Ciao, mi chiamo Eric Wilson.

Una delle pratiche che ha provocato un'enorme quantità di critiche ai testimoni di Geova è la loro pratica di evitare chiunque abbandoni la loro religione o venga espulso dagli anziani per quella che è considerata una condotta non cristiana. Al momento esiste un programma per il processo davanti al tribunale in Belgio nel febbraio del 2021 in cui l'organizzazione dei Testimoni di Geova è stata accusata di aver commesso crimini d'odio, in larga misura a causa della loro politica di rifiuto.

Ora, ai testimoni di Geova non importa questa critica. Lo indossano come un distintivo d'onore. Per loro, equivale a una persecuzione malvagia contro i cristiani sinceri che stanno solo facendo ciò che Geova Dio ha detto loro che devono fare. Apprezzano questi attacchi perché gli è stato detto che i governi li attaccheranno e che questo è stato profetizzato ed è la prova che sono il popolo di Dio e che la fine è vicina. È stato anche detto loro che la disassociazione, mentre praticano, viene fatta per amore, non per odio.

Hanno ragione?

Nel nostro video precedente, abbiamo appreso che un peccatore impenitente doveva essere trattato come "un uomo delle nazioni e un esattore di tasse", o come dice la Bibbia inglese mondiale:

“Se si rifiuta di ascoltarli, dillo all'assemblea. Se rifiuta di ascoltare anche l'assemblea, lascia che sia per te come un gentile o un esattore di tasse ". (Matteo 18:17)

Ora, per capire il contesto, dobbiamo tenere a mente che Gesù stava parlando agli ebrei quando diede loro questo comando. Se avesse parlato con romani o greci, le sue parole sul trattare il peccatore come un gentile non avrebbero avuto molto senso.

Se vogliamo portare avanti questa direttiva divina ai nostri giorni e alla nostra cultura particolare, dobbiamo capire come i discepoli ebrei di Gesù consideravano i non ebrei e gli esattori di tasse. Ebrei associati solo con altri ebrei. I loro rapporti con i gentili erano limitati a condurre affari e attività imposte loro dal dominio romano. Per un ebreo, un gentile era impuro, un adoratore di idoli. Quanto agli esattori delle tasse, questi erano compagni ebrei che riscuotevano le tasse per i romani, e spesso si riempivano le tasche estorcendo più di quanto avevano diritto. Quindi, gli ebrei consideravano i gentili e gli esattori delle tasse come peccatori e non avrebbero avuto nulla a che fare con loro socialmente.

Così, quando i farisei cercarono di trovare da ridire su Gesù, chiesero ai suoi discepoli: "Perché il tuo maestro mangia con i pubblicani e i peccatori?" (Matteo 9:11)

Ma aspetta un minuto. Gesù disse loro di trattare un peccatore impenitente come se fosse un esattore di tasse, eppure Gesù mangiava con i pubblicani. Compì anche miracoli di guarigione per i Gentili (vedere Matteo 15: 21-28; Luca 7: 1-10). Gesù stava dando ai suoi discepoli un messaggio misto?

L'ho già detto, e sono sicuro che lo dirò molte altre volte: se vuoi capire il messaggio della Bibbia, è meglio tenere il concetto di famiglia in fondo alla tua mente. È tutta una questione di famiglia. Non si tratta di Dio che rivendica la sua sovranità. (Quelle parole non compaiono nemmeno nella Bibbia). Il Signore Dio non deve giustificarsi. Non deve dimostrare di avere il diritto di governare. Il tema della Bibbia riguarda la salvezza; sul riportare l'umanità nella famiglia di Dio. 

Ora, i discepoli erano la famiglia di Gesù. Si riferiva a loro come fratelli e amici. Si è associato a loro, ha mangiato con loro, ha viaggiato con loro. Qualsiasi contatto al di fuori di quella cerchia familiare era sempre per far avanzare il regno, non per l'amicizia. Quindi, se vogliamo capire come dobbiamo trattare i peccatori impenitenti che sono nostri fratelli e sorelle spirituali, dovremmo guardare alla congregazione del I secolo.

Vai con me ad Atti 2:42 per vedere come adoravano all'inizio.

"E continuarono a dedicarsi all'insegnamento degli apostoli, all'associazione, all'assunzione di pasti e alle preghiere" (Atti 2: 42)

Ci sono 4 elementi qui:

  1. Hanno studiato insieme.
  2. Si sono associati l'un l'altro.
  3. Mangiarono insieme.
  4. Hanno pregato insieme.

Le chiese di oggi lo fanno?

Erano piccoli gruppi familiari, seduti attorno a un tavolo, mangiare insieme, parlare di cose spirituali, incoraggiarsi a vicenda, pregare insieme. 

