La tabella delle nazioni

Genesi 8: 18-19 afferma quanto segue "E i figli di Noè che uscirono dall'arca furono Sem, Cam e Iafet. …. Questi tre erano i figli di Noè, e da questi era tutta la popolazione della terra diffusa all'estero."

Nota l'ultimo passato della frase "e da questi è stato tutti la popolazione della terra si diffuse all'estero ". Sì, l'intera popolazione della terra! Tuttavia, molti oggi mettono in dubbio questa semplice affermazione.

Quali prove ci sono per questo? Genesis 10 e Genesis 11 contengono un passaggio comunemente chiamato Tavolo delle Nazioni. Contiene un numero considerevole di generazioni provenienti dai figli di Noè.

Prendiamoci un po 'di tempo ed esaminiamo la storia della Bibbia e vediamo se c'è qualche traccia fuori dalla Bibbia per verificarne l'accuratezza. In primo luogo, daremo una breve occhiata alla linea di Japheth.

Per un ottimo pdf della Tabella delle Nazioni come registrato in Genesi 10, vedere quanto segue collegamento.[I]

Jafet

 Ad esempio, Genesi 10: 3-5 fornisce quanto segue:

Japheth ebbe i seguenti figli:

Gomer, Magog, Madai, Javan, Tubal, Meshech, Tiras.

Gomer ebbe i seguenti figli:

Ashkenaz, Riphath, Togarmah

Javan ebbe i seguenti figli:

Eliseo, Tarsis, Kittim, Dodanim.

L'account continua dicendo "Da questi la popolazione delle isole delle nazioni era diffusa nelle loro terre, ognuna secondo la sua lingua, [a causa della dispersione dalla Torre di Babele], secondo le loro famiglie, dalle loro nazioni " (Genesi 10: 5).

È questa l'unica menzione di queste persone, delle loro famiglie e nazioni nella Bibbia?

No non lo è. 1 Cronache 1: 5-6 contiene un elenco simile a Genesi 10.

Forse ciò che potrebbe essere più interessante per gli studenti biblici è Ezechiele 38: 1-18.

Ezechiele 38: 1-2 parla di Gog della terra di Magog (sembra familiare?) Ma nota chi è: "Il capo capo di Meshech e Tubal" (Ezechiele 38: 3). Questi erano due dei figli di Iafet, come Magog. Più avanti, in Ezechiele 38: 6, si legge: "Gomer e tutte le sue bande, la casa di Togarmah delle parti più remote del nord" sono menzionati. Togarma era un figlio di Gomer, il primogenito di Japheth. Alcuni versi dopo menziona Ezechiele 38:13 "I mercanti di Tarshish" un figlio di Javan figlio di Japheth.

Pertanto, su questa base Gog of Magog era una persona reale, piuttosto che Satana o qualcuno o qualcos'altro come alcuni hanno interpretato questo passaggio. Magog, Meshech, Tubal, Gomer e Togarmah e Tarshish erano tutti figli o nipoti di Japheth. Inoltre, le aree in cui vivevano hanno preso il nome da loro.

Una ricerca della Bibbia per Tarshish riporta molti riferimenti. 1 Re 10:22 registra che Salomone aveva una flotta di navi di Tarsis e che una volta ogni tre anni la flotta di navi di Tarsis sarebbe arrivata portando oro e argento e avorio e scimmie e pavoni. Dov'era Tarshish? L'avorio viene dagli elefanti così come le scimmie. I pavoni vengono dall'Asia. Era chiaramente un importante centro commerciale. Isaia 23: 1-2 collega Tiro, un porto commerciale dei Fenici sulla costa del Mar Mediterraneo, nel sud del Libano odierno, con le navi di Tarsis. Giona 1: 3 ci dice che "Jonah si alzò e fuggì a Tarshish ... e infine scese a Joppa e trovò una nave che andava a Tarshish ”. (Joppa è appena a sud di Tel Aviv, Israele, sulla costa del Mediterraneo). La posizione esatta è ora sconosciuta, ma i ricercatori l'hanno identificata con luoghi come la Sardegna, Cadice (Spagna meridionale), Cornovaglia (Inghilterra sud-occidentale). Tutte queste località corrisponderebbero alle descrizioni bibliche della maggior parte delle scritture che citano il tarso e sarebbero raggiungibili dalla costa mediterranea di Israele. È possibile che esistessero due luoghi di nome Tarshish: 1 Re 10:22 e 2 Cronache 20:36 avrebbero indicato una destinazione araba o asiatica (da Ezion-geber nel Mar Rosso).

