Ti ha detto, o uomo terreno, ciò che è buono. E cosa ti chiede Geova se non esercitare la giustizia, amare la gentilezza e essere modesto nel camminare con il tuo Dio? - Micah 6: 8

Disassociazione, disassociazione e Amore per la gentilezza

Cosa ha a che fare il secondo dei tre requisiti di Dio per l'uomo terreno con la disassociazione? Per rispondere a questo, lasciate che vi parli di un incontro casuale che è venuto alla mia attenzione qualche tempo fa.
Due testimoni di Geova si incontrano per la prima volta a un raduno cristiano. Durante la conversazione che segue, uno rivela di essere un ex musulmano. Incuriosito, il primo fratello gli chiede cosa lo abbia attirato verso i testimoni di Geova. L'ex musulmano spiega che era la nostra posizione sull'Inferno. (Hellfire viene anche insegnato come parte della religione dell'Islam). Spiega come ha sempre ritenuto che la dottrina dipingesse Dio come gravemente ingiusto. Il suo ragionamento è che dal momento che non ha mai chiesto di nascere, come poteva Dio dargli solo due scelte, "Obbedire o essere torturato per sempre". Perché non poteva semplicemente tornare allo stato di nulla in cui si trovava prima che Dio gli desse una vita che non aveva mai chiesto?
Quando ho sentito questo nuovo approccio per contrastare la falsa dottrina di Hellfire, ho capito quale grande verità aveva scoperto questo fratello.

Scenario A: Il dio giusto: non esisti. Dio ti porta all'esistenza. Per continuare a esistere, devi obbedire a Dio, altrimenti torni a ciò che eri, inesistente.

Scenario B: Il Dio ingiusto: tu non esisti. Dio ti porta all'esistenza. Continuerai ad esistere, che tu lo voglia o no. Le tue uniche scelte sono l'obbedienza o la tortura senza fine.

Di tanto in tanto, alcuni membri della nostra Organizzazione desiderano ritirarsi. Non commettono peccato, né causano dissenso e divisione. Vogliono semplicemente dimettersi. Sperimenteranno un parallelo con lo scenario A e torneranno semplicemente allo stato in cui si trovavano prima di essere testimoni di Geova, o una versione dello scenario B è la loro unica opzione?
Illustriamolo con un caso ipotetico di una giovane ragazza che cresce in una famiglia di testimoni di Geova. La chiameremo "Susan Smith".[I]  All'età di 10 anni Susan, desiderando compiacere genitori e amici, esprime il desiderio di essere battezzata. Studia duramente e all'età di 11 anni il suo desiderio diventa realtà, con grande gioia di tutti i componenti della congregazione. Durante i mesi estivi Susan fa la pioniera delle ausiliarie. A 18 anni inizia a fare la pioniera regolare. Tuttavia, le cose cambiano nella sua vita e quando Susan ha 25 anni, non desidera più essere riconosciuta come testimone di Geova. Non dice a nessuno il motivo. Non c'è nulla nel suo stile di vita che sia in conflitto con le pratiche cristiane pulite per le quali sono noti i testimoni di Geova. Semplicemente non vuole più esserlo, quindi chiede agli anziani locali di rimuovere il suo nome dall'elenco dei membri della congregazione.
Susan può tornare allo stato in cui si trovava prima del suo battesimo? C'è uno scenario A per Susan?
Se dovessi porre questa domanda a un non testimone, probabilmente andrebbe su jw.org per la risposta. Cercando su Google “I Testimoni di Geova evitano la famiglia”, avrebbe trovato questo collegamento che si apre con le parole:

“Coloro che sono stati battezzati come Testimoni di Geova ma non predicano più agli altri, forse addirittura si allontanano dall'associazione con i compagni di fede, sono non evitato. In realtà, ci rivolgiamo a loro e proviamo a riaccendere il loro interesse spirituale. "[Grassetto aggiunto]