Al giorno d'oggi, vediamo le denominazioni cristiane adorare in questo modo? 

In qualità di testimone di Geova, andavo alle adunanze dove mi sedevo in fila di fronte mentre qualcuno parlava dal palco. Non puoi mettere in dubbio nulla di ciò che è stato detto. Poi abbiamo cantato una canzone e un fratello scelto dagli anziani ha pregato. Forse abbiamo chiacchierato con gli amici per qualche minuto dopo l'incontro, ma poi siamo tornati tutti a casa, tornando alle nostre vite. Se entrava una persona disassociata, mi veniva insegnato a non riconoscere la sua esistenza con uno sguardo o una parola di saluto.

È questo che intendeva Gesù quando li paragonò a pubblicani e gentili? Gesù comunicava con i gentili. Li ha anche guariti. Mangiava anche con gli esattori delle tasse. C'è qualcosa di molto sbagliato nel modo in cui i testimoni di Geova interpretano le parole di Gesù.

Tornando al modello per le adunanze di congregazione seguito nel I secolo, se vi incontraste in una casa privata, vi sedeste a un pasto, vi divertite a conversare durante la cena, vi impegnate in preghiere di gruppo in cui chiunque o anche più persone potevano pregare, vi sentireste a vostro agio facendo tutto questo insieme a un peccatore impenitente?

Vedi la differenza?

Un esempio di come questo è stato applicato nel 1st la congregazione del secolo si trova nella lettera ai Tessalonicesi dove Paolo dà il seguente consiglio:

“Ora vi stiamo dando istruzioni, fratelli, nel nome del nostro Signore Gesù Cristo, di ritirarvi da ogni fratello che cammina disordinatamente e non secondo la tradizione che avete ricevuto da noi. Poiché abbiamo sentito che alcuni camminano disordinatamente tra voi, non lavorando affatto, ma immischiandosi in ciò che non li riguarda. Da parte vostra, fratelli, non rinunciate a fare il bene. Ma se qualcuno non è obbediente alla nostra parola attraverso questa lettera, tienilo segnato e smetti di associarti con lui, in modo che possa vergognarsi. E tuttavia non considerarlo un nemico, ma continua ad ammonirlo come un fratello ". (2 Tessalonicesi 3: 6, 11, 13-15)

Ai Testimoni di Geova piace classificare le parole di Paolo qui come una politica di marchiatura, non di disassociazione. Devono fare questa distinzione, perché Paolo sta dicendo di "smetterla di frequentare lui", ma aggiunge che dovremmo continuare ad ammonirlo come fratello. Ciò non si adatta alla politica di disassociazione di JW. Quindi, hanno dovuto inventare una via di mezzo. Questa non era disassociazione; questo era "segno". Con un "segno", gli anziani non possono nominare la persona dal palco, il che potrebbe portare a cause legali. Invece, gli anziani devono tenere un "discorso di rilievo" in cui la particolare attività, come uscire con un non Testimone, è condannata e tutti dovrebbero sapere a chi si fa riferimento e agire di conseguenza.

Ma pensa a lungo e intensamente alle parole di Paolo. "Smettila di frequentare lui." Gli ebrei cristiani del primo secolo si sarebbero associati a un esattore delle tasse o a un gentile? No. Tuttavia, le azioni di Gesù mostrano che un cristiano avrebbe ammonito un esattore di tasse o un gentile al fine di salvarlo. Ciò che Paolo intende è smettere di uscire con questa persona come se fosse un amico, un amico, un amico del cuore, ma considerare comunque il suo benessere spirituale e cercare di salvarlo.

Paolo sta descrivendo un'attività particolare che si potrebbe non considerare prontamente un peccato, eppure sta istruendo i membri della congregazione ad agire allo stesso modo nei confronti di una persona del genere come farebbero con chi commette un peccato facilmente riconosciuto. Notate inoltre che non sta parlando a un corpo anziano, ma a ogni membro della congregazione. Questa decisione di associarsi o meno doveva essere personale, non il risultato di una politica emessa da qualche autorità dominante.

Questa è una distinzione molto importante. In effetti, il sistema giudiziario progettato dai testimoni di Geova per mantenere pulita la congregazione funziona effettivamente per garantire il contrario. Assicura effettivamente che la congregazione venga corrotta. Come è possibile?