Oggi il consenso è che Askenaz si stabilì nell'area della Turchia nord-occidentale (vicino alla moderna Istanbul, Riphath sulla costa settentrionale della Turchia sul Mar Nero, Tubal sulla costa nord-orientale della Turchia sul Mar Nero, con Gomer stabilita in Turchia centro-orientale Kittim andò a Cipro, con Tiras sulla costa turca meridionale di fronte a Cipro, Meshech e Magog si trovavano nella zona delle montagne dell'Ararat, a sud del Caucaso, con Togarmah a sud di loro e Tubal nella moderna Armenia.

Per una mappa che indica le aree di insediamento, consultare https://en.wikipedia.org/wiki/Meshech#/media/File:Noahsworld_map.jpg

C'è qualche traccia di Japheth fuori dalla Bibbia?

La mitologia greca ha Iapetos \ Iapetus \ Japetus. I figli di Japetus erano talvolta considerati gli antenati dell'umanità e venivano visti come dei. Iapetos era visto come un dio Titano che simboleggiava la mortalità.

L'induismo ha il dio Pra-japati ritenuto il Dio più alto e il creatore dell'universo nel periodo vedico dell'antica India, ora identificato con Brahma. Pra in sanscrito = avanti, o primo o originale.

I romani avevano Iu-Pater, che divenne Giove. Giove è Dio del cielo e tuono e re degli dei nella mitologia antica.

Riesci a vedere lo sviluppo del modello? Suoni fonetici simili o nomi derivati ​​dall'ebreo Japheth. Un dio da cui provenivano altri dei e alla fine l'umanità.

Ma ci sono prove più affidabili e definite di così, come prove scritte? Si C'è. Vedremo ora le storie europee in cui sono registrate le genealogie.

Storia dei britannici

Un 8th Lo storico del secolo di nome Nennius scrisse un "Storia dei britannici"(Storia britannica). Ha semplicemente compilato una raccolta di genealogie da fonti più antiche (senza crearne una sua). Nel capitolo 17 afferma il suo record; “Ho appreso di un altro resoconto di questo Bruto [da cui deriva il britannico] dagli antichi libri dei nostri antenati. Dopo il diluvio, i tre figli di Noè occuparono severamente tre diverse parti della terra: Shem estese i suoi confini in Asia, Ham in Africa e Japheth in Europa.

Il primo uomo che dimorò in Europa fu Alanus, con i suoi tre figli Hisicion, Armenon e Neugio. Hisicion ebbe quattro figli, Francus, Romanus, Alamanus e Bruto. Armenon ebbe cinque figli, Gothus, Valagothus, Cibidi, Burgundi e Longobardi: da Neugio, Bogari, Vandali, Saxones e Tarincgi. L'intera Europa è stata suddivisa in queste tribù. " [Ii].

Noti i nomi delle tribù che potresti conoscere? In ordine, i franchi, i romani, gli albanesi, i britannici. Quindi Goti, Visigoti, Cibidi (una tribù germanica), Borgognoni, Longobardi [Longobardi]. Infine, i bavaresi, i vandali, i sassoni e i Turingi.

Nennius continua “Si dice che Alano fosse stato il figlio di Fethuir; Fethuir, figlio di Ogomuin, figlio di Thoi; Thoi era figlio di Boibus, Boibus al largo di Semion, Semion di Mair, Mair di Ecthactus, Ecthactus di Aurthack, Aurthack di Ethec, Ethec di Ooth, Ooth di Aber, Aber di Ra, Ra di Esraa, Esraa di Hisrau, Hisrau di Bath , Bagno di Jobath, Jobath di Joham, Joham di Iafet, Iafet di Noè, Noè di Lamech, Lamech di Mathusalem, Mathusalem di Enoch, Enoch di Jared, Jared di Malalehel, Malalehel di Cainan, Cainan di Enos, Enos di Seth, Seth di Adamo e Adamo furono formati dal Dio vivente. Abbiamo ottenuto queste informazioni rispettando gli abitanti originari della Gran Bretagna dall'antica tradizione. "

Notate come ripercorre la genealogia di Alano fino a Japheth, figlio di Noè.

