Recentemente l'organizzazione dei Testimoni di Geova ha pubblicato un video in cui Anthony Morris III denuncia gli apostati. È un piccolo pezzo di propaganda particolarmente odioso.

Ho ricevuto una serie di richieste per fare una revisione di questo piccolo pezzo da spettatori sia spagnoli che inglesi. Ad essere onesto, non volevo criticarlo. Sono d'accordo con Winston Churchhill che notoriamente ha detto: "Non raggiungerai mai la tua destinazione se ti fermi a lanciare pietre contro ogni cane che abbaia".

Il mio obiettivo non è continuare a sbattere contro il Corpo Direttivo, ma aiutare il grano che ancora cresce tra le erbacce all'interno dell'Organizzazione a uscire dalla schiavitù degli uomini.

Tuttavia, sono venuto a vedere un vantaggio nel rivedere questo video di Morris quando un commentatore ha condiviso con me Isaia 66: 5. Ora perché è rilevante. Ti mostrerò. Divertiamoci un po ', va bene?

Intorno al cinquantaduesimo segno, Morris dice:

“Pensavo che avremmo discusso della fine finale dei nemici di Dio. Quindi, può essere molto incoraggiante, anche se fa riflettere. E per aiutarci, c'è una bellissima espressione qui nel 37th Salmo. Quindi, trova quel 37th Salmo, e quanto è incoraggiante meditare su questo bellissimo versetto, versetto 20: "

“Ma i malvagi periranno; I nemici di Geova svaniranno come pascoli gloriosi; Spariranno come fumo. " (Salmo 37:20)

Era tratto dal Salmo 37:20 ed è la ragione del controverso aiuto alla memoria visiva che aggiunge alla fine della sua presentazione video.

Tuttavia, prima di andarci, trae questa conclusione interessante:

"Quindi, poiché sono nemici di Geova e il nostro migliore amico, questo significa che sono nostri nemici".

Tutto ciò che Morris dice da questo punto in avanti si basa su questa premessa che, ovviamente, il suo pubblico accetta già con tutto il cuore.

Ma è vero? Posso chiamare Geova mio amico, ma ciò che conta è come mi chiama?

Gesù non ci ha avvertito che quel giorno quando tornerà, ci saranno molti che lo rivendicano come loro amico, gridando: "Signore, Signore, non abbiamo fatto molte cose meravigliose nel tuo nome", ma la sua risposta sarà: "Non ti ho mai conosciuto."

"Non ti ho mai conosciuto."

Sono d'accordo con Morris sul fatto che i nemici di Geova svaniranno come fumo, ma penso che non siamo d'accordo su chi siano effettivamente questi nemici.

Al segno delle 2:37 Morris legge Isaia 66:24

“Ora è interessante ... il libro delle profezie di Isaia conteneva alcuni commenti che facevano riflettere e, per favore, trova, per favore, l'ultimo capitolo di Isaia e l'ultimo versetto di Isaia. Isaia 66, e leggeremo il versetto 24: "

“Ed essi usciranno a vedere i cadaveri degli uomini che si sono ribellati contro di me; Poiché i vermi su di loro non moriranno, e il loro fuoco non si spegnerà, e diventeranno qualcosa di repellente per tutte le persone "".

Morris sembra trarre grande piacere da queste immagini. Al segno delle 6:30, si mette davvero al lavoro:

“E francamente, per gli amici di Geova Dio, com'è rassicurante il fatto che alla fine se ne saranno andati, tutti questi spregevoli nemici che hanno appena biasimato il nome di Geova, hanno distrutto, mai e poi mai più vivere. Ora non è che ci rallegriamo per la morte di qualcuno, ma quando si tratta dei nemici di Dio ... finalmente ... sono fuori mano. Soprattutto questi spregevoli apostati che a un certo punto avevano dedicato la loro vita a Dio e poi unirono le forze con Satana il Diavolo, il capo apostata di tutti i tempi.

Quindi conclude con questo ausilio alla memoria visiva.

“Ma i malvagi periranno, i nemici di Geova svaniranno come gloriosi pascoli”, in particolare, “svaniranno come fumo”. Quindi, ho pensato che questo sarebbe stato un bel aiuto per la memoria per aiutare questo verso a rimanere nella mente. Ecco cosa promette Geova. Sono i nemici di Geova. Stanno per svanire come fumo. "

Il problema con il ragionamento di Morris qui, è lo stesso che pervade l'intera pubblicazione della Watchtower. Eisegesis. Hanno un'idea, trovano un verso che se preso in un certo modo sembra supportare la loro idea, e poi se ne vanno ignorando il contesto.

Ma non ignoreremo il contesto. Invece di limitarci a Isaia 66:24, l'ultimo versetto dell'ultimo capitolo del libro di Isaia, leggeremo il contesto e scopriremo a chi si riferisce.

Leggerò dalla New Living Translation perché è più facile da capire rispetto alla versione più artificiosa data questo passaggio dalla New World Translation, ma sentitevi liberi di seguire la NWT se preferite. (C'è solo un piccolo cambiamento che ho fatto. Ho sostituito "SIGNORE" con "Geova" non solo per accuratezza, ma per maggiore enfasi poiché stiamo affrontando idee avanzate dai testimoni di Geova.)