Questo dipinge l'immagine di un popolo gentile; uno che non impone a nessuno la propria religione. Certamente non c'è niente da confrontare con il Dio del fuoco infernale della cristianità / dell'Islam che non dà a un uomo altra scelta che la piena conformità o il tormento eterno.
Il problema è che ciò che diciamo ufficialmente sul nostro sito Web è un classico esempio di spin politico, progettato per presentare un'immagine favorevole nascondendo la verità non così piacevole.
Il nostro scenario ipotetico con Susan non è realmente ipotetico. Si adatta alla situazione di migliaia di persone; anche decine di migliaia. Nel mondo reale, quelli che seguono un corso come quello di Susan vengono evitati? Non secondo il sito web jw.org. Tuttavia, qualsiasi membro onesto dei testimoni di Geova sarebbe obbligato a rispondere con un sonoro “Sì”. Ok, forse non clamoroso. Più probabilmente sarebbe un "Sì" a testa in giù, con gli occhi bassi, i piedi strascicati e mezzo mormorato; ma un "Sì", comunque.
Il fatto è che gli anziani sarebbero obbligati a seguire le regole stabilite dal Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova e considerare Susan come dissociata. La differenza tra essere dissociato ed essere disassociato è simile alla differenza tra smettere e essere licenziato. In ogni caso finisci per strada. Sia che venisse disassociato o dissociato, lo stesso annuncio sarebbe stato fatto dalla piattaforma della Sala del Regno:  Susan Smith non è più una testimone di Geova.[Ii]  Da quel momento in poi, sarebbe stata tagliata fuori da tutta la sua famiglia e gli amici. Nessuno le avrebbe più parlato, nemmeno per salutarla educatamente se l'avessero incontrata per strada o vederla a un'adunanza di congregazione. La sua famiglia l'avrebbe trattata come una paria. Gli anziani li avrebbero scoraggiati dall'avere qualsiasi contatto con lei se non il più necessario. In poche parole, sarebbe stata un'emarginata, e se la famiglia o gli amici si vedessero rompere con questa procedura organizzativa anche solo parlando con lei, sarebbero stati consigliati, accusati di essere sleali nei confronti di Geova e della sua Organizzazione; e se continuassero a ignorare il consiglio, rischierebbero anche di essere evitati (disassociati).
Ora tutto questo non sarebbe successo se Susan fosse rimasta non battezzata. Avrebbe potuto crescere fino all'età adulta, persino iniziare a fumare, ubriacarsi, dormire in giro, e la comunità JW sarebbe ancora in grado di parlare con lei, predicarle, incoraggiarla a cambiare il suo modo di vivere, studiare la Bibbia con lei, anche invitarla a una cena in famiglia; tutto senza ripercussioni. Tuttavia, una volta battezzata, si trovava nello scenario B del Dio del fuoco infernale. Da quel momento in poi, la sua unica scelta era obbedire a tutte le istruzioni del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova, o essere tagliata fuori da tutti quelli che aveva amato.
Data questa alternativa, la maggior parte di coloro che desiderano lasciare l'Organizzazione cercano di allontanarsi tranquillamente, sperando di non essere notati. Tuttavia, anche qui, le parole ben scelte e gentili del primo paragrafo del nostro sito web rispondono alla domanda "Evitate gli ex membri della vostra religione?" costituiscono una vergognosa prevaricazione.
Considera questo dal Pascete il gregge di Dio libro:

Coloro che non si associano da molti anni[Iii]

40. Nel decidere se formare o meno un comitato giudiziario, il corpo degli anziani dovrebbe considerare quanto segue:

    • Professa ancora di essere un testimone?
    • È generalmente riconosciuto come testimone nella congregazione o nella comunità?
    • La persona ha una certa misura di contatto o associazione con la congregazione in modo che esista un'influenza lievitante o corruttiva?