Analizziamo questo. Inizieremo esaminando alcuni dei peccati che ricadono sotto l'ombrello delle parole di Gesù in Matteo 18: 15-17. Paolo avvertì i Galati che “le opere della carne si vedono chiaramente, e sono immoralità sessuale, impurità, condotta sfrontata, idolatria, spiritismo, ostilità, conflitto, gelosia, accessi d'ira, dissensi, divisioni, sette, invidia, ubriachezza, feste selvagge e cose del genere. Ti sto avvertendo di queste cose, nello stesso modo in cui ti ho già avvertito, che coloro che praticano tali cose non erediteranno il Regno di Dio ". (Galati 5: 19-21)

Quando dice: "e cose come queste", include cose come la menzogna e la codardia che conosciamo da Rivelazione 21: 8; 22:15 sono anche cose che ti tengono fuori dal Regno. 

Determinare cos'è un'opera della carne è una semplice scelta binaria. Se ami Dio e il prossimo, non praticherai le opere della carne. Se odi il tuo prossimo e ami te stesso al di sopra di ogni altra cosa, praticherai naturalmente le opere della carne.

Cosa dice la Bibbia sull'argomento?

Se non ami tuo fratello, sei il figlio del Diavolo, il seme di Satana.

Sono stato anziano per 40 anni. Ma in tutto quel tempo, non ho mai conosciuto nessuno disassociato per menzogna, ostilità, invidia, gelosia o attacchi di rabbia. Fuma una sigaretta o uno spinello e sarai fuori di testa così in fretta che ti girerà la testa, ma picchia tua moglie, spettegola maliziosamente, idolatra gli uomini, pugnalate alle spalle chiunque invidi ... questa è un'altra faccenda. Conoscevo molti che hanno fatto tutto questo, eppure erano e continuano ad essere membri in regola. Inoltre, tendono ad essere prominenti. Ha senso, non è vero? Se un uomo carnale entra in una posizione di potere, chi è probabile che nominerà collega? Quando quelli al potere sono gli unici che nominano coloro che saliranno al potere, hai una ricetta per il clientelismo. 

Capisci perché possiamo dire che il sistema giudiziario dei testimoni di Geova, invece di mantenere pulita la congregazione, effettivamente la corrompe?

Vorrei illustrare. 

Supponiamo che tu abbia un anziano nella tua congregazione che pratica regolarmente le opere della carne. Forse mente molto, o è coinvolto in pettegolezzi dannosi, o è geloso in misura dannosa. Cosa dovresti fare? Facciamo un esempio per la vita reale. Supponiamo che l'anziano in questione abbia abusato sessualmente di tuo figlio. Tuttavia, con tuo figlio piccolo come unico testimone, il corpo degli anziani non agirà, e così l'anziano continua a servire. Tuttavia, sai che è un violentatore di minori, quindi decidi di trattarlo come un uomo delle nazioni e un pubblicano. Non ti associ a lui. Se esci in un gruppo per il servizio di campo e lui ti assegna al suo gruppo di auto, ti rifiuti di andare. Se fai un picnic, non lo inviti; e se si fa vivo, gli chiedi di andarsene. Se sale sul palco per fare un discorso, tu e la tua famiglia vi alzate e andate via. Stai applicando il terzo passaggio da Matteo 18:17.

Cosa pensi che succederà? Senza dubbio, il corpo degli anziani ti accuserà di causare divisioni, di tenere una condotta dissoluta sfidando la loro autorità. Considerano l'uomo in regola e tu devi rispettare la loro decisione.

Non ti permetteranno di applicare il comando di Gesù riportato in Matteo 18. Questo è solo per loro da applicare. Invece, devi essere obbediente ai comandi di questi uomini. Stanno cercando di costringerti ad associarti a qualcuno che è un peccatore in violazione del comando di Gesù. E se rifiuti, potrebbero benissimo disassociarti. Se scegli di lasciare la congregazione, ti disassoceranno comunque, anche se la chiameranno dissociazione. Una distinzione senza differenze. Quindi porteranno via la libertà di scelta di tutti gli altri costringendo tutti loro a evitare anche te.

A questo punto, potrebbe essere saggio per noi fermarci e chiarire qualcosa. La disassociazione, come definita dall'organizzazione dei Testimoni di Geova, è un taglio completo e totale di ogni interazione tra l'individuo disassociato e tutti i membri della loro congregazione mondiale. È anche chiamato evitamento dal mondo esterno, sebbene i Testimoni generalmente rifiutino questa parola come applicabile. Ci vuole un comitato giudiziario formato dagli anziani di una congregazione per disassociare ufficialmente qualsiasi membro della congregazione. Tutti devono obbedire alla direttiva, anche se non conoscono la natura del peccato. Nessuno può perdonare e reintegrare il peccatore. Solo il comitato giudiziario originale può farlo. Non c'è nessuna base, nessuna base, nella Bibbia per questa disposizione. Non è scritturale. È anche profondamente doloroso e non amorevole, perché tenta di forzare l'obbedienza per paura della punizione e non per amore di Dio.

