Ecco lo scenario. Supponiamo che tu abbia uno studio biblico con, diciamo, un cattolico. Gli mostri dalla Scrittura che la Trinità, il fuoco infernale e l'immortalità dell'anima umana sono falsi insegnamenti. (Sì, credo che la Trinità, il fuoco dell'inferno e l'anima immortale siano tutti falsi insegnamenti. Alcuni di voi non saranno d'accordo con me su questo, ma abbiate pazienza. Affronteremo questi argomenti in un'altra occasione. 😊) Quindi chiedete il tuo studente cattolico se ha senso rimanere in una religione che insegna false dottrine, e lui risponde: “Forse la Chiesa ha torto su alcuni insegnamenti biblici, ma non spetta a me interpretare la Scrittura. Cristo ha nominato il Papa come suo schiavo fedele e discreto, quindi se ha torto, spetta a Gesù correggerlo ".

Più avanti nel tuo studio, arrivi alla questione della neutralità: i cristiani non devono far parte del mondo. Forse parli anche dell'Organizzazione delle Nazioni Unite come della malvagia bestia selvaggia di Rivelazione, sottolineando che la Chiesa cattolica è un membro dell'organizzazione.

Il tuo studente biblico è d'accordo, ma afferma che è importante aspettare Dio, per dargli il tempo di riparare la Chiesa.

In uno sforzo finale, parli dello scandalo degli abusi sessuali su minori all'interno della chiesa e di come la direzione della Chiesa abbia coperto questi crimini e non li abbia denunciati alle autorità.

Dovrebbe funzionare, pensi. Tuttavia, rimane impassibile. Respinge queste affermazioni come esagerazioni e attacchi alla Chiesa da parte di nemici e oppositori. I pedofili sono ovunque, ribatte, ma la cattiva gestione della chiesa non è dovuta alla malvagità, ma solo all'imperfezione degli uomini.

Quando lo spingi un po 'di più a ragionare su queste cose, dice: “Ricorda, Dio ha scelto la Chiesa cattolica come sua organizzazione terrena. È la chiesa più antica. La prima chiesa. Se la Chiesa non avesse predicato la buona notizia in tutto il mondo, ora non avremmo un terzo del mondo che si dichiara cristiano. Sicuramente questo non sarebbe stato possibile senza la benedizione di Dio! "

Pensi che i falsi insegnamenti della Chiesa di Roma siano solo una questione di uomini di buon cuore che, per imperfezione, hanno commesso degli errori? Quando un vero amante di Cristo commette un errore che si traduce nell'insegnare una falsità o in una condotta che non si addice a un seguace di Cristo, come reagisce quando un altro cristiano fa notare il suo errore? Corregge il suo insegnamento e / o si scusa per la sua cattiva condotta? Prende provvedimenti per correggersi e riparare i danni causati? O si scaglia contro colui che lo ha amorevolmente corretto, chiamandolo con dei nomi per screditarlo? Persegue quello che cerca di rimetterlo a posto?

Se quest'ultimo, allora non è l'imperfezione al lavoro, ma la malvagità.

I Testimoni condannano tutte le altre religioni perché fanno parte di Babilonia la Grande, perché insegnano false dottrine, si comportano in modo peccaminoso e perseguitano i veri adoratori. (Geremia 51:45; Rivelazione 18: 4)

Ma cosa succede quando mettiamo la scarpa sull'altro piede? Quale risposta riceviamo quando applichiamo lo stesso ragionamento esatto - fino all'ultimo punto - alla religione dei Testimoni di Geova?

Recentemente ho ricevuto un'e-mail da un lettore che descriveva in dettaglio la sua discussione - è andata avanti per 45 pagine - con un amico di vecchia data che è un anziano. Di fronte a ragionamenti scritturali e prove concrete che l'Organizzazione insegna false dottrine, ha violato la neutralità cristiana con un'affiliazione di 10 anni alle Nazioni Unite e non è riuscita a denunciare alle autorità migliaia di pedofili sospetti e confermati, la risposta di questo anziano è stata quasi letterale a quello che ho sentito personalmente nelle mie discussioni con gli amici.