Questa guida del Corpo Direttivo non ha senso se non possiamo ancora considerare tali persone come membri della congregazione e quindi sotto la sua autorità. Se un non Testimone nella comunità peccasse, ad esempio commettendo fornicazione, prenderemmo in considerazione la formazione di un comitato giudiziario? Quanto sarebbe ridicolo. Tuttavia, se quella stessa persona era stata battezzata ma si era allontanata, anche anni prima, tutto cambia.
Considera la nostra ipotetica sorella Susan.[Iv] Diciamo che si è semplicemente allontanata all'età di 25 anni. Poi a 30 ha iniziato a fumare, o forse è diventata alcolizzata. La considereremmo ancora un ex membro e lasceremo che sia la famiglia a decidere come affrontare la situazione, come suggerisce il nostro sito web? Forse ha bisogno del sostegno della famiglia; addirittura un intervento. Possiamo lasciare che siano loro a gestire come meglio credono, in base alla loro coscienza cristiana addestrata? Ahimè no. Non dipende da loro. Gli anziani sono invece tenuti ad agire.
La prova finale che coloro che si allontanano non sono trattati come ex membri è il fatto che se gli anziani formassero un comitato giudiziario nel caso di Susan basato sui criteri di cui sopra e avessero deciso di disassociarla, lo stesso annuncio sarebbe stato fatto quando lei è stato dissociato: Susan Smith non è più una testimone di Geova.  Questo annuncio non ha senso se Susan non era già un membro della comunità JW. Ovviamente, non la considereremmo un ex membro come suggerisce il nostro sito web, anche se si adatta allo scenario descritto come uno che "si è allontanato".
Le nostre azioni rivelano che consideriamo ancora quelli che si allontanano e quelli che smettono di pubblicare come soggetti all'autorità della congregazione. Un vero ex membro è colui che si dimette dalla sua appartenenza. Non sono più sotto l'autorità della congregazione. Tuttavia, prima che se ne vadano, ordiniamo pubblicamente a tutti i membri della congregazione di evitarli.
Agendo in questo modo, soddisfiamo il requisito di Geova di amare la benignità? O stiamo agendo come il Dio del fuoco infernale del falso cristianesimo e dell'Islam? È così che agirebbe Cristo?
Un membro della famiglia che non si unisce alla fede dei testimoni di Geova potrà comunque parlare e frequentare i membri della sua famiglia JW. Tuttavia, un membro della famiglia che diventa un JW e poi cambia idea sarà escluso per sempre da tutti gli altri nella famiglia che praticano la fede dei testimoni di Geova. Questo sarà il caso anche se l'ex membro vive una vita esemplare come cristiano.

Che cosa significa "amore gentilezza"?

È una strana espressione all'orecchio moderno, non è vero? ... "amare la gentilezza". Implica molto di più che essere semplicemente gentili. Ciascuna delle nostre tre parole obbligatorie di Michea 6: 8 è collegata a una parola d'azione: esercizio fisico giustizia, sii modesto mentre a piedi con Dio e amiamo gentilezza. Non dobbiamo semplicemente essere queste cose, ma farle; praticarli in ogni momento.
Se un uomo dice che ama davvero il baseball, ti aspetteresti di sentirlo parlare di questo tutto il tempo, andare alle partite di baseball, recitare le statistiche di partite e giocatori, guardarlo in TV, forse anche giocarci ogni volta che ne ha la possibilità. Se, tuttavia, non lo senti mai menzionarlo, guardarlo o farlo, saprai che sta ingannando te e forse se stesso.
Amare la gentilezza significa agire immancabilmente con gentilezza in tutti i nostri rapporti. Significa amare il concetto stesso di gentilezza. Significa voler essere gentile tutto il tempo. Pertanto, quando esercitiamo la giustizia, sarà temperata dal nostro predominante amore per la gentilezza. La nostra giustizia non sarà mai dura né fredda. Possiamo dire di essere gentili, ma è il frutto che produciamo che rende testimonianza della nostra giustizia o della sua mancanza.
La gentilezza è più spesso espressa a coloro che ne hanno un disperato bisogno. Dobbiamo amare Dio, ma ci sarà mai un'occasione in cui Dio avrà bisogno di noi per essere gentili con Lui? La gentilezza è più necessaria quando c'è sofferenza. In quanto tale è simile alla misericordia. Per non mettere un punto eccessivo, potremmo dire che la misericordia è gentilezza in azione. L'amore per la gentilezza e l'esercizio della misericordia possono avere un ruolo nel modo in cui affrontiamo individualmente la politica dell'Organizzazione sui dissociati? Prima di poter rispondere a questa domanda, dobbiamo comprendere la base scritturale, se ce n'è una, per la dissociazione.

