"E così stiamo scrivendo queste cose affinché la nostra gioia possa essere in piena misura" - 1 John 1: 4

Questo articolo è il secondo di una serie che esamina i frutti dello spirito trovato in Galati 5: 22-23.

Come cristiani, comprendiamo che è vitale per noi praticare i frutti dello spirito. Tuttavia, poiché vari eventi della vita ci riguardano, potremmo non trovare sempre possibile mantenere il frutto dello spirito di gioia.

Esamineremo quindi i seguenti aspetti della gioia.

  • Cos'è la gioia?
  • Ruolo dello Spirito Santo
  • Fattori comuni che influenzano la nostra gioia
  • Fattori speciali che influenzano la gioia dei testimoni di Geova (passati e presenti)
  • Esempi messi davanti a noi
  • Come aumentare la nostra gioia
  • Trovare gioia tra i problemi
  • Aiutare gli altri ad avere gioia
  • Il bene che viene dalla gioia
  • Il nostro motivo principale di gioia
  • Un futuro gioioso davanti a noi

Cos'è la gioia?

Sotto ispirazione lo scrittore di Proverbi 14: 13 ha dichiarato “Anche nelle risate il cuore può soffrire; e il dolore è ciò che si rallegra in ". Le risate possono essere il risultato della gioia, ma questa scrittura indica che le risate possono mascherare il dolore interiore. La gioia non può farlo. Un dizionario definisce la gioia come "una sensazione di grande piacere e felicità". È quindi una qualità interiore che sentiamo dentro di noi, non necessariamente ciò che mostriamo. Questo nonostante il fatto che la gioia interiore si esprima spesso anche all'esterno. 1 Tessalonicesi 1: 6 indica questo quando dice che i Tessalonicesi “ha accettato la parola [della Buona Novella] sotto molte tribolazioni con gioia di spirito santo ”. È quindi vero che "La gioia è uno stato di felicità o gioia che rimane se le condizioni intorno a noi sono piacevoli o meno ”.

Come sappiamo dal documento di Atti 5: 41, anche quando gli apostoli furono frustati per aver parlato del Cristo, essi “sono andati avanti da prima del Sinedrio, rallegrandosi perché erano stati considerati degni di essere disonorato in nome del suo nome ”. Ovviamente, i discepoli non si sono goduti la frustata che hanno ricevuto. Tuttavia, erano sicuramente contenti del fatto di essere rimasti così fedeli a tal punto che il sinedrio li aveva resi un obiettivo di persecuzione come predisse Gesù. (Matthew 10: 17-20)

Ruolo dello Spirito Santo

Essere un frutto dello spirito, avere gioia richiede anche la richiesta dello Spirito Santo in preghiera a Nostro Padre tramite il nostro salvatore Gesù Cristo. Senza lo Spirito Santo sarebbe difficile coltivarlo con successo e ottenere tutta la gioia umanamente possibile. Quando mettiamo in pratica la nuova personalità, che coinvolge tutti i frutti dello spirito, allora possiamo trarne beneficio in molti modi poiché le nostre belle azioni e attitudini porteranno buoni risultati. (Efesini 4: 22-24) Anche se questo potrebbe non essere necessariamente con quelli immediatamente intorno a noi, sicuramente gioverà alla nostra posizione nelle menti di coloro che hanno una mentalità spirituale. Di conseguenza, potremmo spesso ricevere un trattamento reciproco piacevole. Ciò porterebbe probabilmente al risultato che la nostra gioia è aumentata. Inoltre, possiamo essere certi che Gesù Cristo e Geova apprezzeranno i nostri sforzi seri. (Luke 6: 38, Luke 14: 12-14)

Fattori comuni che influenzano la nostra gioia

Cosa può influire sulla nostra gioia nel servire Dio? Ci possono essere molti fattori.