È un'estorsione teocratica, un'obbedienza ricattata. O obbedisci agli anziani o sarai punito. Prova di ciò è l'abominio che è la dissociazione. 

Quando Nathan Knorr e Fred Franz istituirono per la prima volta la disassociazione nel 1952, incontrarono un problema. Cosa fare con qualcuno che si è unito ai militari o ha votato alle elezioni. Non potevano disassociarli senza incorrere in gravi violazioni della legge americana. Franz ha escogitato la soluzione della dissociazione. “Oh, non disassociamo nessuno per averlo fatto, ma hanno scelto di lasciarci di loro spontanea volontà. Si sono dissociati. Non li evitiamo. Ci hanno evitato. "

Incolpano le loro vittime per la sofferenza che essi stessi stanno infliggendo. 

Evitare, disassociare o dissociare come praticato dai testimoni di Geova sono tutti sinonimi e questa pratica è contro la legge del Cristo, la legge dell'amore. 

Ma non andiamo all'estremo opposto. Ricorda che l'amore cerca sempre il meglio per gli altri. L'amore non consente comportamenti dannosi o dannosi. Non vogliamo diventare facilitatori, chiudendo un occhio sulle attività dannose. Se non facciamo nulla quando vediamo qualcuno praticare il peccato, come possiamo affermare di amare veramente quella persona. Il peccato volontario distrugge la nostra relazione con Dio. Come può essere tutt'altro che dannoso?

Jude avverte:

“Perché alcuni individui di cui è stata scritta la condanna molto tempo fa si sono infiltrati segretamente tra voi. Sono persone empie, che pervertono la grazia del nostro Dio in una licenza per l'immoralità e negano Gesù Cristo nostro unico Sovrano e Signore ". (Giuda 4 NIV)

In Matteo 18: 15-17 il nostro unico Sovrano e Signore stabilisce una procedura chiara da seguire quando qualcuno nella nostra congregazione pratica il peccato impenitentemente. Non dobbiamo chiudere un occhio. Dobbiamo fare qualcosa, se vogliamo accontentare il nostro re.

Ma cosa dovremmo fare esattamente? Se ti aspetti di trovare una regola valida per tutti, rimarrai deluso. Abbiamo già visto quanto male funzioni con i testimoni di Geova. Hanno preso due passi dalla Scrittura che vedremo tra poco - uno su un incidente a Corinto e un altro che è un comando dell'apostolo Giovanni - e hanno elaborato una formula. Va così. "Se commetti un peccato sulla base di una lista che abbiamo compilato e non ti penti nella cenere e nel sacco, allora ti eviteremo."

La via cristiana non è in bianco e nero. Non si basa su regole, ma su principi. E questi principi non vengono applicati da un responsabile, ma vengono applicati su base individuale. Non puoi incolpare nessuno tranne te stesso se sbagli, e stai certo che Gesù non accetterà: "Stavo solo eseguendo gli ordini", come una scusa valida per sbagliare.

Le circostanze cambiano. Ciò che potrebbe funzionare nell'affrontare un tipo di peccato, potrebbe non funzionare nel trattare con un altro. I peccati di cui parla Paolo quando parla ai Tessalonicesi potrebbero essere risolti cessando l'associazione mentre ammoniva ancora in modo fraterno coloro che offendono. Ma cosa accadrebbe se il peccato fosse noto? Diamo un'occhiata a un altro racconto riguardante qualcosa che è accaduto nella città di Corinto.

“In realtà è stato riferito che c'è immoralità sessuale tra voi, e di un tipo che nemmeno i pagani tollerano: un uomo sta dormendo con la moglie di suo padre. E tu sei orgoglioso! Non avresti dovuto piuttosto andare in lutto e mettere fuori dalla tua amicizia l'uomo che ha fatto questo? " (1 Corinzi 5: 1, 2 NIV)

“Ti ho scritto nella mia lettera per non associarti a persone sessualmente immorali - per niente intendendo le persone di questo mondo che sono immorali, o gli avidi e i truffatori, o gli idolatri. In tal caso dovresti lasciare questo mondo. Ma ora ti scrivo che non devi frequentare nessuno che afferma di essere un fratello o una sorella, ma è sessualmente immorale o avido, un idolatra o un calunniatore, un ubriacone o un truffatore. Non mangiare nemmeno con queste persone ".