La disassociazione tra equiparazione e disassociazione è scritturale?

È interessante che fino al 1981 potevi lasciare la congregazione senza timore di punizione. "Dissociazione" era un termine applicato solo a coloro che entravano in politica o nell'esercito. Non abbiamo “disassociato” questi per non andare in conflitto con leggi che avrebbero potuto portarci molte persecuzioni. Se un funzionario ci chiedesse se espelliamo i membri che si uniscono ai militari, potremmo rispondere: “Assolutamente no! Non disassociamo membri di congregazioni che scelgono di servire il loro paese nell'esercito o in politica ". Tuttavia, quando l'annuncio è stato fatto dalla piattaforma, sapevamo tutti cosa significava veramente; o come potrebbe dire Monty Python, “Tal dei tali è dissociato. Sai cosa intendo? Sai cosa intendo? Spingi, spintoni. Fare l'occhilino. Non dire più niente. Non dire più niente."
Nel 1981, più o meno nel periodo in cui Raymond Franz lasciò la Betel, le cose cambiarono. Fino a quel momento, un fratello che ha consegnato una lettera di dimissioni è stato semplicemente trattato come chiunque avessimo considerato “nel mondo”. Questo era lo scenario A. Improvvisamente, dopo 100 anni di pubblicazione del file Torre di Guardia, Geova avrebbe presumibilmente scelto quel momento per rivelare verità fino ad allora nascoste tramite il Corpo Direttivo in merito alla dissociazione? Da allora in poi, tutti quelli dissociati sono stati improvvisamente e senza preavviso spinti nello scenario B. Questa direzione è stata applicata retroattivamente. Anche coloro che si erano dimessi prima del 1981 sono stati trattati come se si fossero appena dissociati. Un atto di gentilezza amorevole?
Se oggi dovessi chiedere al JW medio perché il fratello Raymond Franz è stato disassociato, la risposta sarebbe: "Per apostasia". Non è stato così. Il fatto è che è stato disassociato per aver pranzato con un amico e datore di lavoro che si era dissociato dall'Organizzazione prima che la posizione del 1981 entrasse in vigore.
Tuttavia, prima di etichettare questa azione ingiusta e scortese, vediamo cosa ha da dire Geova. Possiamo dimostrare il nostro insegnamento e la nostra politica sulla dissociazione dalla Scrittura? Questo non è solo il misuratore finale, è l'unico.
La nostra enciclopedia, Insight sulle Scritture, Il volume I è un buon punto di partenza. La "disassociazione" è trattata nell'argomento "Espulsione". Tuttavia, non vi è alcun sottoargomento o sottotitolo che discuta "dissociazione". Tutto quello che c'è può essere trovato in questo paragrafo:

Tuttavia, per quanto riguarda chiunque fosse cristiano ma in seguito ripudesse la congregazione cristiana… l'apostolo Paolo comandò: “Smettila di mescolarti con” tale persona; e l'apostolo Giovanni scrisse: “Non accoglierlo mai nelle vostre case né salutarlo”. - 1Co 5:11; 2Gv 9, 10. (it-1 p. 788)

Per amor di discussione, supponiamo che lasciare l'Organizzazione dei Testimoni di Geova equivale a 'ripudiare la congregazione cristiana'. Le due scritture citate supportano la posizione secondo cui tali persone devono essere trattate come disassociate, nemmeno 'gli dicono un saluto'?

(1 Corinti 5:11) 11 Ma ora ti scrivo per smettere di stare in compagnia di qualcuno chiamato fratello sessualmente immorale o avido, idolatra, revisore, ubriacone o estorsore, senza nemmeno mangiare con un uomo simile.