  • Potrebbe essere una cattiva salute che ci riguarda o che colpisce i nostri cari.
  • Potrebbe essere il dolore per la perdita dei propri cari, che inevitabilmente colpisce tutti noi in questo sistema di cose.
  • Potremmo subire ingiustizie, forse al lavoro, a casa, da parte di coloro che consideravamo compagni o amici cristiani o nella vita in generale.
  • Le preoccupazioni relative alla disoccupazione o alla sicurezza del lavoro possono influire su di noi poiché ci preoccupiamo delle nostre responsabilità nei confronti dei nostri cari.
  • Possono sorgere problemi nelle nostre relazioni personali, sia all'interno della famiglia che nella cerchia più ampia dei nostri amici e conoscenti.
  • Un altro fattore che influenza la nostra gioia potrebbe essere che i membri della nostra famiglia o i nostri ex amici o conoscenti ci stanno evitando. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto di essere fuorviato da altri su come agire in relazione con i compagni cristiani che potrebbero non continuare ad accettare certe convinzioni che potremmo aver precedentemente condiviso in comune con loro a causa della nostra coscienza e della conoscenza più accurata delle Scritture.
  • Aspettative deludenti possono sorgere riguardo alla vicinanza della fine della malvagità dovuta alla fiducia nelle previsioni dell'uomo.
  • Qualsiasi numero di altre cause di preoccupazione e dolore può gradualmente farci perdere la gioia.

Molto probabilmente, quasi tutti o forse tutti questi fattori ci hanno influenzato personalmente una volta o l'altra. Forse anche ora potresti soffrire di uno o più di questi problemi in quanto sono problemi comuni che influenzano la gioia delle persone.

Fattori speciali che influenzano la gioia dei testimoni di Geova (passati e presenti)

Tuttavia, per coloro che sono o sono stati testimoni di Geova ci sono alcune ulteriori cause rilevanti che influenzano la gioia omessa dall'elenco precedente. Questi fattori richiedono una considerazione speciale. Probabilmente saranno sorti da aspettative deluse.

Quali aspettative deluse potrebbero essere?

  • La delusione avrebbe potuto sorgere a causa della fiducia nelle previsioni degli uomini terreni come "Resta vivo fino a 75", Perché 1975 sarà l'anno di Armageddon. Anche ora, potremmo ascoltare dalla piattaforma o nelle trasmissioni Web le frasi "Armageddon è imminente ” o "siamo negli ultimi giorni degli ultimi giorni " con poca o nessuna spiegazione o base scritturale. Eppure, la maggior parte se non tutti noi, almeno in passato, si sono fidati di queste dichiarazioni nonostante i consigli di Salmo 146: 3.[I] Man mano che invecchiamo e sperimentiamo i problemi causati dai fattori comuni sopra menzionati, sperimentiamo anche la verità di Proverbs 13: 12, che ci ricorda "L'aspettativa posticipata sta facendo ammalare il cuore".
  • Alcuni testimoni più anziani potrebbero ricordare (dagli articoli di studio della Torre di Guardia e dal “Proclaimers” libro) l'annuncio "Milioni ora viventi non moriranno mai" presentato come argomento di un talk in 1918 di marzo e successivamente di un opuscolo in 1920 (riferito a 1925). Tuttavia, ci sono probabilmente solo pochi milioni di persone lasciate in vita in tutto il mondo che sono persino nate da 1925 e tanto meno da 1918.[Ii]
  • La gioia può anche essere persa quando si arriva alla consapevolezza che la congregazione che si pensava fosse un ambiente molto più sicuro per educare i bambini rispetto al mondo in generale, non è in realtà così sicura come credevamo.[Iii]
  • Un altro modo in cui si può perdere la gioia è se ci si aspetta che si eviti completamente un parente stretto che potrebbe essere stato disassociato a causa della mancata accettazione di tutti gli insegnamenti dell'Organizzazione senza dubbio. I Beroeans si interrogarono su ciò che l'apostolo Paolo insegnò, e furono "esaminando attentamente le Scritture quotidianamente se queste cose fossero così ”. L'apostolo Paolo lodò il loro eccellente atteggiamento indagatore chiamandoli “Animo nobile”. I Beroean scoprirono di poter accettare gli insegnamenti ispirati dell'apostolo Paolo perché tutte le parole di Paolo erano dimostrabili dalle Scritture (Atti 17: 11). [Iv]
  • La gioia si perde quando si hanno sentimenti di inutilità. Molti Testimoni ed ex Testimoni soffrono e lottano con sentimenti di inutilità. Sembrano esserci molti fattori che contribuiscono, forse carenze alimentari, mancanza di sonno, stress e problemi di fiducia in se stessi. Molti di questi fattori possono essere causati o esacerbati dalle pressioni, dalle aspettative e dalle restrizioni imposte ai Testimoni. Ciò si traduce in un ambiente in cui è spesso difficile trovare vera gioia, contrariamente alle aspettative.