Nel capitolo 18 lo registra “Japheth ebbe sette figli; dal nome Gomer, discese il Galli; da Magog, the Scythi [Scythians] e Gothi; dal terzo, Madian, Medi [Medi o Medi]; dal quarto Juuan [Javan] i Greci; dal quinto, Tubal, sorsero Hebrei, Hispani [ispanico] e Itali [italiani]; dal sesto, Mosoch [Mesech] fece scattare i Cappadoces [Cappadoceians] e dal settimo, Tiras, discese le Tracce [Thracians] ”.

Anche Nennius fornisce la documentazione genealogica per i britannici. "I britannici venivano così chiamati da Bruto: Bruto era il figlio di Hisicion, Hisicion era il figlio di Alanus, Alanus era il figlio di Rhea Silvia, Rhea Siliva era la figlia di Eneas, Enea di Anchise, Anchise di Troio, Troio di Dardano, Dardano di Flisa, Flisa di Juuin [Giavane], Juuin di Jafet; ". Da un lato notate Troio [Troia] e Dardano [Dardanelli, lo stretto stretto in cui il canale dal Mar Nero incontra il Mar Mediterraneo]. Nota, come ancora una volta è ricondotto a Japheth, tornando ad Alanus, quindi attraverso la madre anziché il padre a una diversa discesa da Japheth.

La cronaca dei re di Gran Bretagna

Un'altra fonte, The Chronicle of the Kings of Britain[Iii] p XXVIII descrive Anchise (menzionata nella genealogia di Nennius sopra) come un parente di Priamo e Dardanian come una porta di Troia (pXXVII). La prima parte della Cronaca racconta come Bruto, figlio di Hisicion, figlio di Alanus, si stabilì in Gran Bretagna e fondò Londra. Questo è datato al tempo in cui Eli era sacerdote in Giudea e l'Arca dell'Alleanza era nelle mani dei Filistei (vedi p31).

Nennius dà "... Esraa di Hisrau, Hisrau di Bath, Bath di Jobath, Jobath di Joham, Joham di Japheth ..." qui nelle linee dei britannici Celtic Kings. Questi stessi nomi, Esraa, Hisrau, Bath e Jobath, sebbene in un ordine diverso, compaiono anche nella linea celtica irlandese dei re registrata totalmente separatamente e indipendentemente.

Storia dell'Irlanda

G Keating compilato a Storia dell'Irlanda[Iv] nel 1634 da molti vecchi documenti. Pagina 69 ci dice questo "In effetti, l'Irlanda è stata deserta trecento anni dopo il diluvio, finché Partholón, figlio di Sera, figlio di Sru, figlio di Esru, figlio di Fraimint, figlio di Fathacht, figlio di Magog, figlio di Japheth, venne ad occuparlo". L'ortografia e l'ordine sono leggermente diversi, ma possiamo chiaramente abbinare Esraa con Esru, Sru con Hisrau. La linea britannica devia quindi attraverso Bath, Jobath e Joham [Javan] a Japheth, mentre la linea irlandese passa da Fraimin, Fathacht e Magog a Japheth. Tuttavia, queste non sono necessariamente contraddizioni quando ricordiamo le grandi migrazioni dopo che Babele era nel 5th generazione.

Si dice che Magog abbia dato origine agli Sciti (una razza di guerrieri particolarmente temibile) e gli irlandesi hanno da tempo tradizioni che discendono dagli Sciti.

Affidabilità di questi testi

Alcuni scettici potrebbero suggerire che si tratta di invenzioni o modifiche tardive apportate dai cristiani irlandesi (gli irlandesi erano non cristiani fino ai primi del 400 d.C. con l'arrivo di Palladio (circa 430), seguiti a breve da San Patrizio (patrono dell'Irlanda) nel 432 d.C.

Riguardo a questa nota ciò che troviamo nel capitolo V p81-82 di “Una storia illustrata dell'Irlanda dal 400 d.C. - 1800 d.C.” di Mary Frances Cusack[V].