Questa è chiaramente un'applicazione errata. Paolo qui parla di peccatori impenitenti, non di persone che pur mantenendo uno stile di vita cristiano, si dimettono dall'Organizzazione.

(2 John 7-11) . . .Poiché molti ingannatori sono usciti nel mondo, quelli che non riconoscono che Gesù Cristo è venuto nella carne. Questo è l'ingannatore e l'anticristo. 8 Cercate voi stessi, in modo da non perdere le cose che abbiamo lavorato per produrre, ma che possiate ottenere un premio completo. 9 Chiunque avanza e non rimane nell'insegnamento di Cristo non ha Dio. Chi rimane in questo insegnamento è colui che ha sia il Padre che il Figlio. 10 Se qualcuno viene da te e non porta questo insegnamento, non riceverlo nelle tue case o salutarlo. 11 Perché chi gli dice un saluto è partecipe delle sue opere malvagie.

Intuito il libro cita solo i versetti 9 e 10, ma il contesto mostra che Giovanni sta parlando di ingannatori e anticristi, persone impegnate in opere malvagie, spingendosi avanti e non rimanendo nell'insegnamento del Cristo. Non sta parlando di persone che si allontanano silenziosamente dall'Organizzazione.
Applicare queste due scritture a coloro che desiderano semplicemente interrompere l'associazione con la congregazione è un insulto per questi. Ci stiamo indirettamente impegnando in insulti, etichettandoli come fornicatori, idolatri e anticristi.
Andiamo all'articolo originale che ha lanciato questa nuova comprensione. Sicuramente, come fonte di questo cambiamento radicale di pensiero ci sarà molto più sostegno scritturale di quello che abbiamo trovato in Intuito libro.

w81 9 / 15 p. 23 par. Disassociazione 14, 16: come visualizzarla

14 Chi è stato un vero cristiano potrebbe rinunciare alla via della verità, affermando che non si considera più un testimone di Geova o che vuole essere conosciuto come tale. Quando si verifica questo raro evento, la persona sta rinunciando alla sua posizione di cristiano, deliberatamente dissociandosi dalla congregazione. L'apostolo Giovanni scrisse: “Sono usciti da noi, ma non erano del nostro genere; poiché se fossero stati della nostra specie, sarebbero rimasti con noi ”. - 1 Giovanni 2:19.

16 Persone che si fanno "non del nostro genere" respingendo deliberatamente la fede e le credenze dei testimoni di Geova dovrebbero essere opportunamente visti e trattati come quelli che sono stati disassociati per aver commesso un errore.

Probabilmente noterai che viene utilizzata una sola scrittura per cambiare questa politica che influenzerà radicalmente la vita di decine di migliaia di persone. Diamo una buona occhiata a quella scrittura, ma questa volta nel contesto.

(1 John 2: 18-22) . . .Figli giovani, è l'ultima ora, e proprio come avete sentito che sta arrivando l'anticristo, anche adesso sono apparsi molti anticristi, da cui sappiamo che è l'ultima ora. 19 Sono usciti da noi, ma non erano del nostro genere; perché se fossero stati del nostro genere, sarebbero rimasti con noi. Ma sono usciti in modo che si potesse dimostrare che non tutti sono del nostro genere. 20 E tu hai unzione dal santo e tutti voi avete conoscenza. 21 Ti scrivo non perché non conosci la verità, ma perché la conosci e perché nessuna menzogna ha origine nella verità. 22 Chi è il bugiardo se non colui che nega che Gesù è il Cristo? Questo è l'anticristo, colui che nega il Padre e il Figlio.