“Che affare mio giudicare coloro che sono fuori dalla chiesa? Non devi giudicare quelli dentro? Dio giudicherà quelli fuori. "Espellete la persona malvagia di mezzo a voi". (1 Corinzi 5: 9-13 NIV)

Adesso andremo avanti velocemente di circa sei mesi. Nella sua seconda lettera ai Corinzi, Paolo scrisse:

«Se qualcuno ha causato dolore, non mi ha rattristato tanto quanto ha addolorato tutti voi in una certa misura, per non dire troppo gravemente. La punizione inflittagli da la maggioranza è sufficiente. Ora invece, dovresti perdonarlo e confortarlo, in modo che non sia sopraffatto da un dolore eccessivo. Ti esorto, quindi, a riaffermare il tuo amore per lui. Un altro motivo per cui ti ho scritto era per vedere se avresti resistito alla prova e ubbidito in tutto. Chiunque perdoni, perdono anche io. E quello che ho perdonato - se c'era qualcosa da perdonare - l'ho perdonato agli occhi di Cristo per il tuo bene, in modo che Satana non potesse superare in astuzia. Perché non ignoriamo i suoi piani. " (2 Corinzi 2: 5-11 NIV)

Ora, la prima cosa che dobbiamo capire è che la decisione di interrompere l'associazione è personale. Nessuno ha il diritto di ordinarti di farlo. Ciò è particolarmente chiaro qui per due ragioni. La prima è che le lettere di Paolo erano indirizzate alle congregazioni e non a singoli corpi di anziani. Il suo consiglio doveva essere letto a tutti. La seconda è che afferma che la punizione è stata inflitta dalla maggioranza. Non da tutti come sarebbe il caso nella congregazione dei testimoni di Geova dove tutti devono ubbidire al corpo degli anziani o essere puniti a loro volta, ma dalla maggioranza. Sembra che alcuni abbiano deciso di non applicare il consiglio di Paolo, ma era sufficiente che lo facesse la maggioranza. Quella maggioranza ha ottenuto un risultato positivo.

In questo caso Paolo dice alla congregazione di non mangiare nemmeno con un uomo simile. Ciò potrebbe essere stato implicito nella lettera a Tessalonica, ma qui è specificamente affermato. Perché? Possiamo solo speculare. Ma ecco i fatti: il peccato era pubblicamente noto ed era considerato scandaloso anche ai pagani. Paolo dice specificamente alla congregazione di non smettere di frequentare qualcuno che è sessualmente immorale poiché ciò significherebbe che devono uscire dal mondo stesso. Tuttavia, le cose sono diverse se la persona sessualmente immorale è un fratello. Se un pagano vedesse un cristiano a un pasto in un luogo pubblico con un altro pagano, il cristiano non sarebbe automaticamente contaminato dall'associazione. Con ogni probabilità il pagano penserebbe che il cristiano stesse cercando di convertire i suoi compagni pagani. Tuttavia, se quel pagano vedesse un cristiano pranzare con un altro cristiano che sapeva essere coinvolto in una condotta sessuale scandalosa, penserebbe che il cristiano approvava la condotta. Il cristiano sarebbe contaminato dall'associazione con il peccatore.

La disposizione delle riunioni del primo secolo è definita in Atti 2:42 che abbiamo già considerato. Vorresti sederti in una disposizione familiare per cenare insieme, pregare insieme, studiare insieme la parola di Dio e passare il pane e il vino che simboleggiano la nostra salvezza a qualcuno che è coinvolto in una scandalosa cattiva condotta sessuale? 

Tuttavia, mentre Paolo ha detto di non mangiare nemmeno con un uomo simile, non ha detto "non parlare nemmeno con lui". Se lo pratichiamo, andremmo oltre ciò che è scritto. Ci sono persone con cui non vorrei condividere un pasto e sono sicuro che tu provi lo stesso per alcune persone, ma parlerò comunque con loro. Dopo tutto, come posso ammonire qualcuno come fratello se non gli parlo nemmeno?

Inoltre, il fatto che fossero passati solo mesi prima che Paolo raccomandasse di accoglierlo di nuovo, indica che l'azione intrapresa dalla maggioranza ha prodotto buoni frutti. Adesso correvano il rischio di andare nella direzione opposta: dall'essere troppo permissivi all'essere duri di cuore e spietati. Entrambi gli estremi non sono amorevoli.

Hai colto il significato delle ultime parole di Paolo in 1 Corinti 2:11? Qui sono resi da altre traduzioni:

  • “… In modo che Satana non ci vinca in astuzia. Perché conosciamo i suoi piani malvagi ". (New Living Translation)
  • “… Abbiamo fatto questo per impedire a Satana di avere la meglio su di noi. Sappiamo tutti cosa gli passa per la testa. " (Versione inglese contemporanea)
  • “… Per impedire a Satana di prendere il sopravvento su di noi; perché sappiamo quali sono i suoi piani ". (Traduzione di buone notizie)
  • "... in modo che non possiamo essere sfruttati da Satana (perché non ignoriamo i suoi piani)." (Bibbia NET)
  • Disse loro di perdonare l'uomo in modo che non sarebbero stati superati o ingannati da Satana poiché erano consapevoli dei suoi piani. In altre parole, negando il perdono, sarebbero finiti nelle mani di Satana, facendo il suo lavoro per lui. 