Alla luce di questi fattori e questioni che possono influenzare ognuno di noi, dobbiamo prima capire cos'è la vera gioia. Quindi possiamo iniziare a percepire come gli altri siano forse rimasti allegri, nonostante siano stati colpiti da questi stessi problemi. Questo ci aiuterà a capire cosa possiamo fare per mantenere la nostra gioia e persino aggiungere ad essa.

Esempi messi davanti a noi

Gesù Cristo

Ebrei 12: 1-2 ci ricorda che Gesù era pronto a sopportare una morte dolorosa su un palo di tortura a causa della gioia che gli era stata posta. Qual è stata quella gioia? La gioia che aveva di fronte era l'opportunità di far parte dell'accordo di Dio per ripristinare la pace sulla terra e sull'umanità. Nel fare questo accordo di Dio porterebbe gioia a coloro che risuscitano o vivono sotto tale accordo. Parte di quella gioia sarà per Gesù avere il meraviglioso privilegio e la capacità di ripristinare tutti coloro che dormono nella morte. Inoltre, sarà in grado di curare le persone con problemi di salute. Durante il suo breve ministero sulla terra, mostrò che ciò sarebbe stato possibile in futuro per mezzo dei suoi miracoli. Certamente, non saremmo anche felici se dovessimo avere la capacità e l'autorità di fare questo come ha fatto Gesù.

Re David

1 Chronicles 29: 9 fa parte della documentazione dei preparativi del re David per la costruzione del tempio di Geova a Gerusalemme che sarebbe stata effettuata da suo figlio Salomone. Il disco dice: “e il popolo lasciò il posto alla gioia per aver fatto offerte volontarie, poiché fu con tutto il cuore che fecero offerte volontarie a Geova; e persino lo stesso David il re si rallegrava con grande gioia. "

Come sappiamo, David sapeva che non gli sarebbe stato permesso di costruire il tempio, eppure ha trovato gioia nel prepararlo. Ha anche trovato gioia nelle azioni degli altri. Il punto chiave era che gli israeliti davano con tutto il cuore e di conseguenza provavano gioia. I sentimenti di coercizione o il non sentirsi sinceri dietro qualcosa riduce o elimina la nostra gioia. Come possiamo affrontare questo problema? Un modo è quello di sforzarsi di essere sinceri, esaminando i nostri motivi e desideri e apportando le modifiche necessarie. L'alternativa è smettere di partecipare a tutto ciò di cui non possiamo sentirci sinceri e trovare un obiettivo o una causa sostitutiva in cui possiamo incanalare tutta la nostra energia mentale e fisica.

Come aumentare la nostra gioia

Imparare da Gesù

Gesù comprese entrambi i problemi che i suoi discepoli affrontarono. Comprese anche i problemi che avrebbero dovuto affrontare in futuro dopo la sua morte. Anche se Gesù ha dovuto affrontare l'arresto e l'esecuzione, come sempre, ha pensato prima agli altri piuttosto che a pensare a se stesso. Fu durante l'ultima sera con i suoi discepoli che riprendemmo il racconto biblico in Giovanni 16: 22-24, in cui si afferma: “Anche tu, quindi, ora stai davvero soffrendo; ma ti rivedrò e i tuoi cuori si rallegreranno e la tua gioia nessuno ti toglierà. E in quel giorno non mi farai nessuna domanda. Sinceramente ti dico, se TU chiedi qualcosa al Padre, te lo darà a mio nome. Fino a questo momento NON hai chiesto una sola cosa a mio nome. Chiedi e riceverai, affinché la TUA gioia sia piena. "

Il punto importante che possiamo imparare da questo passo delle Scritture è che Gesù stava pensando agli altri in questo momento, piuttosto che a se stesso. Li incoraggiò anche a rivolgersi a suo Padre e al loro Padre, nostro Padre, per chiedere aiuto dallo Spirito Santo.