Ecco alcuni estratti.

"Perché non sei più con il popolo organizzato guidato dallo spirito di Geova per il suo nome?"

"Continuerò a nutrirmi dallo schiavo fedele."

“Sì, ho molte domande come te, ma mi sforzo pazientemente di aspettare le risposte mentre arrivano dal canale giusto, lo Schiavo Fedele. Riguarda l'obbedienza all'autorità data da Dio e alla disposizione dell'autorità ".

"Ho incontrato molti apostati che hanno trascorso così tanto tempo a ricercare il nostro materiale in modo da colpire la mano che li nutriva come serpenti".

"Cerca di vedere che questa è un'organizzazione in rapido movimento in quanto deve riunire tutti i giusti disposti per la vita eterna."

"Supponiamo che oggi abbandoni la congregazione cristiana mondiale dei testimoni di Geova, cosa diventerei?"

"Ai tempi di Israele, se avessi lasciato Geova, sarei stato chiamato apostata proprio come lo erano gli ebrei ogni volta che abbandonavano Geova".

“Allora, chi sono oggi i testimoni di Geova? Dimmi che c'è una religione là fuori che porta il nome di Dio e che non è trinitaria. Chi non crede all'Inferno, al tormento eterno o all'immortalità dell'anima? Conosci dei seguaci di Gesù che non credono nella trinità? Che credono che Gesù sia effettivamente il Figlio di Geova e che Gesù è ubbidiente al Padre e fa solo ciò che il Padre vuole ".

"Che senso ha citare cose dal WT o dalle scritture per dimostrare che l'unico strumento utilizzato sulla terra per promuovere la volontà di Dio è inaffidabile".

“Pensi che Dio sia contento di Babilonia la grande. Perché l'avvertimento di uscire da lei? ”

Nella mente della maggior parte dei Testimoni di Geova si riduce a questo: non possiamo sbagliarci, perché siamo scelti da Dio e perché siamo scelti da Dio, dobbiamo avere ragione.

Andiamo e rigiriamo.

Questo mi ricorda la scena di un classico film di Walter Matthau, A New Leaf.

I Testimoni di Geova stanno cercando di incassare un assegno su un conto bancario vuoto. Non rispettano tutti i criteri che essi stessi hanno stabilito per valutare se una religione è vera o falsa, approvata da Dio o da lui condannata. Tuttavia credono ancora che Dio incasserà il loro assegno.

Se stai guardando questo video, probabilmente hai capito che il conto bancario spirituale dell'Organizzazione è vuoto e il loro assegno è NSF.

Potremmo paragonarci a un animale che si è appena liberato da una trappola, un laccio.

Hmm ...

"La religione è un laccio e una racchetta".

Nel 1938, il terzo presidente della Watchtower Bible & Track Society (WBTS), JF Rutherford, lanciò una campagna di predicazione con lo slogan: “La religione è un laccio e un racket. Potresti trovare difetti in gran parte di ciò che Rutherford ha insegnato e fatto, ma su questo punto, penso che possiamo trovare un accordo. Be 'quasi…

Rutherford non ha applicato questo aforisma all'organizzazione che aveva appena creato. In un classico esempio di proiezione, ha accusato tutti gli altri della stessa cosa di cui era colpevole. Ma tutti potevano vedere che i testimoni di Geova erano una religione tanto quanto lo era qualsiasi altra denominazione; così dopo la sua morte, le pubblicazioni fecero la seguente distinzione:

Il trionfo del culto pulito e non contaminato (w51 11 / 1 p. 658 par. 9)
“Il rimprovero che cade ora sulla religione sia della cristianità che della salute non è quindi privo di causa; è meritato. È stato con questa religione in mente che lo slogan è stato sollevato per la prima volta a Londra, in Inghilterra, in 1938: “La religione è un laccio e una racchetta. Servi Dio e Cristo Re. "

Così ora i Testimoni parlano di vera religione e falsa religione. Credo che ci sia vera adorazione e falsa adorazione. Tuttavia, non credo che la distinzione vero contro falso si applichi alla religione. Credo che tutta la religione sia falsa e contraria a Dio. Cercherò di spiegare perché condivido questo punto di vista e vedrò se sei d'accordo o no. Ma prima, analizziamo lo slogan della campagna di Rutherford.

Il laccio della religione

Un laccio è "una trappola per catturare uccelli o animali, tipicamente uno con un cappio di filo o corda". Cosa fa un laccio? Priva una creatura della sua libertà. Gesù ci ha detto che se 'rimaniamo nella sua parola ... conosceremo la verità, e la verità ci renderà liberi'. La religione non ci rende liberi, ma ci lega all'interno di un sistema di regole imposte dagli uomini.

In Israele, il Corpo Direttivo dell'epoca, i capi religiosi - sacerdoti, scribi, farisei - imposero molte regole di uomini. Gesù disse di loro: "Legano carichi pesanti e li mettono sulle spalle degli uomini, ma loro stessi non sono disposti a muoverli con il dito". (Mt 23: 4)

Devi attirare un laccio per convincere l'animale a mettere la testa o il piede nel cappio. Deve esserci qualcosa di attraente in ogni religione a cui aderisci, un'esca per farti entrare. Di solito è basata sulla verità biblica. Le migliori bugie si basano sulla verità. La promessa della vita eterna è molto allettante. La trappola è la convinzione che devi obbedire alle regole degli uomini e rimanere nella religione per ottenere quella vita.

La religione è una racchetta

Il lavoro "racket" ha un buon numero di significati diversi. Usi una racchetta per giocare a tennis. Può anche riferirsi a un "rumore confuso e sferragliante, a un vortice sociale o all'eccitazione". comunque, il definizione quello che più si adatta alla nostra discussione è:

  1. Un regime, un'impresa o un'attività fraudolenta
  2. Un'impresa solitamente illegittima resa realizzabile dalla corruzione o dall'intimidazione
  3. Un mezzo di sostentamento facile e redditizio.

Abbiamo tutti sentito il termine "racket" usato per descrivere il racket di protezione per cui sono noti la banda Mob e criminali, ma stiamo suggerendo che le religioni sono colpevoli di questo?

La chiesa cattolica ha accettato denaro chiamato "indulgenze" per "salvare" le anime intrappolate nel purgatorio. Alcuni televangelisti si arricchiscono attraverso la truffa del “seed money”. Potrei continuare a descrivere i molti modi in cui le religioni hanno accresciuto il loro potere e allineato i loro portafogli con racket fraudolenti e illegittimi, ma mi limiterò a due metodi attualmente in uso all'interno dell'organizzazione che conosco di più.

Lo studio Watchtower di questa settimana è intitolato "Compra la verità e non venderla mai". Il messaggio è: 'Sei nella verità se rimani nell'Organizzazione. Se lasci l'Organizzazione, morirai. Potresti dire: "Sembra più una trappola che una racchetta". Vero, ma qui è dove migra oltre la linea per diventare un racket. Quello che non sai quando ti unisci all'Organizzazione è che se te ne vai, faranno in modo che tu sia tagliato fuori da tutta la tua famiglia e i tuoi amici. Non vi è alcuna base scritturale per questo, ma si adatta chiaramente alla definizione di "impresa illegittima resa realizzabile da ... intimidazioni".

