"Devi ... proclamare la libertà nella terra a tutti i suoi abitanti". - Levitico 25:10

[Da ws 12/19 p.8 Studio articolo 50: 10 febbraio - 16 febbraio 2020]

L'articolo di studio di questa settimana è accettabile fino a quando non giungiamo al paragrafo 12, dove ci viene presentato il concetto di giubileo simbolico senza precedenti biblici.

Secondo l'articolo della Torre di Guardia (w15 3/15 p. 17)[I] hanno promesso di non cercare tipi e anti-tipi che in linea di principio si applicano sicuramente anche ai simboli.

Può esserci la libertà dal peccato e dalla morte?

Sì, le Scritture lo promettono.

Può esserci libertà dai falsi insegnamenti?

Sì, le Scritture lo promettono.

Quando fu proclamata la libertà?

Nel Giubileo seguito dalla nazione di Israele, ogni schiavo fu liberato all'inizio dell'anno giubilare.

Pertanto, come può avere senso che, secondo l'articolo dello studio Watchtower, alcuni siano stati liberati come parte di un Giubileo simbolico nel 30 d.C., alcuni nel 33 d.C., altri come furono unti fino a qualche tempo indeterminato intorno alla fine del primo secolo, e alcuni dal 1874 in poi e il resto si estese per oltre 1,000 anni a partire da Armaghedon. Non era così che funzionava l'antico Giubileo.

Se ci fosse un Giubileo simbolico iniziato nel 30 a.C. (e questo è altamente discutibile) quando Gesù lesse la profezia di Isaia, allora avrebbe dovuto iniziare e essere stato applicato alle persone non appena ne avessero approfittato delle sue disposizioni.

Il paragrafo 12 afferma "Li adottò come suoi figli affinché, col tempo, sarebbero risorti in cielo per regnare con Gesù. (Rom. 8: 2, 15-17) ”. Queste scritture citate non danno alcuna indicazione su dove avrebbero governato con Cristo. Inoltre Giovanni 8:21, alcuni versi precedenti, a Giovanni 8:36 che è stato citato nel paragrafo 11, afferma: “Quindi disse loro di nuovo:“ Sto andando via, e TU mi cercherete, e tuttavia morirete nel VOSTRO peccato. Dove sto andando NON puoi venire ”. Non ha detto 'non puoi venire al momento ma puoi se ti penti '.

Se davvero "Il Giubileo simbolico che ebbe inizio con l'unzione dei seguaci di Cristo nel 33 d.C. si concluderà alla conclusione del Regno dei Mille anni di Gesù" su quale base scritturale è fatto questo? Poiché nessuna menzione di alcun periodo o periodo simbolico del Giubileo viene fatta in Apocalisse 20 e 1 Corinzi 15:24 oltre al regno dei Mille anni di Cristo, deve essere sicuramente una congettura.

Inoltre, leggere il contesto (Luca 4: 18,21) indicherebbe che se un tale Giubileo simbolico fosse iniziato, sarebbe iniziato nel 30 d.C. Dopotutto, Luca 4 dice "Lo spirito di Geova è su di me, perché mi ha consacrato per dichiarare una buona notizia ai poveri, mi ha mandato a predicare un rilascio per i prigionieri e un recupero della vista per i ciechi, per mandare via quelli schiacciati con un rilascio”. La predicazione della liberazione fu quindi, così come l'invio di schiacciati con una liberazione, nel 30 a.C. Secondo Luca 4:21, Gesù disse: “Oggi questa scrittura che hai appena ascoltato è adempiuto ”. Ciò includerebbe quindi "per mandare via quelli schiacciati con un rilascio".

Il paragrafo 14 afferma quindi: “Pensa anche alle benedizioni che ti piacciono perché sei stato liberato da credenze non scritturali di lunga data. Gesù disse: "Conoscerai la verità e la verità ti renderà libero" (Giovanni 8:32) ”.

Oh, l'ironia di fare questa affermazione qui. Al contrario, non diventa chiaro che in realtà, siamo stati liberati da una raccolta di false credenze, solo per essere ridotti in schiavitù in un'altra raccolta di false credenze, questa volta, come insegnato dall'Organizzazione della Torre di Guardia. Come l'insegnamento secondo cui solo pochi (gli unti) che contano un massimo di 144,000 sono stati liberati da un giubileo simbolico lungo quasi 2,000 anni. Oltre all'insegnamento che, come minimo, milioni dovranno continuare ad aspettare fino a altri 1,000 anni per beneficiare appieno di questo presunto Giubileo simbolico.

(Fare clic sui collegamenti per un esame scritturale completo degli argomenti di La speranza dell'umanità per il futuro, La grande folla, Gid Gerusalemme cade nel 607 a.C. ?, e Matthew 24.)

Il paragrafo 16 prosegue affermando: “Durante il Regno dei Mille anni, Gesù e i suoi coruler contribuiranno a innalzare l'umanità alla perfetta salute fisica e spirituale ”. Come dimostrato più volte negli articoli di questo sito, questa affermazione di impiegare molto tempo per raggiungere la perfezione (fino a mille anni per coloro che sopravvivono ad Armaghedon) non ha solidi motivi nelle Scritture e di nuovo è solo congettura e speculazione.

Mentre l'articolo di studio termina con tre paragrafi insoddisfacenti di waffling, passiamo invece a rivedere ciò che sappiamo che la Bibbia dice sulla nostra promessa liberazione dal peccato e dalla morte.