Questa è una lezione che il Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova non ha imparato. Attraverso i video dell'assemblea, le scuole anziane e la legge orale tramandata tramite la rete dei sorveglianti di circoscrizione, l'organizzazione impone a de facto periodo minimo per il perdono che non deve essere inferiore a 12 mesi e spesso è più lungo. Non permetteranno alle persone di concedere il perdono alle loro condizioni e puniranno persino coloro che tentano di farlo. Ci si aspetta che tutti facciano la loro parte in quello che è un trattamento condiscendente e umiliante per qualcuno che è pentito. Non seguendo il consiglio divino dato ai corinti, i testimoni di Geova sono stati sistematicamente sfruttati da Satana. Hanno dato il sopravvento al Signore delle Tenebre. Sembra che ignorino davvero i suoi schemi.

Per difendere la pratica dei Testimoni di Geova di non dire nemmeno un solo "Ciao" a un disassociato, alcuni indicheranno 2 Giovanni 7-11 che recita:

“Poiché molti ingannatori sono usciti nel mondo, quelli che non riconoscono che Gesù Cristo viene nella carne. Questo è l'ingannatore e l'anticristo. Fate attenzione a voi stessi, in modo da non perdere le cose per cui abbiamo lavorato, ma per ottenere una ricompensa completa. Chiunque si spinge avanti e non rimane nell'insegnamento del Cristo non ha Dio. Quello che rimane in questo insegnamento è colui che ha sia il Padre che il Figlio. Se qualcuno viene da te e non porta questo insegnamento, non riceverlo nelle tue case e non salutarlo. Perché chi gli dice un saluto è partecipe delle sue opere malvagie ". (2 Giovanni 7-11 NWT)

Ancora una volta, questa non è una regola unica. Dobbiamo considerare il contesto. Commettere un peccato di debolezza umana non è la stessa cosa che peccare volontariamente e con intenti dannosi. Quando peccato, posso pregare Dio per il perdono sulla base del mio battesimo attraverso il quale riconosco Gesù come mio salvatore. Questo battesimo mi garantisce una coscienza pura davanti a Dio, perché è un riconoscimento del sacrificio espiatorio per il peccato che Dio ci ha dato tramite suo figlio che è venuto nella carne per redimerci tutti. (1 Pietro 3:21)

Giovanni sta qui parlando di un individuo che è un anticristo, un ingannatore, uno che nega che Cristo sia venuto nella carne e uno che non è rimasto nell'insegnamento del Cristo. Inoltre, questo individuo sta cercando di persuadere gli altri a seguirlo nel suo corso ribelle. Questo è un vero apostata. Eppure, anche qui, Giovanni non ci dice di non ascoltarlo perché qualcun altro ci dice di farlo. No, si aspetta che ascoltiamo e valutiamo noi stessi perché dice "se qualcuno viene da te e non porta questo insegnamento ..." Spetta quindi a ciascuno di noi ascoltare e valutare ogni insegnamento che sentiamo prima di intraprendere qualsiasi azione .

Gli studiosi generalmente concordano sul fatto che Giovanni stesse prendendo di mira gli gnostici che erano un'influenza crescente e corruttrice nella congregazione del I secolo.

Il consiglio di Giovanni riguarda la gestione dei casi di vera apostasia. Prenderlo e applicarlo a qualsiasi tipo di peccato, è ancora una volta fare una regola valida per tutti. Ci manca il bersaglio. Non applichiamo il principio dell'amore e optiamo invece per una regola che non ci obbliga a pensare né a fare una scelta responsabile. 

Perché Paolo non dice nemmeno di salutare un apostata?

Non lasciamoci trasportare da una comprensione occidentale di cosa significhi "dare un saluto". Consideriamo invece come altre traduzioni rendono questo versetto:

  • "Chiunque li accolga ..." (Nuova versione internazionale)
  • "Chiunque incoraggi queste persone ..." (New Living Translation)
  • "Per chi gli dice di rallegrarsi ..." (Berean Study Bible)
  • "Per colui che gli ha detto Godspeed ..." (Bibbia di Re Giacomo)
  • "Per chiunque desideri loro pace ..." (Good News Translation)
  • Accoglieresti, incoraggeresti o gioiresti con qualcuno che si stava opponendo attivamente al Cristo? Vorresti augurargli buona velocità o andartene con un addio e Dio ti benedica?