Ultimamente, è stato generato un altro racket. Nel 2012 l'organizzazione ha preso il controllo di tutte le proprietà delle Sale del Regno di proprietà locale e dal 2016 ne ha vendute migliaia. Le sale che erano completamente pagate e in una posizione comoda venivano vendute dai legittimi proprietari, gli editori locali, e questi dovevano quindi trasferirsi, spesso in luoghi di incontro lontani. La loro approvazione non è stata richiesta, né sono stati consultati; e non hanno mai visto un centesimo dalla vendita della proprietà.

All Religion is Bad?

Cominciamo esaminando il significato della parola "religione". Come tante parole comuni in inglese, anche questa ha una varietà di significati e sfumature. Non voglio che ci perdiamo in una nebbia di definizioni confuse, quindi ai fini di questa discussione, vorrei concentrarmi sul significato che viene in mente più facilmente quando sentiamo qualcuno usare il termine. Per illustrare, se una persona dice "Sono spirituale ma non sono religioso", lo diamo per significare che non appartiene a nessuna religione particolare ma crede ancora in Dio, almeno in qualche vago senso. Dire: "Sono religioso", pone immediatamente la domanda: "A quale religione appartieni?"

Merriam-Webster fornisce una semplice definizione di "religione"

"Un sistema organizzato di credenze, cerimonie e regole utilizzate per adorare un dio o un gruppo di dei".

La parola chiave è "sistema". Un altro modo di dirlo è "un quadro di regole in base al quale una persona adora un certo Dio".

Un sistema di culto. Un quadro di regole, rituali, riti o procedure, tutti per adorare Dio presumibilmente in un modo che Dio trova accettabile.

Ma ... di quali regole? Di chi è il quadro? I capi delle chiese della cristianità direbbero: "Le regole di Dio stabilite nella Bibbia". Ma se è così, perché ci sono così tante religioni cristiane diverse? Tanta divisione, spesso sfociata in odio, violenza, persino guerra.

Gesù disse:

"È invano che continuano ad adorarmi, perché insegnano i comandi degli uomini come dottrine." "(Mt 15: 9)

Secondo questo, qualsiasi sistema di adorazione creato sulla base delle regole degli uomini, porta alla disapprovazione di Dio. Poiché tutte le religioni sono basate sulle regole e le interpretazioni degli uomini, possiamo semplificare questa affermazione per dire: "Tutta la religione è condannata da Dio". Perché? Perché sostituisce il dominio di Dio con il dominio degli uomini, e sappiamo da Ecclesiaste 8: 9 che "l'uomo domina l'uomo a suo danno".

Sai chi è d'accordo con me su questo? (Se sei un testimone di Geova, rimarrai scioccato da questo.) Charles Taze Russell!

Russell ha ragione

Questo è il volume 3 della serie Studi nelle Scritture.

Questo volume è intitolato Venga il tuo Regno. Fu pubblicato nel 1907. A quel tempo non esisteva alcuna organizzazione di testimoni di Geova. Nei decenni precedenti a quell'anno, gruppi indipendenti di studenti biblici di vari paesi si erano riuniti per studiare la Bibbia senza i vincoli dottrinali delle religioni tradizionali. Molti usarono gli scritti di Russell come base per il loro studio biblico, sebbene non fossero limitati a quelle pubblicazioni. Russell non li ha dominati. Dirigeva una casa editrice e molte persone di quelle congregazioni acquistavano quote di quella compagnia. La bellezza di questo accordo era che, pur traendo vantaggio dalla ricerca di Russell, qualsiasi gruppo poteva accettare ciò che voleva e rifiutare ciò che non voleva. Ad esempio, Russell credeva che la grande piramide di Giza avesse un significato profetico, ma non tutti erano d'accordo con lui. Tuttavia potresti non essere d'accordo con lui e ancora riunirti e studiare la Bibbia nella tua particolare congregazione di studenti biblici.