Giovanni non sta parlando di persone che hanno semplicemente lasciato la congregazione, ma di anticristi. Persone che erano contro Cristo. Questi sono 'bugiardi che negano che Gesù sia Cristo'. Negano il Padre e il Figlio.
Sembra che questo sia il meglio che possiamo fare. Un versetto e uno mal applicato a questo.
Perché stiamo facendo questo? Cosa si guadagna? Come viene protetta la congregazione?
Una persona chiede che il suo nome venga rimosso dall'elenco e la nostra risposta è punirlo tagliandolo fuori da chiunque abbia mai amato nella sua vita: madre, padre, nonni, figli, amici intimi? E osiamo presentare questo come la via del Cristo? Sul serio???
Molti hanno concluso che la nostra vera motivazione non ha nulla a che fare con la protezione della congregazione e ha tutto a che fare con la conservazione dell'autorità ecclesiastica. Se ne dubiti, considera quali esortazioni riceviamo ripetutamente quando escono articoli - su base sempre più frequente - che trattano della necessità per noi di sostenere le disposizioni di disassociazione. Ci viene detto che dobbiamo farlo per sostenere l'unità della congregazione. Che dobbiamo mostrare sottomissione all'organizzazione teocratica di Geova e non mettere in discussione la guida degli anziani. Siamo scoraggiati dal pensiero indipendente e ci viene detto che sfidare la direzione del Corpo Direttivo significa andare avanti e seguire i passi ribelli di Korah.
Spesso coloro che se ne vanno si sono resi conto che alcuni degli insegnamenti fondamentali dei testimoni di Geova sono falsi. Insegniamo che Cristo iniziò a regnare 1914, che in questo forum abbiamo dimostrato non essere vero. Insegniamo che la maggioranza dei cristiani non ha alcuna speranza celeste. Ancora, falso. Abbiamo profetizzato falsamente riguardo alla risurrezione in arrivo 1925. Abbiamo dato false speranze a milioni di persone basate su cronologia difettosa. Abbiamo dato indebito onore agli uomini, trattandoli come i nostri leader in tutto tranne che nel nome. Abbiamo presunto di farlo alterare le Sacre Scritture, inserendo il nome di Dio in luoghi a cui non appartiene sulla base della sola speculazione. Forse la cosa peggiore è che l'abbiamo fatto svalutato il posto legittimo del nostro re nominato sottolineando il ruolo che svolge nella congregazione cristiana.
Se un fratello (o una sorella) è disturbato dal continuo insegnamento della dottrina che è in conflitto con la Scrittura, come per gli esempi appena citati, e di conseguenza desidera prendere le distanze dalla congregazione, deve farlo con molta attenzione e in silenzio, rendendosi conto che a una grande spada pende sopra la tua testa. Sfortunatamente, se il fratello in questione è quello che potremmo definire, di alto profilo, avendo servito come pioniere e anziano, non è così facile indietreggiare senza essere notato. Un ritiro strategico dall'Organizzazione, per quanto discreto, sarà visto come un atto d'accusa. Gli anziani ben intenzionati faranno sicuramente una visita al fratello allo scopo, forse sincero, di riportarlo alla “salute spirituale”. Comprensibilmente vorranno sapere perché il fratello si sta allontanando e non si accontenteranno di risposte vaghe. Probabilmente faranno domande mirate. Questa è la parte pericolosa. Il fratello dovrà resistere alla tentazione di rispondere onestamente a domande così dirette. Essendo cristiano, non vorrà mentire, quindi la sua unica opzione è mantenere un silenzio imbarazzato, oppure può semplicemente rifiutarsi di incontrarsi con gli anziani.
Tuttavia, se risponde onestamente, esprimendo che non è d'accordo con alcuni dei nostri insegnamenti, rimarrà scioccato dal modo in cui l'atmosfera di amorevole preoccupazione per la sua spiritualità si trasforma in qualcosa di freddo e duro. Potrebbe pensare che, poiché non sta promuovendo le sue nuove comprensioni, i fratelli lo lasceranno in pace. Ahimè, non sarà così. La ragione di ciò risale a una lettera del 1 ° settembre 1980 inviata dal Corpo Direttivo a tutti i sorveglianti di circoscrizione e distretto - ad oggi, mai annullata. Da pagina 2, par. 1:

Tieni presente che per essere disassociato, un apostata non deve essere un promotore di opinioni apostate. Come menzionato nel paragrafo due, pagina 17 della Torre di Guardia del 1 ° agosto 1980, “La parola 'apostasia' deriva da un termine greco che significa 'allontanarsi da', 'allontanarsi, defezione', 'ribellione, abbandono. Pertanto, se un cristiano battezzato abbandona gli insegnamenti di Geova, come presentati dallo schiavo fedele e discreto, e persiste nel credere ad altre dottrine nonostante il rimprovero scritturale, poi sta apostatando. Dovrebbero essere fatti sforzi estesi e gentili per riadattare il suo pensiero. Tuttavia, se, dopo che sono stati compiuti sforzi così estesi per riadattare il suo pensiero, continua a credere alle idee apostate e rifiuta ciò che gli è stato fornito tramite la 'classe dello schiavo, allora dovrebbe essere intrapresa un'azione giudiziaria appropriata.

Solo per aver creduto in modo diverso nella privacy della tua mente, sei un apostata. Stiamo parlando di una sottomissione totale di cuore, mente e anima qui. Sarebbe bello, anzi, lodevole, se parliamo di Geova Dio. Ma non lo siamo. Stiamo parlando degli insegnamenti degli uomini, che affermano di parlare a nome di Dio.
Ovviamente gli anziani devono prima rimproverare secondo le scritture chi ha sbagliato. Anche se qui si presume che tale “riprensione scritturale” possa essere fatta, la realtà provata è che non c'è modo di difendere le nostre dottrine del 1914 e il sistema di salvezza a due livelli usando l'ispirata Parola di Dio. Ciò nondimeno non impedirà agli anziani di intraprendere un'azione giudiziaria. Infatti, resoconto dopo resoconto, ci viene detto che l'accusato è ansioso di discutere le differenze di fede rispetto alla Scrittura, ma i fratelli seduti in giudizio non lo coinvolgeranno. Uomini che si impegnano volentieri in lunghe discussioni scritturali con perfetti estranei su dottrine come la Trinità o l'anima immortale, usciranno da una discussione simile con un fratello. Perché la differenza?
In poche parole, quando la verità è dalla tua parte, non hai nulla da temere. L'Organizzazione non ha paura di mandare i suoi editori porta a porta a discutere della Trinità, del Fuoco Infernale e dell'anima immortale con i membri delle chiese della cristianità, perché sappiamo che possono vincere usando la spada dello spirito, la Parola di Dio. Siamo ben addestrati su come farlo. Per quanto riguarda queste false dottrine, la nostra casa è costruita su un ammasso roccioso. Tuttavia, quando si tratta di quelle dottrine peculiari della nostra fede, la nostra casa è costruita sulla sabbia. Il torrente d'acqua che è il freddo ragionamento scritturale divorerebbe le nostre fondamenta e farebbe crollare la nostra casa intorno a noi.[V]  Pertanto, la nostra unica difesa è un appello all'autorità, la presunta autorità "divinamente nominata" del Corpo Direttivo. Usando questo, tentiamo di reprimere il dissenso e mettere a tacere l'opinione contraria con un uso improprio del processo di disassociazione. Imprimiamo rapidamente la fronte figurativa di nostro fratello o sorella con l'etichetta "Apostata" e come i lebbrosi dell'antico Israele, tutti eviteranno il contatto. Se non lo fanno, possiamo ritirare il timbro dell'Apostata una seconda volta.