Proprio come Gesù ha sperimentato, quando mettiamo gli altri al primo posto, i nostri problemi vengono solitamente messi in secondo piano. A volte siamo anche in grado di mettere i nostri problemi in un contesto migliore, poiché spesso ci sono altri in una situazione peggiore che riescono a rimanere gioiosi. Inoltre, proviamo gioia nel vedere i risultati dell'aiutare gli altri che apprezzano il nostro aiuto.

Poco prima, durante la sua ultima sera sulla terra, Gesù aveva parlato agli apostoli come segue: “Mio Padre è glorificato in questo, che continui a portare molti frutti e dimostrati miei discepoli. Proprio come il Padre ha amato me e io ho amato TE, rimani nel mio amore. Se osservi i miei comandamenti, rimarrai nel mio amore, così come ho osservato i comandamenti del Padre e rimarrai nel suo amore. “Queste cose che ti ho detto, affinché la mia gioia sia in TE e la TUA gioia sia piena. Questo è il mio comandamento, che VOI amate gli uni gli altri come io ho amato TE. "(John 15: 8-12).

Qui Gesù stava collegando la pratica di mostrare amore, poiché ciò avrebbe aiutato i discepoli a ottenere e mantenere la loro gioia.

Importanza dello Spirito Santo

Abbiamo menzionato sopra che Gesù ci ha incoraggiato a chiedere lo Spirito Santo. L'apostolo Paolo ha anche messo in evidenza i vantaggi di farlo scrivendo alla congregazione di Roma. Collegando gioia, pace, fede e Spirito Santo, in Romani 15: 13 ha scritto “Possa il Dio che ti dà speranza riempirti di ogni gioia e pace con il TUO credo, affinché tu abbonda di speranza con il potere dello Spirito Santo”.

L'importanza del nostro atteggiamento

Un punto chiave da ricordare per aumentare la nostra gioia è che il nostro atteggiamento personale è importante. Se abbiamo un atteggiamento positivo, possiamo ancora avere gioia e aumentare nella nostra gioia nonostante le avversità.

I cristiani macedoni del I secolo erano un ottimo esempio di gioia nonostante le avversità, come mostrato in 2 Corinthians 8: 1-2. Parte di questo versetto ci ricorda che “durante una grande prova sotto afflizione la loro abbondanza di gioia e la loro profonda povertà fecero abbondare le ricchezze della loro generosità”. Hanno trovato gioia nell'aiutare gli altri pur avendo gravi avversità che si ripercuotono su se stessi.

Mentre leggiamo e meditiamo sulla parola di Dio, la nostra gioia aumenta poiché c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare. Leggere e meditare ci aiuta a comprendere a fondo le meravigliose verità bibliche.

Non proviamo grande gioia quando condividiamo queste cose con gli altri? Che dire della certezza che avverrà la risurrezione? Oppure l'amore mostrato da Gesù nel dare la sua vita in segno di riscatto? Ci ricorda una delle parabole di Gesù riportate in Matteo 13: 44. L'account dice, “Il regno dei cieli è come un tesoro nascosto nel campo, che un uomo ha trovato e nascosto; e per la gioia che ha, va e vende ciò che ha e compra quel campo. "

Aspettative realistiche

È anche importante essere realistici nelle nostre aspettative non solo degli altri, ma anche di noi stessi.

Tenendo presente i seguenti principi scritturali ci aiuterà molto a raggiungere questo obiettivo e aumenterà la nostra gioia di conseguenza.