Fu Rutherford che riuscì a porre fine a quello. Secondo quanto riferito, dagli 1930, l'75% di tutti i gruppi di Studenti Biblici che erano stati affiliati a Russell attraverso il WBTS ha lasciato Rutherford, ma con il restante 25% ha centralizzato l'autorità e creato l'organizzazione che conosciamo oggi

Ciò rende ciò che sto per leggere, sebbene non profetico, certamente preveggente. Andiamo a pagina 181:

Considera tale che ora siamo nel periodo del raccolto della separazione e ricorda la ragione espressa di nostro Signore per chiamarci fuori da Babilonia, vale a dire "che non partecipi ai suoi peccati". Considera, ancora, perché Babilonia è così chiamata. Evidentemente, a causa dei suoi numerosi errori di dottrina, che, mescolati con alcuni elementi della verità divina, creano una grande confusione, e a causa della compagnia mista messa insieme da verità ed errori misti. E poiché terranno gli errori in sacrificio della verità, quest'ultimo viene reso nullo e spesso peggio che insignificante. Questo peccato, di detenzione e insegnamento dell'errore al sacrificio della verità, è uno dei quali ogni setta della Chiesa nominale è colpevole, senza eccezioni. Dov'è la setta che ti aiuterà a cercare diligentemente le Scritture, a crescere così nella grazia e nella conoscenza della verità? Dov'è la setta che non ostacolerà la tua crescita, sia per le sue dottrine che per i suoi usi? Dov'è la setta in cui puoi obbedire alle parole del Maestro e far risplendere la tua luce? Non ne conosciamo nessuno.

Trovo così triste che l'organizzazione a cui ho dedicato quasi tutta la mia vita si adatti esattamente a questa descrizione di 100. E ora più che mai. Non devi nemmeno promuovere insegnamenti contrari a quelli trovati nelle pubblicazioni. In effetti, semplicemente fare domande ora è sufficiente per farti invitare nella stanza sul retro della Sala del Regno per essere interrogato sulla tua lealtà al Corpo Direttivo.

Torna al libro:

Se qualcuno dei figli di Dio in queste organizzazioni non si rende conto della propria schiavitù, è perché non tentano di usare la propria libertà, perché dormono nei loro incarichi di servizio, quando dovrebbero essere amministratori attivi e guardiani fedeli. (1 Tess. 5: 5,6) Lasciateli svegliare e tentare di usare la libertà che pensano di possedere; lascia che mostrino ai loro compagni di adorazione in cui i loro credi non sono all'altezza del piano divino, in cui si discostano da esso e corrono in diretta opposizione ad esso; lascia che mostrino come Gesù Cristo, per il favore di Dio, assaggiò la morte per ogni uomo; come questo fatto, e le benedizioni che ne scaturiranno, dovranno essere "a tempo debito" testimoniati da ogni uomo; come nei "tempi del ristoro" le benedizioni della restituzione affluiranno all'intera razza umana. Lascia che mostrino ulteriormente l'alta vocazione della Chiesa evangelica, le rigide condizioni di appartenenza a quel corpo e la missione speciale dell'età evangelica di eliminare questo peculiare "popolo per il suo nome", che a tempo debito deve essere esaltato e regnare con Cristo. Coloro che tenteranno così di usare la propria libertà per predicare le buone novelle nelle sinagoghe di oggi riusciranno o a convertire intere congregazioni, oppure a risvegliare una tempesta di opposizione. Sicuramente ti scacceranno dalle loro sinagoghe, ti separeranno dalla loro compagnia e diranno ogni sorta di male contro di te, falsamente, per l'amor di Dio. E, così facendo, senza dubbio, molti sentiranno che stanno facendo il servizio di Dio.

Mio, oh, mio, ma che ragionamento lungimirante! Sostituisci “sinagoghe” con “Sale del Regno” e avrai una descrizione accurata di ciò che stanno vivendo oggi i risvegliati Figli di Dio nelle congregazioni dei testimoni di Geova. Continuando ...