Farlo significherebbe implicare che lo approvi e quindi diventi partecipe con loro nel suo peccato.

In sintesi: mentre ci allontaniamo dalla falsa religione e passiamo alla vera adorazione, vogliamo seguire solo il Cristo, non gli uomini. Gesù ci ha dato i mezzi per trattare con i peccatori impenitenti all'interno della congregazione in Matteo 18: 15-17. Paolo ci ha aiutato a vedere come applicare concretamente quel consiglio usando le situazioni che prevalevano a Tessalonica e Corinto. Mentre il primo secolo stava volgendo al termine e la congregazione stava affrontando una sfida dalla marea crescente di Gnostisim che minacciava le fondamenta stesse del cristianesimo, l'apostolo Giovanni ci diede alcune chiare indicazioni su come applicare le istruzioni di Gesù. Ma spetta a ciascuno di noi applicare personalmente quella guida divina. Nessun uomo o gruppo di uomini ha l'autorità di dirci con chi ci assoceremo. Abbiamo tutta la guida di cui abbiamo bisogno dalla Bibbia. Le parole di Gesù e lo spirito santo ci guideranno verso la migliore linea d'azione. Piuttosto che regole ferree e veloci, lasceremo che l'amore per Dio e l'amore per i nostri simili siano ciò che ci guida a trovare la migliore linea di condotta per tutti gli interessati.

Prima di andare, c'è un altro argomento di cui vorrei discutere. Ci saranno sicuramente coloro che guarderanno questo film che vorranno difendere il sistema giudiziario dei testimoni di Geova e che probabilmente affermeranno che siamo inutilmente critici e che dobbiamo capire che Geova Dio sta usando il Corpo Direttivo come suo canale. Pertanto, sebbene il sistema dei comitati di tre uomini e le politiche riguardanti la disassociazione, la dissociazione e la reintegrazione non possano essere espressamente definiti nella Scrittura, è il canale designato da Geova che le dichiara valide e scritturali ai nostri giorni ed età attuali.

Bene, vediamo cosa ha da dire questo canale sulla disassociazione? Finiranno per condannare le proprie azioni?

Parlando della Chiesa cattolica, il numero dell'8 gennaio 1947 di Sveglio! aveva questo da dire a pagina 27 sotto il titolo "Sei anche scomunicato?"

“L'autorità per la scomunica, affermano, si basa sugli insegnamenti di Cristo e degli apostoli, come si trovano nelle seguenti scritture: Matteo 18: 15-18; 1 Corinzi 5: 3-5; Galati 1: 8,9; 1 Timoteo 1:20; Tito 3:10. Ma la scomunica della Gerarchia, come punizione e rimedio "medicinale" (Catholic Encyclopedia), non trova supporto in queste scritture. In effetti è del tutto estraneo agli insegnamenti biblici. - Ebrei 10: 26-31. … Da allora in poi, con l'aumentare delle pretese della Gerarchia, l'arma della scomunica divenne lo strumento mediante il quale il clero ottenne una combinazione di potere ecclesiastico e tirannia secolare che non trova paralleli nella storia. Principi e potentati che si opposero ai dettami del Vaticano furono rapidamente impalati sui remi della scomunica e appesi ai fuochi della persecuzione ". (g47 1/8 p. 27)

Suona familiare? È affascinante che solo cinque anni dopo, nel 1952, sia nata la moderna pratica della disassociazione dei Testimoni. È solo una scomunica con un altro nome. Con il tempo è stato ampliato fino a diventare una copia virtuale dell '“arma di scomunica” che hanno condannato così duramente nel 1947. Considerate questa lettera ai sorveglianti di circoscrizione datata 1 settembre 1980:

“Tieni presente che per essere disassociato, un apostata non deve essere un promotore di opinioni apostate. Come menzionato nel paragrafo due, pagina 17 della Torre di Guardia del 1 ° agosto 1980, “La parola 'apostasia' deriva da un termine greco che significa 'allontanarsi da', 'allontanarsi, defezione', 'ribellione, abbandono. Pertanto, se un cristiano battezzato abbandona gli insegnamenti di Geova, presentati dallo schiavo fedele e discreto [ora noto come Corpo Direttivo] e persiste nel credere ad altre dottrine nonostante la riprensione scritturale, allora sta apostatando. Dovrebbero essere profusi sforzi estesi e gentili per riadattare il suo pensiero. Tuttavia, se, dopo che sono stati fatti sforzi così estesi per riadattare il suo pensiero, continua a credere alle idee apostate e rifiuta ciò che gli è stato fornito tramite la 'classe dello schiavo, dovrebbe essere intrapresa l'azione giudiziaria appropriata ".