  • Evita la bramosia. Le cose materiali, sebbene necessarie, non possono portarci la vita. (Luca 12: 15)
  • Esercita la modestia, concentrandoti sulle cose importanti della vita. (Micah 6: 8)
  • Concediti del tempo nel nostro fitto programma per prendere conoscenza spirituale. (Efesini 5: 15, 16)
  • Sii ragionevole nelle aspettative sia di te che degli altri. (Filippesi 4: 4-7)

Trovare gioia tra i problemi

Nonostante i nostri migliori sforzi, senza dubbio ci sono state occasioni in cui potrebbe essere stato difficile essere felici. Ecco perché le parole dell'apostolo Paolo in Colossesi sono così incoraggianti. Il passaggio in Colossesi mostra come gli altri possono aiutarci e come possiamo aiutare noi stessi. Certamente, avere la conoscenza più accurata possibile di Dio ci consentirà di avere una solida speranza per il futuro. Ci aiuta a confidare che Dio è contento dei nostri sforzi per fare ciò che è giusto. Concentrandoci su queste cose e sulla nostra speranza per il futuro, possiamo ancora essere felici in queste condizioni avverse. Paul ha scritto in Colossians 1: 9-12, “Questo è anche il motivo per cui, dal giorno in cui ne abbiamo sentito parlare, non abbiamo smesso di pregare per TE e di chiederti di essere riempito con l'accurata conoscenza della sua volontà in ogni saggezza e comprensione spirituale, al fine di camminare degnamente Geova fino alla fine di compiacere pienamente [lui] mentre TU porti frutti in ogni buona opera e aumenti nell'accurata conoscenza di Dio, diventando potente con ogni potere nella misura della sua gloriosa potenza in modo da resistere pienamente ed essere lungo -ammutendo di gioia, ringraziando il Padre che ti ha reso adatto alla TUA partecipazione all'eredità dei santi nella luce. ”

Questi versetti evidenziano che mostrando le qualità divine di lunga sofferenza e gioia ed essendo pieni di conoscenza accurata, dimostriamo che siamo adatti per il privilegio senza pari di partecipare all'eredità dei santi. Questo è sicuramente qualcosa di cui essere gioiosi.

Un altro esempio pratico di gioia è registrato in John 16: 21, che afferma:Una donna, quando sta partorendo, ha dolore, perché è arrivata la sua ora; ma quando ha partorito il bambino piccolo, non ricorda più la tribolazione a causa della gioia che un uomo è nato nel mondo. " Probabilmente, tutti i genitori possono identificarsi con questo. Tutto il dolore, i problemi e le preoccupazioni vengono dimenticati quando hanno la gioia di ricevere una nuova vita nel mondo. Una vita con cui possono istantaneamente legare e mostrare amore per. Man mano che il bambino cresce, porta ulteriore gioia e felicità mentre muove i suoi primi passi, parla le sue prime parole e molto, molto altro. Con attenzione, questi eventi di gioia continuano anche quando il bambino diventa adulto.

Aiutare gli altri ad avere gioia

I nostri collaboratori

Atti 16: 16-34 contiene un interessante resoconto su Paolo e Sila durante il loro soggiorno a Filippi. Furono messi in prigione dopo aver curato una serva posseduta da un demone, che turbò notevolmente i suoi proprietari. Durante la notte mentre cantavano e lodavano Dio, avvenne un grande terremoto che spezzò i loro legami e aprì la porta della prigione. Il rifiuto di Paolo e Sila di fuggire quando il terremoto ha aperto la prigione ha portato il carceriere e la sua famiglia ad essere felici. Il carceriere divenne felice perché non sarebbe stato punito (probabilmente dalla morte) per aver perso un prigioniero. Tuttavia, c'era anche qualcos'altro, che aumentava la sua gioia. Inoltre, come Acts 16: 33 registra "Lui [il carceriere] li portò a casa sua e posò un tavolo davanti a loro, [Paolo e Sila] e si rallegrò molto con tutta la sua famiglia ora che aveva creduto in Dio ". Sì, Paul e Silas avevano entrambi aiutato a dare agli altri cause di gioia, pensando agli effetti delle loro azioni, pensando al benessere degli altri prima del proprio. Discernevano anche il cuore ricettivo del carceriere e condividevano con lui la buona notizia sul Cristo.

Quando facciamo un regalo a qualcuno e loro ci mostrano apprezzamento, non siamo felici? Allo stesso modo, sapendo che abbiamo portato gioia agli altri, può a sua volta portare gioia anche a noi.