"I libri di genealogie e pedigree costituiscono un elemento molto importante nella storia pagana irlandese. Per motivi sociali e politici, il Celt irlandese ha preservato il suo albero genealogico con scrupolosa precisione. I diritti di proprietà e il potere di governo sono stati trasmessi con esattezza patriarcale su rigide rivendicazioni di primogenitura, le quali potevano essere respinte solo a determinate condizioni definite dalla legge. Così, i pedigree e le genealogie sono diventati una necessità familiare; ma poiché i reclami privati ​​potevano essere messi in dubbio e la questione dell'autenticità comportava risultati così importanti, fu nominato un funzionario pubblico responsabile per tenere i registri con cui venivano decisi tutti i reclami. Ogni re aveva il suo registratore, che era tenuto a tenere un vero resoconto del suo pedigree, e anche dei pedigree dei re provinciali e dei loro principali capi. I re provinciali avevano anche i loro registratori (Ollamhs o Seanchaidhé [73]); e in obbedienza a un'antica legge stabilita molto prima dell'introduzione del cristianesimo, tutti i documenti provinciali, così come quelli dei vari capi principali, dovevano essere forniti ogni tre anni alla convocazione a Tara, dove venivano confrontati e corretti. ”

Re anglosassoni e Discesa reale

Alfredo il Grande - Re di Wessex

La maggior parte dei nostri lettori, se conoscono la storia inglese, conosceranno Alfredo il Grande.

Questo è un estratto dalla sua biografia[Vi] “Annali del regno di Alfredo il Grande” autorizzato dallo stesso Alfred.

“Nell'anno dell'incarnazione di nostro Signore 849, nacque Alfred, re degli anglosassoni, nel villaggio reale di Wanating, nel Berkshire,…. La sua genealogia è tracciata nel seguente ordine. Il re Alfred era il figlio del re Ethelwulf, che era il figlio di Egberto, che era il figlio di Elmund, che era il figlio di Eafa, che era il figlio di Eoppa, che era il figlio di Ingild. Ingild e Ina, il famoso re dei Sassoni occidentali, erano due fratelli. Ina andò a Roma, e lì finì questa vita onorevolmente, entrò nel regno celeste, per regnare lì per sempre con Cristo. Ingild e Ina erano i figli di Coenred, che era il figlio di Coelwald, che era il figlio di Cudam, che era il figlio di Cuthwin, che era il figlio di Ceawlin, che era il figlio di Cynric, che era il figlio di Creoda , che era il figlio di Cerdic, che era il figlio di Elesa, che era il figlio di Gewis, da cui i britannici chiamano tutta quella nazione Gegwis, che era il figlio di Brond, che era il figlio di Beldeg, che era il figlio di Woden, che era il figlio di Frithowald, che era il figlio di Frealaf, che era il figlio di Frithuwulf, che era il figlio di Finn di Godwulf, che era il figlio di Geat, che Geat i pagani adoravano a lungo come un dio. …. Geat era il figlio di Taetwa, che era il figlio di Beaw, che era il figlio di Sceldi, che era il figlio di Heremod, che era il figlio di Itermon, che era il figlio di Hathra, che era il figlio di Guala, che era il figlio di Bedwig, che era il figlio di Sceaf, [Non Shem, ma Sceaf, ovvero Japheth][Vii] che era il figlio di Noè, che era il figlio di Lamech, che era il figlio di Methusalem, che era il figlio di Enoch, che era il figlio di Malaleel, che era il figlio di Caino, che era il figlio di Enos, che era il figlio di Seth, chi era il figlio di Adamo. " (pagina 2-3).

Notate come Alfred ripercorse la sua genealogia fino ad Adamo, attraverso la linea di Japheth. Notare anche un altro nome forse familiare che fu adorato come un dio dai Vichinghi, quello di Woden (Odino).

Ancora una volta, alcuni chiedevano che ciò fosse dovuto al fatto che Alfred diventava cristiano. La risposta è no. I sassoni cristiani conoscevano Japheth come Iafeth, non Sceaf.

Sassoni occidentali

Inoltre, il Cronaca anglosassone (p.48) registra la genealogia di Ethelwulf, re dei Sassoni occidentali e padre di Alfredo il Grande, nella voce per l'anno 853 d.C., che termina con "Bedwig di Sceafcioè il figlio di Noè, che nacque nell'Arca ”[Viii] ripetendo chiaramente l'originale genealogia (pagana) piuttosto che una corretta ortografia cristiana.