C'è qualcosa di lontanamente cristiano in una simile politica? Se non sei d'accordo con loro, non basta tacere, tenere la bocca chiusa. Se semplicemente non sei d'accordo con i loro insegnamenti nel tuo cuore, devi essere rimosso e tagliato fuori da tutta la tua famiglia e dai tuoi amici. Non credo che questa fosse una politica una tantum che da allora è stata corretta. Nulla è cambiato dal 1980. Anzi, è peggio.

All'assemblea di distretto del 2012, in una parte intitolata “Evitate di mettere alla prova Geova nel vostro cuore”, ai Testimoni è stato detto che pensare che il Corpo Direttivo avesse commesso un errore equivaleva a pensare che Geova avesse consegnato loro un serpente anziché un pesce. Anche se un Testimone taceva e credeva in cuor suo che qualcosa che gli veniva insegnato era sbagliato, erano come gli israeliti ribelli che "provavano Geova nel loro cuore".

Poi, nel programma dell'assemblea di circoscrizione di quell'anno, durante una parte intitolata “Come possiamo mostrare unità di mente?”, Dichiararono che “per 'pensare in accordo' non possiamo nutrire idee contrarie alla Parola di Dio o alle nostre pubblicazioni. (1 Cor 4: 6) "

Molte persone sono preoccupate per la libertà di parola in questi giorni, ma il Corpo Direttivo non solo vuole controllare ciò che dici, ma anche ciò che pensi, e se il tuo pensiero è sbagliato, sono più che disposti a punirti con il massimo severità per il tuo "pensiero sbagliato".

Ho sentito persone affermare che i Testimoni fanno parte di una setta per il controllo mentale. Altri non sono d'accordo. Dico, considera le prove. Ti disassoceranno - ti taglieranno fuori dal tuo sistema di supporto sociale che per alcuni è stato una perdita così grande che si sono tolti la vita piuttosto che sopportarla - e perché? Perché pensi diversamente da loro, perché hai un'opinione contraria. Anche se non parli con gli altri delle tue convinzioni, se ne vengono a conoscenza - per fortuna non possono leggere nella mente - allora ti disassoceranno. In verità, questa è diventata un'arma dell'oscurità che ora viene utilizzata per controllare la mente. E non pensare che non siano vigili per cercare di discernere i tuoi pensieri. Si aspettano che tu agisca in un certo modo e parli in un certo modo. Si noterà qualsiasi scostamento da tale norma. Prova a parlare troppo del Cristo, anche senza variare da quanto scritto nelle pubblicazioni, oppure prova a pregare oa portare avanti una conversazione senza menzionare il nome di Geova, e le loro antenne iniziano a ronzare. Presto ti chiameranno nella stanza sul retro e ti riempiranno di domande approfondite.

Di nuovo, dov'è l'amore del Cristo in tutto questo?

Hanno condannato la chiesa cattolica per una politica che solo cinque anni dopo hanno abbracciato. Questo è un caso da manuale di ipocrisia ecclesiastica.

Per quanto riguarda il modo in cui dovremmo considerare le pratiche giudiziarie dei testimoni di Geova, vi lascio con queste parole su cui riflettere dal nostro Signore Gesù Cristo:

“Isaia profetizzò appropriatamente riguardo a voi ipocriti, com'è scritto: 'Questo popolo mi onora con le [loro] labbra, ma il loro cuore è lontano da me. È vano che continuano ad adorarmi, perché insegnano come dottrine comandi di uomini '. Lasciando andare il comandamento di Dio, TU tieni ferma la tradizione degli uomini. "" (Marco 7: 6-8 NWT)

Grazie per aver guardato. Se ti è piaciuto questo video e desideri essere avvisato non appena ne verranno rilasciati altri, fai clic sul pulsante di iscrizione. Recentemente, ho pubblicato un video che spiega il motivo per cui abbiamo un collegamento per le donazioni nel campo Descrizione dei nostri video. Bene, volevo solo cogliere l'occasione per ringraziare coloro che ci hanno aiutato dopo. È stato opportuno, perché il nostro sito web, beroeans.net - che, tra l'altro, ha molti articoli che non vengono pubblicati come video - quel sito è stato violato ed è costato un bel penny per ripulirlo. Quindi quei fondi furono messi a frutto. Lo abbiamo sbloccato. Comunque, grazie per il tuo gentile supporto. Fino alla prossima volta.

Meleti Vivlon

Articoli di Meleti Vivlon.
    21
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x