È bene ricordare che le nostre azioni, anche se possono sembrare insignificanti per noi, possono portare gioia agli altri. Ci dispiace quando ci rendiamo conto di aver turbato qualcuno? Senza dubbio lo facciamo. Facciamo anche del nostro meglio per dimostrare che ci dispiace scusandoci o cercando in altro modo di compensare la nostra trasgressione. Ciò aiuterebbe gli altri a essere felici perché si renderanno conto che non li hai turbati intenzionalmente. In tal modo, porteresti anche gioia a quelli che non hai turbato direttamente.

Portare gioia ai non associati

L'account in Luke 15: 10 ci illumina su chi sono quando dice, "Perciò, te lo dico, la gioia sorge tra gli angeli di Dio per un solo peccatore che si pente".

Certamente, a questo possiamo aggiungere Geova e Cristo Gesù. Conosciamo sicuramente tutti le parole di Proverbi 27: 11 in cui ci viene ricordato, "Sii saggio, figlio mio, e rallegra il mio cuore, affinché io possa rispondere a lui che mi sta provocando." Non è un privilegio poter portare gioia al nostro Creatore mentre ci sforziamo di compiacerlo?

Chiaramente, le nostre azioni verso gli altri possono avere effetti ben al di là della nostra famiglia e dei nostri associati, le azioni giuste e buone che portano gioia a tutti.

Il bene che viene dalla gioia

Vantaggi per noi stessi

Quali benefici ci possono portare nell'essere gioiosi?

Un proverbio afferma: "Un cuore gioioso fa bene come curatore, ma uno spirito colpito rende le ossa asciutte ” (Proverbi 17: 22). In effetti, ci sono benefici per la salute da ottenere. La risata è associata alla gioia ed è stato clinicamente dimostrato che la risata è davvero una delle migliori medicine.

Alcuni benefici fisici e mentali di gioia e risate includono:

  1. Rafforza il tuo sistema immunitario.
  2. Dà al tuo corpo un allenamento come boost.
  3. Può aumentare il flusso sanguigno al cuore.
  4. Bandisce lo stress.
  5. Può schiarirti le idee.
  6. Può uccidere il dolore.
  7. Ti rende più creativo.
  8. Brucia calorie.
  9. Taglia la pressione sanguigna.
  10. Può aiutare con la depressione.
  11. Combatte la perdita di memoria.

Tutti questi benefici hanno buoni effetti anche in altre parti del corpo.

Vantaggi per gli altri

Inoltre, non dovremmo sottovalutare l'effetto di mostrare gentilezza e dare incoraggiamento agli altri su coloro che vengono a conoscenza di questo o ti osservano mentre lo fai.

L'apostolo Paolo ottenne molta gioia nel vedere la gentilezza e le azioni cristiane di Filemone verso i suoi fratelli. Mentre era in prigione a Roma, Paolo scrisse a Filemone. In File 1: 4-6 dice in parte: “IO (Paolo) ringrazio sempre il mio Dio quando menziono te nelle mie preghiere, mentre continuo a sentire il tuo amore e la tua fede che hai verso il Signore Gesù e verso tutti i santi; affinché la condivisione della tua fede possa entrare in azione ”. Queste belle azioni da parte di Filemone avevano davvero incoraggiato l'apostolo Paolo. Ha continuato a scrivere in FileX 1: 7, "Poiché ho avuto molta gioia e conforto per il tuo amore, perché i teneri affetti dei santi sono stati rinfrescati attraverso te, fratello".

Sì, le amorevoli azioni degli altri verso i loro fratelli e sorelle avevano portato incoraggiamento e gioia all'apostolo Paolo in prigione a Roma.

Allo stesso modo, oggi, la nostra gioia nel fare ciò che è giusto può avere un effetto benefico su coloro che osservano quella gioia.