“Ethelwulf era il figlio di Egbert, Egbert di Elmund, Elmund di Eafa, Eafa di Eoppa, Eoppa di Ingild; Ingild era il fratello di Ina, re dei Sassoni occidentali, colui che tenne il regno per trentasette anni, e poi andò a San Pietro, e lì si dimise; ed erano i figli di Kenred, Kenred di Ceolwald, Ceolwald di Cutha, Cutha di Cuthwin, Cuthwin di Ceawlin, Ceawlin di Cynric, Cynric di Cerdic, Cerdic di Elesa, Elesa di Esla, Esla di Gewis, Gewis di Wig, Parrucca di Freawin, Freawin di Frithogar, Frithogar di Brond, Brond di Beldeg, Beldeg di Woden, Woden di Fritliowald, Frithowald di Frealaf, Frealaf di Frithuwulf. Frithuwulf di Finn, Finn di Godwulf, Godwulf di Geat, Geat di Tcetwa, Tcetwa di Beaw, Beaw di Sceldi, Sceldi di Heremod, Heremod di Itermon, Itermon di Hatlira, Hathra di Guala, Guala di Bedwig, Bedwig di Sceaf, cioè il figlio di Noè, nacque nell'arca di Noè; ".

Sassoni danesi e norvegesi

In "Scriptores Rerum Danicarum, Medii AE VI - Jacobus Langeberk 1772" [Ix] troviamo la seguente genealogia in 3 sezioni.

Pagina 26 della versione pdf (pagina 3 del libro), da Seskef [Jafet] fino a Oden \ Voden \ Woden,

Pagina 27 (pagina 4 del libro) da Oden a Yngvarr,

Pagina 28, (pagina 5 del libro)) fino ad Haralldr Harfagri della Casa Reale di Norvegia.

Sulla stessa pagina c'è una genealogia da Oden a Ingialdr Starkadar della Casa Reale di Danimarca.

Questo libro del 1772 dC contiene anche una copia dell'Ethelwulf di Sceafing \ Sceafae [Jafet], figlio di Noè, genealogia della linea di discesa anglosassone (Wessex) sulle seguenti 4 pagine (pagina 6-9, pdf pagina 29-32).

Questi sono riferimenti sufficienti ai fini di questo articolo. Ce ne sono altri disponibili per coloro che non sono ancora convinti.

Accuratezza globale della Tabella delle nazioni

Oltre alle genealogie considerate sopra, da diversi paesi e diverse fonti che mostrano la prova che la maggior parte degli europei discende da Japheth, c'è anche l'importante conferma di tutti i nomi dei discendenti di Noè dati nel racconto di Genesi 10, collettivamente dato il nome , la tabella delle nazioni.

In questo passaggio delle Scritture ci sono 114 individui nominati. Di questi 114, si possono trovare tracce di 112 di questi individui al di fuori della Bibbia. Molti nomi sul posto ci sono ancora conosciuti e usati dalle persone oggi.

Un esempio è Mizraim, un figlio di Ham. I suoi discendenti si stabilirono in Egitto. Oggi gli arabi conoscono ancora l'Egitto come "Misr". Una semplice ricerca su Internet restituisce tra l'altro quanto segue:  https://en.wikipedia.org/wiki/Misr. L'autore ha superato fisicamente le stazioni di servizio con il logo "Misr" in Misr stesso, uno degli usi inclusi nell'elenco nella pagina di Wikipedia di riferimento.

Un altro è Kush / Cush, che si riferiva alla regione a sud della 1st Cataratta del Nilo, l'area del moderno Sudan settentrionale e centrale.

Potremmo continuare, nominando uno dopo l'altro, ricordati come un nome di luogo o un'area in cui alcuni gruppi di persone si stabilirono nell'antichità e furono registrati in vari oggetti archeologici mentre lo facevano.

In parole povere, se possiamo rintracciare questi 112 primi discendenti di Noè, il racconto di Genesi 10 deve essere vero.

Il racconto di Genesi 10 contiene 67 persone nominate tra cui Sem sotto la linea di Sem. 65[X] di essi possono essere rintracciati esternamente alle Scritture, sia come nomi di luoghi, sia menzionati come re in tavolette cuneiformi, ecc.

Allo stesso modo, Genesi 10 contiene 32 individui nella linea del Prosciutto tra cui Prosciutto. Sono disponibili informazioni per tutti e 32, secondo la riga di Shem sopra.[Xi]

Infine, Genesi 10 contiene 15 individui nella linea di Japheth incluso Japheth. Le informazioni sono disponibili per tutti e 15, secondo Shem e Ham sopra.[Xii]

In effetti, le informazioni per la maggior parte di questi 112 possono essere ottenute dai seguenti 4 riferimenti:

  1. Dizionario della Bibbia dell'interprete. (4 volumi con supplemento) Abingdon Press, New York, 1962.
  2. Il nuovo dizionario biblico. Inter-varsity Press, Londra, 1972.
  3. Le antichità degli ebrei di Josephus, tradotto da William Whinston.
  4. Commento sulla Sacra Bibbia. Tre volumi (1685), Matthew Poole. Fascimile pubblicato da Banner of Truth Trust, Londra, 1962.

