del Sovrano Signore Geova ', e lei deve diventare un oggetto di saccheggio per le nazioni. 6 E le sue città dipendenti che si trovano nel campo, con la spada saranno uccise e la gente dovrà sapere che io sono Geova '.

7 “Perché questo è ciò che il Sovrano Signore Geova ha detto: 'Qui sto portando contro Tiro Neb · u · chad · rezʹzar il re di Babilonia da nord, un re dei re, con cavalli e carri da guerra e cavalieri e una congregazione, anche un popolo numeroso. 8 Le tue città dipendenti sul campo ucciderà anche con la spada, e dovrà creare contro di te un muro d'assedio e lanciare contro di te un bastione d'assedio e sollevare contro di te un grande scudo; 9 e lo sciopero del suo motore d'attacco dirigerà contro le tue mura e le tue torri abbatterà con le sue spade. "

Cosa troviamo nella storia secolare?

Non c'è nulla di concreto nella storia secolare, ma Giuseppe Flavio menziona la Fenicia come prigioniera nel periodo della morte del padre di Nabucodonosor (e quindi l'inizio del regno di Nabucodonosor) che probabilmente era 605 a.C. / 604 a.C. dalla storia secolare. La caduta di Tiro fu anche durante il regno di Eth'baal / I'tho'baal di Tiro il cui regno terminò nel 596 a.C. circa a partire dal 14th Anno di Hiram che fu 560 a.C. quando Ciro iniziò a regnare sulla Persia. L'aggiunta di anni 68 (non un esatto 70) ci porterebbe a 537 a.C., nel periodo in cui il Tempio iniziò a essere ricostruito sotto Ciro, per poi fermarsi a causa dell'opposizione entro pochi anni. Sembra che questo sia stato il probabile periodo di adempimento profetizzato da Isaia.

Un'alternativa è che la ricostruzione principale del Tempio di Gerusalemme, che avrebbe richiesto merci da Tiro, iniziò correttamente solo nel 2nd Anno di Dario il persiano (grande) secondo le scritture, la cui storia secolare ha il 520 a.C. L'aggiunta di 70 anni giunse al 589 a.C. / 590 a.C. l'anno prima che Gerusalemme cadesse per l'ultima volta sotto Sedechia, ma mentre era sotto assedio e quindi incapace di commerciare con Tiro. Ad ogni modo, possiamo essere certi che la profezia di Isaia si avverò e fu vista come un vero profeta da quegli ebrei ritornati.

Numero principale di scoperta 16: Il periodo di 70 per Tyre era un altro periodo di 70 non correlato e ha due possibili periodi che soddisfano i requisiti della profezia.

Questo quasi conclude il nostro "Journey of Discovery through Time". Tuttavia, non vorrai perderti la breve rassegna di tutte le scoperte insieme e in particolare le implicazioni che potrebbero cambiare la vita di questi risultati nella nostra parte 7 conclusiva.

Un viaggio alla scoperta del tempo - Parte 7

[I] Nota: desolazioni - plurale, Gerusalemme era stata devastata probabilmente durante l'4th anno di Jehoiakim, nel 11th Anno che porta alla morte di Jehoiakim e entro 3 mesi che portano all'esilio di Jehoiachin, nonché all'esilio di Sedechia nel suo 11th anno.

[Ii] Andate a Geremia 27: 7, 17.

[Iii] Ezekiel 33: 21, 23, 24 "Alla fine accadde nel dodicesimo anno, nel decimo [mese], il quinto giorno del mese del nostro esilio, che venne da me il fuggito da Gerusalemme, dicendo: "La città è stata abbattuta!" 23 E la parola di Geova cominciò a venire a me, dicendo: 24 "Figlio dell'uomo, gli abitanti di questi luoghi devastati stanno dicendo anche riguardo al suolo di Israele," Abraham è capitato di essere solo uno e tuttavia ha preso possesso della terra. E siamo in molti; a noi la terra è stata data come qualcosa da possedere '”.

[Iv] Deuteronomio 4: 25-31. Vedi parte 4, sezione 2, "Le prime profezie soddisfatte dagli eventi dell'esilio e del ritorno ebraici".

[V] 1 Kings 8: 46-52. Vedi la parte 4, sezione 2, "Profezie precedenti soddisfatte dagli eventi dell'esilio e del ritorno ebraici".

[Vi] Vedi Profezia in Leviticus 26: 34. Vedi la parte 4, sezione 2, “Le prime profezie soddisfatte dagli eventi dell'esilio e del ritorno ebraici” in cui Israele sarebbe desolato per pagare i suoi sabati, se ignorassero la legge di Geova, ma non è stato specificato un periodo di tempo.

[Vii] Per mantenere le cose semplici mesi sono omessi nel testo principale. 2 Kings 25: 25 indica che la terra era vuota da entrambi gli 7th mese o poco dopo in 587 BCE. Pertanto, gli anni di 49 si sono conclusi in 7th mese 538 BCE, con 50th e l'anno del Giubileo a partire da 8th Mese di 538 a.C. fino a 7th Mese di 537 a.C.

[Viii] Andate a Ezra 4: 4, 5, 24 per confermare che questa scrittura si riferisce a Dario il Grande (persiano) piuttosto che a Dario il Mede. Il libro di Daniele usa sempre la frase "Dario il Mede" che lo distingue da Dario o Dario il persiano. La cronologia secolare accettata mette Darius the Persians 1st Anno circa 521BC. (vedi grafico completo dei tempi)

[Ix] Guarda Ezechiele 24: 1, 2 che conferma anche l'inizio dell'assedio di Gerusalemme come 10th giorno 10th mese, 9th anno dell'esilio di Jehoiachin / dominio di Sedechia.

[X] La parola ebraica tradotta "questi" è 2088 di Strong "Zeh”. Il suo significato è "Questo", "Qui". Vale a dire il tempo presente, non passato.

[Xi] Salmo 90: 10 “Di per sé i giorni dei nostri anni sono settant'anni; E se per forza speciale sono ottant'anni. "

[Xii] Quando si citano date cronologiche secolari in questo periodo storico, dobbiamo stare attenti a dichiarare le date in modo categorico poiché raramente vi è un pieno consenso su un particolare evento che si verifica in un determinato anno. In questo documento ho usato la cronologia secolare popolare per eventi non biblici se non diversamente indicato.

[Xiii] In Zaccaria 7 molte traduzioni dicono "questi anni 70" anziché "per gli anni 70". L'ebraico è "wə · zeh". Secondo le note (22) e (44) “Zeh"=" Questo "," qui ", quindi" questi ".

[Xiv] Guarda anche 2 Kings 25: 8,9,25,26

Tadua

Articoli di Tadua.
    1
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x