La nostra principale ragione di gioia

Gesù Cristo

Abbiamo discusso di molti modi in cui possiamo ottenere gioia e aiutare gli altri a ottenere gioia allo stesso modo. Tuttavia, sicuramente il motivo principale per cui abbiamo gioia è che poco più di 2,000 anni fa si è verificato un importante evento che sta cambiando il mondo. Prendiamo in considerazione questo importante evento in Luke 2: 10-11, “Ma l'angelo disse loro:“ Non temere, guarda! Vi sto dichiarando una buona notizia di una grande gioia che tutta la gente avrà, perché oggi è nato a TE un Salvatore, che è Cristo [il] Signore, nella città di David ”.

Sì, la gioia che doveva essere vissuta allora e deve essere ancora oggi, è la consapevolezza che Geova aveva dato suo figlio Gesù come riscatto e quindi salvatore per tutta l'umanità.

Nel suo breve ministero sulla terra, diede uno sguardo edificante a ciò che il futuro avrebbe tenuto con i suoi miracoli.

  • Gesù portò sollievo agli oppressi. (Luke 4: 18-19)
  • Gesù guarì i malati. (Matthew 8: 13-17)
  • Gesù espulse i demoni dalle persone. (Atti 10: 38)
  • Gesù ha resuscitato i propri cari. (John 11: 1-44)

Se beneficiamo di tale disposizione spetta a tutta l'umanità su base individuale. Tuttavia, è possibile per tutti noi beneficiare. (Romani 14: 10-12)

Un futuro gioioso davanti a noi

A questo punto, è bene esaminare le parole di Gesù riportate nel discorso della montagna. In esso ha citato molte cose che possono portare felicità e quindi gioia non solo ora, ma lo farebbero anche in futuro.

Matthew 5: 3-13 dice “Felici quelli che sono consapevoli del loro bisogno spirituale, poiché il regno dei cieli appartiene a loro. ... Felici sono quelli di temperamento mite, poiché erediteranno la terra. Felici quelli che hanno fame e sete di giustizia, poiché saranno saziati. Felici i misericordiosi, poiché saranno mostrati misericordiosi. Felici sono i puri di cuore, poiché vedranno Dio ... Rallegrati e salti di gioia, poiché la TUA ricompensa è grande nei cieli; poiché in questo modo hanno perseguitato i profeti prima di TE ”.

Esaminare correttamente questi versetti richiede un articolo in sé, ma in sintesi, come possiamo trarne beneficio e gioia?

Tutta questa parte delle Scritture sta discutendo di come qualcuno che intraprende determinate azioni o abbia determinati atteggiamenti, che sono tutti graditi a Dio e a Cristo, porterà ora alla gioia di quella persona, ma soprattutto gioia eterna in futuro.

Romani 14: 17 lo conferma quando dice: "Per il regno di Dio non significa mangiare e bere, ma [significa] giustizia, pace e gioia con spirito santo".

L'apostolo Pietro fu d'accordo con questo. Parlando del Cristo alcuni anni dopo, scrisse in 1 Peter 1: 8-9 “Anche se non l'hai mai visto, lo adori. Sebbene al momento non lo guardi, tuttavia eserciti fede in lui e gioisci molto con una gioia indicibile e glorificata, mentre ricevi la fine della TUA fede, la salvezza delle TUE anime ”.

Quei cristiani della fine del primo secolo ebbero gioia dalla speranza che avevano guadagnato. Sì, ancora una volta vediamo come le nostre azioni nell'esercizio della fede e nell'attesa della speranza posta davanti a noi possano portare gioia. Che dire della gioia che Cristo ci dà nel poter avere l'opportunità di guardare avanti alla vita eterna? Non siamo ricordati in Matthew 5: 5 che tale "mite"Uno"erediterà la terra " e Romani 6: 23 ci ricorda che, "Il dono che Dio fa è la vita eterna di Cristo Gesù, nostro Signore".

John 15: 10 ci ricorda anche le parole di Gesù, "Se osservi i miei comandamenti, rimarrai nel mio amore, così come ho osservato i comandamenti del Padre e rimarrai nel suo amore".