Sicuramente tutti sanno che ogni volta che si uniscono a una di queste organizzazioni umane, accettando la sua Confessione di Fede come propria, si legano a credere né più né meno di quanto il credo esprima sull'argomento. Se, nonostante la schiavitù così volontariamente ceduta, dovrebbero pensare per se stessi e ricevere luce da altre fonti, prima della luce di cui godono la setta a cui si sono uniti, o devono dimostrarsi falsi sulla setta e sulla loro alleanza con esso, per non credere a nulla di contrario alla sua confessione, altrimenti devono onestamente mettere da parte e ripudiare la confessione che hanno superato e uscire da tale setta. Per fare questo richiede grazia e costa un certo sforzo, interrompendo, come spesso accade, piacevoli associazioni ed esponendo l'onesto cercatore di verità alle sciocche accuse di essere un "traditore" per la sua setta, un "soprabito", uno "non stabilito , "Ecc. Quando si unisce una setta, la sua mente dovrebbe essere completamente abbandonata a quella setta, e d'ora in poi non la propria. La setta si impegna a decidere per lui cos'è la verità e cos'è l'errore; e lui, per essere un membro fedele, fedele e fedele, deve accettare le decisioni della sua setta, futura e passata, su tutte le questioni religiose, ignorando il proprio pensiero individuale ed evitando le indagini personali, per timore che cresca in conoscenza e essere perso come membro di tale setta. Questa schiavitù della coscienza di una setta e credo è spesso dichiarata in così tante parole, quando una persona simile dichiara di "appartenere" a tale setta.

Se questa non è una descrizione accurata della situazione attuale all'interno dell'organizzazione dei Testimoni di Geova, allora non so cosa sia.

Rutherford aveva ragione, anche se non nel modo in cui intendeva dire: "La religione è una trappola e una racchetta". Ma aveva anche ragione sulla parte successiva di quello slogan della campagna di predicazione: "Servi Dio e Cristo Re".

Le erbacce e il grano

Molti testimoni di Geova che si svegliano continuano a frequentare l'organizzazione dei testimoni di Geova. Lo fanno a causa del racket dell'Organizzazione di punire i dissidenti tagliandoli fuori dalla famiglia e dagli amici. Quindi, rimangono zitti e soffrono in silenzio.

Altri lasciano l'organizzazione, ma desiderano la compagnia che avevano all'interno della comunità dei TdG. Alcuni cercano di trovarlo associandosi ad altri gruppi religiosi.

Tuttavia, tieni presente che le parole di Russell si applicano ancora.

Ciò che molti cercano ora sono gruppi di adoratori che non impongono un sistema di regole. Ci sono piccoli gruppi non nominali che spuntano in questi giorni proprio come c'erano verso la fine di 19th secolo. Finché questi gruppi seguono la guida di Gesù e non le dottrine degli uomini, non sono classificabili come religioni. Questo è positivo, perché Ebrei 10:24, 25 ci comanda di riunirci, e così dovremmo, se possibile. Ma occorre sempre prestare attenzione. Alla fine, quasi inevitabilmente, i piccoli gruppi crescono e qualcuno vede l'opportunità di diventare un leader. Nel momento in cui inizi a vedere l'interpretazione e la regola degli uomini alzare la sua brutta testa, sappi che il laccio è stato teso. Presto inizierà il racket. Lasciamoci guidare da queste parole del nostro Signore:

“Ma tu, non essere chiamato Rabbi, perché uno è il tuo Maestro e tutti voi siete fratelli. Inoltre, non chiamare nessuno tuo padre sulla terra, perché uno è tuo Padre, il celeste. Né essere chiamato leader, perché il tuo Leader è uno, il Cristo. Ma il più grande tra voi deve essere il vostro ministro. Chi si esalta sarà umiliato e chiunque si umilia sarà esaltato. ”(Mt 23: 8-12)

Di recente mi è stato chiesto: "Dove troviamo la vera religione?" La risposta a mio modesto parere è: "Non puoi. La vera religione è una contraddizione in termini. La religione è in definitiva il governo degli uomini, non Dio ".