L'intero Romani 8 merita un'attenta lettura e meditazione, ma evidenziamo Romani 8:11:

"Se, ora, lo spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti dimora in TE, colui che ha risuscitato Cristo Gesù dai morti renderà vivi anche i TUOI corpi mortali attraverso il suo spirito che risiede in TE."

Questo è il nostro primo punto: Dio intende resuscitare il nostro "Corpi mortali".

Romani 8: 14-15 continua dicendo:

“Per tutti coloro che sono guidati dallo spirito di Dio, questi sono figli di Dio. 15 Poiché TU non hai ricevuto di nuovo uno spirito di schiavitù che ha causato paura, ma hai ricevuto uno spirito di adozione come figli ”.

Se ci sforziamo di praticare i frutti dello spirito, siamo figli di Dio anziché figli del Diavolo. (Giovanni 8:44). Dice anche: "Tutti coloro che sono guidati o portati dallo Spirito di Dio sono figli di Dio". Questo ci ricorda le parole di Gesù in Giovanni 6: 44,65 che nessuno potrebbe venire da Gesù se non suo Padre le disegna. Inoltre, questi risorgeranno l'ultimo giorno, non in nessun altro momento.

2 Corinzi 1: 22-23 parla dello Spirito Santo come segno di ciò che accadrà in futuro quando dice:

“Ma chi garantisce che TU e noi apparteniamo a Cristo e chi ci ha unti è Dio. 22 Ha anche messo il suo sigillo su di noi e ci ha dato il segno di ciò che deve venire, cioè lo spirito, nei nostri cuori ”. (Vedi anche 2 Corinzi 5: 5, Efesini 1:14).

Questo è il nostro secondo punto: Secondo i romani, il segno era per l'adozione futura come figli di Dio.

Romani 8:23 ha quindi senso quando dice:

"Non solo quello, ma anche noi stessi che abbiamo le primizie, vale a dire lo spirito, sì, noi stessi gemiamo dentro di noi, mentre attendiamo seriamente l'adozione come figli, la liberazione dai nostri corpi mediante il riscatto".

Nota che le Scritture parlano dell'azione dell'adozione come futuro, nel momento in cui vengono applicati tutti i benefici del riscatto.

Terzo punto: Tla vera liberazione è nel futuro quando viene data la vita eterna.

In Giovanni 6:40 Gesù disse a tutti i suoi ascoltatori:

"Perché questa è la volontà di mio Padre, che tutti coloro che vedono il Figlio ed esercitano fede in lui, abbiano la vita eterna e io lo resusciterò all'ultimo giorno". (Giovanni 10: 24-28).

Romani 6:23 ci ricorda:"

Perché il salario che il peccato paga è la morte, ma il dono che Dio dà è la vita eterna di Cristo Gesù, nostro Signore. ”

Lo stesso capitolo ci ricorda anche che accettando Gesù eravamo liberati dal peccato nel senso che non eravamo più limitati a ottenere la sola ricompensa del peccato, la morte, ma invece la possibilità di risurrezione alla vita eterna.

Forse possiamo concludere questa sezione con Galati 5: 4-5 che ci ricorda:

“Sei separato da Cristo, chiunque tu sia che cerchi di essere dichiarato giusto mediante la legge; Sei caduto dalla sua immeritata gentilezza. 5 Da parte nostra noi, con spirito, stiamo aspettando con impazienza la speranza della giustizia come risultato della fede ”.

In conclusione

Invece di preoccuparci eccessivamente di trovare un Giubileo simbolico nella Scrittura, non potremmo meglio impiegare il nostro tempo lavorando in armonia con lo spirito per manifestare i frutti dello spirito? (Galati 5: 22-23)

Non lasciamoci sorprendere da "i falsi fratelli introdotti in silenzio, che si intrufolarono per spiare la nostra libertà che abbiamo in unione con Cristo Gesù, affinché potessero asservirci completamente" (Galati 2: 4).

In questo modo saremo in fila per la vera libertà ogni volta che Gesù porterà Armaghedon.

Lasciamo l'ultima parola a Giacomo 1: 25-27:

"Ma chi scruta la legge perfetta che appartiene alla libertà e che persiste in essa, quest'uomo, perché è diventato, non un ascoltatore smemorato, ma un lavoratore, sarà felice nel suo fare [ it]. 26 Se un uomo sembra a se stesso un adoratore formale e non briglia ancora la lingua, ma continua a ingannare il proprio cuore, la forma di adorazione di quest'uomo è futile. 27 La forma di adorazione che è pulita e incontaminata dal punto di vista del nostro Dio e Padre è questa: prenderci cura degli orfani e delle vedove nella loro tribolazione e mantenersi senza macchia dal mondo ”.

____________________________________________

[I] "Se tali interpretazioni sembrano inverosimili, puoi capire il dilemma. Gli umani non possono sapere quali racconti biblici siano ombre delle cose a venire e quali no. Il corso più chiaro è questo: dove le Scritture insegnano che un individuo, un evento o un oggetto è tipico di qualcos'altro, lo accettiamo come tale. Altrimenti, dovremmo essere riluttanti ad assegnare un'applicazione antitipica a una determinata persona o account se non esiste una base scritturale specifica per farlo." (w15 3 / 15 p. 17)

Tadua

Articoli di Tadua.