Gesù chiarì che obbedire ai suoi comandamenti ci avrebbe portato a continuare a essere nel suo amore, qualcosa che tutti desideriamo. Ecco perché ha insegnato ciò che ha fatto. L'account continua, "Gesù disse: "Queste cose che ti ho detto, affinché la mia gioia sia in te e la tua gioia possa essere piena." (John 15: 11) "

A quali comandamenti dovevamo obbedire? Questa domanda ha una risposta in John 15: 12, il seguente verso. Ci dice "Questo è il mio comandamento, che VOI amate gli uni gli altri come io ho amato TE ”. Questi versetti indicano che la gioia viene dal mostrare amore agli altri secondo il comando di Gesù e sapendo che così facendo ci manteniamo nell'amore di Cristo.

Conclusione

In conclusione, viviamo in tempi stressanti, con molte delle cause dello stress al di fuori del nostro controllo. Il modo principale in cui possiamo ottenere e conservare la gioia ora, e l'unico modo per il futuro, è pregare per l'aiuto dello Spirito Santo da parte di Geova. Dobbiamo anche mostrare pieno apprezzamento per il sacrificio di Gesù per nostro conto. Possiamo avere successo in questi sforzi solo se utilizziamo lo strumento indispensabile e indiscutibile che ha fornito, la sua parola Bibbia.

Possiamo quindi sperimentare personalmente l'adempimento di Salmo 64: 10 che dice: “E il giusto gioirà in Geova e si rifugerà davvero in lui; E tutti i retti di cuore si vantano. "

Come nel primo secolo, per noi oggi può anche rivelarsi come Acts 13: record 52 "E i discepoli hanno continuato a essere pieni di gioia e spirito santo".

Sì, davvero "Lascia che la tua gioia sia piena"!

[I] Es. Vedi Torre di Guardia 1980 di marzo 15th, p.17. “Con l'apparenza del libro La vita eterna - in libertà dei figli di Dio, e i suoi commenti su quanto sarebbe appropriato per il regno millenario di Cristo parallelizzare il settimo millennio dell'esistenza dell'uomo, furono suscitate notevoli aspettative riguardo all'anno 1975. ... Sfortunatamente, tuttavia, insieme a tali informazioni cautelative, c'erano molte altre dichiarazioni pubblicate e rese in discorsi assembleari che implicavano che tale realizzazione di speranze entro quell'anno fosse più una forte probabilità che una semplice possibilità. "

[Ii] Questo era il messaggio dato dall'ex presidente della Watchtower Bible and Tract Society, JFRutherford, in merito a 1925 tra 1918 e 1925. Vedi l'opuscolo "Millions Now Living Will Never Die". I nati in 1918 avrebbero ora 100 anni. Nel Regno Unito il numero di 100 anni più in 2016 secondo i dati del censimento era intorno a 14,910. Moltiplicare proporzionalmente darebbe 1,500,000 in tutto il mondo, sulla base di 7 miliardi come popolazione mondiale totale e 70 milioni di popolazione nel Regno Unito. Questo presuppone anche che 3rd I paesi del mondo e dilaniati dalla guerra avrebbero la stessa proporzione della popolazione che è improbabile. https://www.ons.gov.uk/file?uri=/peoplepopulationandcommunity/birthsdeathsandmarriages/ageing/bulletins/estimatesoftheveryoldincludingcentenarians/2002to2016/9396206b.xlsx

[Iii] L'errata applicazione dell'obbligo scritturale di due testimoni prima di agire, che insieme al rifiuto di denunciare le accuse di azioni penali alle autorità competenti in relazione all'abuso di minori, ha portato a nascondere alcune terribili situazioni all'interno dell'Organizzazione. Il rifiuto di riferire alle autorità sulla base del fatto che ciò potrebbe causare rimprovero al nome di Geova ora sta evidentemente avendo l'effetto opposto a quello previsto. Vedere https://www.childabuseroyalcommission.gov.au/case-study/636f01a5-50db-4b59-a35e-a24ae07fb0ad/case-study-29.-july-2015.-sydney.aspx Trascrizioni originali del tribunale disponibili per Days 147-153 e 155 disponibili in formato pdf e word.

[Iv] La pressione da evitare non va solo contro il nostro buon senso, ma anche contro i diritti umani fondamentali. C'è una netta mancanza di supporto scritturale e storico per la posizione disumana di evitare, in particolare dei membri della famiglia.

Tadua

Articoli di Tadua.