Tuttavia, se stai cercando di trovare la vera adorazione, non cercare oltre te stesso.

Gesù disse:

“Pertanto, chiunque ascolta questi miei detti e li fa sarà come un uomo discreto che ha costruito la sua casa sulla roccia. E la pioggia si riversò e vennero le inondazioni e i venti soffiarono e sferzarono contro quella casa, ma non franò, poiché era stata fondata sulla roccia. Inoltre, chiunque ascolti questi miei detti e non li farà sarà come un uomo sciocco che ha costruito la sua casa sulla sabbia. E la pioggia cadde e le alluvioni arrivarono e i venti soffiarono e colpirono contro quella casa, ed entrò e il suo crollo fu grande. "" (Mt 7: 24-27)

Noterai che non parla di chiese, congregazioni, organizzazioni. Dice "tutti". Questa regola si applica agli individui. Non hai bisogno di un gruppo per adorare Dio. Hai solo bisogno di Gesù.

Russell aveva questa saggezza da impartire sull'argomento:

Ma nessuna organizzazione terrena può concedere un passaporto alla gloria celeste. Il settario più bigotto (a parte il romanista) non pretenderà nemmeno che l'appartenenza alla sua setta garantirà la gloria celeste. [Nota dell'autore: potrei aggiungere che nondimeno i Testimoni predicano che l'appartenenza all'Organizzazione e l'obbedienza garantiranno la gloria terrena].  Tutti sono costretti ad ammettere che la vera Chiesa è quella il cui registro è tenuto in cielo e non sulla terra. Ingannano le persone affermando che è necessario venire a Cristo attraverso di loro, necessario diventare membri di qualche corpo settario per diventare membri del “corpo di Cristo”, la vera chiesa. Al contrario, il Signore, anche se non ha rifiutato nessuno che è venuto da lui attraverso il settarismo, e non ha svuotato nessun vero cercatore, ci dice che non abbiamo bisogno di tali ostacoli, ma avremmo potuto molto meglio venire da lui direttamente. Grida: "Vieni a me"; “Prendi su di te il mio giogo e impara da me”; "Il mio giogo è dolce e il mio carico è leggero, e troverete riposo per le vostre anime." Magari avessimo prestato attenzione alla sua voce prima. Avremmo evitato molti dei pesanti fardelli del settismo, molte delle sue paludi della disperazione, molti dei suoi castelli dubbiosi, le sue fiere della vanità, i suoi leoni della mentalità mondana, ecc.

Parla ulteriormente, anche se inconsapevolmente, del risveglio che stiamo vivendo nell'Organizzazione.

Molti, tuttavia, nati nelle varie sette o trapiantati nell'infanzia o nell'infanzia, senza mettere in discussione i sistemi, sono cresciuti liberi di cuore e inconsciamente oltre i limiti e i limiti dei credi che riconoscono dalla loro professione e sostengono con i loro mezzi e influenza . Pochi di questi hanno riconosciuto i vantaggi della piena libertà, o gli svantaggi della schiavitù settaria. Né la completa, completa separazione era stata ingiunta fino ad ora, nel periodo del raccolto.

In altre parole, molti come me che sono stati cresciuti nella fede dei Testimoni di Geova stanno solo ora conoscendo la vera libertà di Cristo.

Tuttavia, alcuni sono ancora insoddisfatti e desiderano una risposta più definitiva. Chiedono: "Dove devo andare per trovare la verità". Questi non sono diversi dagli israeliti dell'antichità che vennero dal profeta Samuele e insistettero: "No, siamo determinati ad avere un re su di noi". (1 Sa 8:19) Si sentono a disagio nel decidere autonomamente le cose e vogliono che qualcuno le guidi, qualcuno visibile, non Gesù.