Un breve riassunto delle informazioni e delle loro fonti è ben documentato per questi 112 individui nell'affascinante libro di riferimento intitolato "Dopo il diluvio " di Bill Cooper, che l'autore raccomanda per ulteriori letture.

Conclusione

Una revisione di tutte le prove presentate in questo articolo dovrebbe portarci alla conclusione che Genesi 3: 18-19 è accurato e affidabile quando afferma quanto segue "E i figli di Noè che uscirono dall'arca furono Sem, Cam e Iafet. …. Questi tre erano i figli di Noè, e da questi era tutta la popolazione della terra diffusa all'estero".

Nota l'ultimo passato della frase "e da questi è stato tutti la popolazione della terra si diffuse all'estero ". Sì, l'intera popolazione della terra!

Ancora una volta, il resoconto di Genesi si rivela vero.

 

[Xiii]  [Xiv]

[I] Pdf Chart of Genesis 10, vedi https://assets.answersingenesis.org/doc/articles/table-of-nations.pdf

[Ii] Nennio, "Storia dei britannici", Tradotto da JAGiles;

 https://www.yorku.ca/inpar/nennius_giles.pdf

[Iii] "La cronaca dei re di Gran Bretagna", tradotto dalla copia gallese attribuita a Tysilio, dal Rev. Peter Roberts 1811.

http://www.yorku.ca/inpar/geoffrey_thompson.pdf  o un manoscritto molto simile

http://www.annomundi.com/history/chronicle_of_the_early_britons.pdf

[Iv] "La storia dell'Irlanda" di Geoffrey Keating (1634), tradotto in inglese da Comyn e Dinneen https://www.exclassics.com/ceitinn/foras.pdf

[V] "An Illustrated History of Ireland from AD400-1800AD" di Mary Frances Cusack http://library.umac.mo/ebooks/b28363851.pdf

[Vi] Asser - Annali del Regno di Alfredo il Grande - tradotto da JAGiles https://www.yorku.ca/inpar/asser_giles.pdf

[Vii] L'opera originale aveva "Sceaf" non Shem. Sceaf era una derivazione di Iapheth. Per ulteriori prove vedi Dopo il diluvio di Bill Cooper p.94

http://www.filosoferick.nl/filosoferick/wp-content/uploads/2014/08/William_Cooper-After-The-Flood-1995.pdf

[Viii] Cronaca anglosassone, Pagina 48 (pdf pagina 66) di https://ia902605.us.archive.org/16/items/anglosaxonchroni00gile/anglosaxonchroni00gile.pdf

[Ix] Scriptores Rerum Danicarum, Medii AE VI - Jacobus Langeberk 1772 https://ia801204.us.archive.org/16/items/ScriptoresRerumDanicarum1/Scriptores%20rerum%20danicarum%201.pdf

[X] Per Shem, vedi Dopo il diluvio, Pagina p169-185, 205-208

http://www.filosoferick.nl/filosoferick/wp-content/uploads/2014/08/William_Cooper-After-The-Flood-1995.pdf

[Xi] Per Ham, vedi Dopo il diluvio, pagina 169, 186-197, 205-208

 http://www.filosoferick.nl/filosoferick/wp-content/uploads/2014/08/William_Cooper-After-The-Flood-1995.pdf

[Xii] Per Japheth, vedi Dopo il diluvio, pagina 169, 198-204, 205-208

http://www.filosoferick.nl/filosoferick/wp-content/uploads/2014/08/William_Cooper-After-The-Flood-1995.pdf

[Xiii] Corpus Poeticum Boreales - (Edda Prose) https://ia800308.us.archive.org/5/items/corpuspoeticumbo01guuoft/corpuspoeticumbo01guuoft.pdf

[Xiv] Beowulf epico https://ia802607.us.archive.org/3/items/beowulfandfight00unkngoog/beowulfandfight00unkngoog.pdf

Tadua

Articoli di Tadua.
    4
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x