La nostra colpa del sangue

Quando abbiamo modificato retroattivamente la politica in merito al modo in cui trattiamo coloro che si ritirano da noi, stavamo istituendo un accordo che avrebbe influito negativamente su decine di migliaia. Se ha spinto alcuni al suicidio, chi può dirlo; ma sappiamo che molti sono stati inciampati che hanno portato a una morte peggiore: la morte spirituale. Gesù ci ha avvertito del nostro destino se avessimo fatto inciampare il piccolo.[Vi]  C'è un peso crescente di colpa di sangue come conseguenza di questa errata applicazione della Scrittura. Ma non pensiamo che si applichi solo a coloro che prendono l'iniziativa tra noi. Se un uomo che governa su di te richiede che tu scagli una pietra contro colui che ha condannato, sei scusato per averla scagliata perché stai solo eseguendo gli ordini?
Dobbiamo amare la gentilezza. Questo è un requisito del nostro Dio. Ripetiamolo: Dio richiede che "amiamo la gentilezza". Se trattiamo duramente i tuoi simili perché abbiamo paura di essere puniti per aver disobbedito agli ordini degli uomini, amiamo noi stessi più di nostro fratello. Questi uomini hanno potere solo perché glielo abbiamo dato. Siamo ingannati nel concedere loro questo potere, perché ci viene detto che parlano per Dio come suo canale designato. Fermiamoci un momento e chiediamoci se il nostro amorevole Padre, Geova, parteciperebbe a tali atti scortesi e poco amorevoli? Suo Figlio è venuto sulla terra per rivelarci il Padre. È così che ha agito il nostro Signore Gesù?
Quando Pietro rimproverò la folla a Pentecoste perché avevano sostenuto i loro dirigenti nell'uccidere il Cristo, furono attratti dal cuore e portati al pentimento.[Vii]  Confesso di essere stato colpevole di condannare il giusto nel mio tempo perché ripongo fede e fiducia nella parola degli uomini invece di seguire la mia coscienza e obbedire a Dio. In questo modo mi sono reso qualcosa di detestabile per Geova. Bene, non di più.[Viii] Come gli ebrei dei tempi di Pietro, è tempo per noi di pentirci.
È vero, ci sono valide ragioni scritturali per disassociare un individuo. C'è una base scritturale per rifiutare persino di dire ciao a una persona. Ma non spetta a qualcun altro dire a me oa te chi possiamo trattare come un fratello e chi dobbiamo trattare come un reietto; un paria. Non spetta a qualcun altro porgermi una pietra e dirmi di lanciarla contro un altro senza fornirmi tutto ciò di cui ho bisogno per prendere la decisione da solo. Non dovremmo più seguire il corso delle nazioni e abbandonare la nostra coscienza a un semplice essere umano oa un gruppo di umani. In questo modo è stata commessa ogni sorta di malvagità. Milioni di persone hanno ucciso i loro fratelli sui campi di battaglia, perché hanno ceduto la loro coscienza a un'autorità umana superiore, permettendole di assumersi la responsabilità delle loro stesse anime davanti a Dio. Questo non è altro che una grande autoillusione. “Stavo solo eseguendo gli ordini”, avrà meno peso davanti a Geova e Gesù nel Giorno del Giudizio rispetto a Norimberga.
Liberiamoci dal sangue di tutti gli uomini! Il nostro amore per la gentilezza può essere espresso attraverso l'esercizio giudizioso della misericordia. Quando ci troviamo davanti al nostro Dio quel giorno, lasciamo che ci sia un enorme credito di misericordia sul libro mastro a nostro favore. Non vogliamo che il nostro giudizio sia senza la misericordia di Dio.

(James 2: 13) . . . Perché chi non pratica la misericordia avrà il [suo] giudizio senza misericordia. La misericordia esulta trionfante sul giudizio.

Per visualizzare il prossimo articolo di questa serie, fare clic su per saperne di più, clicca qui.


[I] Qualsiasi connessione a una persona reale con questo nome è puramente casuale.
[Ii]  Pascete il gregge di Dio (ks-10E 7: 31 p. 101)
[Iii] (ks10-E 5: 40 p. 73)
[Iv] Il fatto è che il caso di Susan è tutt'altro che ipotetico. La sua situazione si è ripetuta migliaia di volte nel corso degli anni nella comunità mondiale dei testimoni di Geova.
[V] Stuoia. 7: 24-27
[Vi] Luca 17: 1, 2
[Vii] Atti 2: 37, 38
[Viii] Proverbi 17: 15

Meleti Vivlon

Articolo di Meleti Vivlon.
    59
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x