A loro dico che non trovi la verità. Ti trova.

Nello spirito e nella verità

Una volta Gesù incontrò una donna che, come gli ebrei, pensava che la vera adorazione fosse collegata a un luogo. Lui le ha detto:

"Credimi, donna, ... sta arrivando un momento in cui adorerai il Padre né su questa montagna né a Gerusalemme ... Ma sta arrivando un momento ed è giunto ora quando i veri adoratori adoreranno il Padre in spirito e verità, poiché il Padre sta cercando come questi per adorarlo. (John 4: 21, 23)

Notate, non "con verità", come se doveste averla per deliziare il Padre, ma "in verità". Il primo si riferisce a un possesso, ma il secondo a uno stato d'animo. Nessuno ha tutta la verità. In effetti, lo scopo della vita eterna è l'acquisizione continua della verità riguardo al Padre e al Figlio.

"La vita eterna è conoscerti, l'unico vero Dio, e conoscere Gesù Cristo, quello che hai mandato." (John 17: 3 Contemporary English Version)

Adorare in spirito e verità significa amare la verità e desiderare di più pur riconoscendo umilmente la nostra ignoranza. Il Padre sta cercando quelli con un tale atteggiamento. Quindi, in questo senso, se stiamo cercando la verità, la verità tramite lo spirito santo ci troverà.

Nota che coloro che sono condannati da Dio in 2 Tessalonicesi 2: 10 non sono condannati per mancanza di verità ma per aver rifiutato di amare la verità.

Potresti stare in compagnia di un gruppo di compagni di fede. Questo è positivo e in armonia con Ebrei 10:24, 25. Tuttavia, non devi mai appartenere a quello oa nessun altro gruppo, organizzazione o religione. Perché? Perché tu, individualmente, appartieni già a qualcuno. Tu appartieni al Cristo e Cristo appartiene a Dio.

Se scegli di continuare a associarti a JW.org come testimone di Geova, o se scegli di associarti a quelli di un'altra denominazione cristiana tradizionale, questa è la tua scelta. Ricorda solo che probabilmente verrà il momento in cui la tua fedeltà al Cristo sarà messa alla prova.

Gesù disse:

“Perciò chiunque mi confesserà davanti agli uomini, lo confesserò anche davanti a Mio Padre in cielo. Ma chiunque mi negherà davanti agli uomini, lo negherò anche davanti a Mio Padre in cielo. ”(Matthew 10: 32, 33)

Prossimamente…

Molti che si liberano dal laccio della religione sono così disincantati dall'esperienza che perdono la fede in Dio e in Cristo. Stanno "buttando fuori il bambino con l'acqua sporca"? La Bibbia mostra che non ci può essere vera libertà senza il Cristo. Tuttavia, molti non credono che sia così. Di conseguenza, cercano la libertà altrove. Alcuni diventano agnostici, mentre altri diventano atei a pieno titolo. Si rivolgono a scienziati che promuovono l'evoluzione e studiosi che insegnano che la Bibbia è solo un libro scritto da uomini.

Paolo avvertì i Colossesi:

"Non lasciare che nessuno ti catturi con filosofie vuote e assurdità altisonanti che provengono dal pensiero umano e dai poteri spirituali di questo mondo, piuttosto che da Cristo." (Col 2: 8)

Amo la libertà e non voglio più diventare schiavo degli altri, siano essi religiosi, scienziati, filosofi, teorici della cospirazione o quelli che Paolo chiama "i poteri spirituali di questo mondo". Avendo sviluppato la capacità di pensiero critico, continuiamo ad esercitare questo potere per proteggerci dalle tante insidie ​​che giacciono nascoste là fuori nel mondo.

Nel mio prossimo video, daremo uno sguardo critico all'evoluzione.

Meleti Vivlon

Articoli di Meleti Vivlon.
    27
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x