“Questo è ciò che dice Geova:

"Il paradiso è il mio trono,
e la terra è il mio sgabello per i piedi.
Potresti costruirmi un tempio così bello?
Potresti costruirmi un tale luogo di riposo?
Le mie mani hanno fatto cielo e terra;
loro e tutto ciò che contiene sono miei.
Io, Geova, ho parlato! "" (Isaia 66: 1, 2a)

Qui Geova inizia con un avvertimento che fa riflettere. Isaia scriveva a giudei soddisfatti di sé pensando di essere in pace con Dio perché gli avevano costruito un grande tempio e fatto sacrifici ed erano giusti osservatori del codice della legge.

Ma non sono i templi e i sacrifici che piacciono a Dio. Ciò di cui è soddisfatto è spiegato nel resto del verso due:

"Questi sono quelli che guardo con favore:
"Benedirò coloro che hanno un cuore umile e contrito,
che tremano alla mia parola. " (Isaia 66: 2b)

Cuori “umili e contriti”, non superbi e altezzosi. E tremare alla sua parola indica la volontà di sottomettersi a lui e il timore di dispiacergli.

Ora, al contrario, parla di altri che non sono di questo tipo.

"Ma quelli che scelgono le proprie strade -
dilettandosi nei loro peccati detestabili -
non faranno accettare le loro offerte.
Quando queste persone sacrificano un toro,
non è più accettabile di un sacrificio umano.
Quando sacrificano un agnello,
è come se avessero sacrificato un cane!
Quando portano un'offerta di grano,
potrebbero anche offrire il sangue di un maiale.
Quando bruciano incenso,
è come se avessero benedetto un idolo. "
(Isaia 66: 3)

È abbastanza chiaro come si sente Geova quando gli orgogliosi e arroganti fanno sacrifici per lui. Ricorda, sta parlando alla nazione di Israele, ciò che i Testimoni di Geova amano chiamare, l'organizzazione terrena di Geova prima di Cristo.

Ma non considera questi membri della sua organizzazione come suoi amici. No, sono i suoi nemici. Lui dice:

"Manderò loro grandi problemi ...
tutte le cose che temevano.
Perché quando ho chiamato, non hanno risposto.
Quando ho parlato, non hanno ascoltato.
Hanno deliberatamente peccato davanti ai miei occhi
e hanno scelto di fare ciò che sanno che disprezzo. "
(Isaia 66: 4)

Quindi, quando Anthony Morris ha citato l'ultimo verso di questo capitolo che parla di questi che vengono uccisi, i loro corpi consumati dai vermi e dal fuoco, si è reso conto che non si trattava di estranei, persone che erano state espulse dalla congregazione di Israele. Stava parlando dei gatti grassi, seduti graziosi, pensando di essere in pace con Dio. Per loro Isaia era l'apostata. Questo è eminentemente chiaro da ciò che ci dice il verso successivo, il verso 5.

“Ascolta questo messaggio di Geova,
voi tutti che tremate alle sue parole:
“La tua stessa gente ti odia
e ti butto fuori per essere fedele al mio nome.
'Sia onorato Geova!' si fanno beffe.
"Sii felice in lui!"
Ma saranno svergognati.
Qual è tutto il trambusto in città?
Cos'è quel terribile rumore dal Tempio?
È la voce di Geova
vendicarsi contro i suoi nemici ".
(Isaia 66: 5, 6)

Grazie a questo lavoro che svolgo, sono in contatto personale con centinaia di uomini e donne che sono rimasti leali a Geova ea Gesù, leali al nome di Dio, il che significa sostenere l'onore dell'Iddio della verità. Questi sono quelli che Morris vedrebbe allegramente andare in fumo perché a suo avviso sono "spregevoli apostati". Questi sono stati odiati dalla loro stessa gente. Erano testimoni di Geova, ma ora i testimoni di Geova li odiano. Sono stati espulsi dall'Organizzazione, disassociati perché sono rimasti leali a Dio piuttosto che essere leali agli uomini del Corpo Direttivo. Questi tremano alle parole di Dio, temendo molto di più di dispiacergli che di dispiacere a semplici uomini, come Anthony Morris III.

Uomini come Anthony Morris amano giocare al gioco della proiezione. Proiettano il proprio atteggiamento sugli altri. Affermano che gli apostati hanno abbandonato la loro famiglia e i loro amici. Devo ancora incontrare uno di questi cosiddetti apostati che si rifiuta di parlare o di frequentare la sua famiglia o i suoi ex amici. Sono i testimoni di Geova che li hanno odiati e esclusi, proprio come aveva predetto Isaia.

“E francamente, per gli amici di Geova Dio, com'è rassicurante che finalmente se ne saranno andati, tutti questi spregevoli nemici ... specialmente questi spregevoli apostati che a un certo punto avevano dedicato la loro vita a Dio e poi si unirono a Satana il Diavolo il sommoapostata di tutti i tempi ".

Che ne sarà di questi spregevoli apostati secondo Anthony Morris? Dopo aver letto Isaia 66:24, si rivolge a Marco 9:47, 48. Ascoltiamo cosa ha da dire:

"Ciò che rende questo ancora più di impatto è il fatto che Cristo Gesù probabilmente aveva in mente questo versetto quando pronunciò queste parole ben note - ben note ai testimoni di Geova, comunque - in Marco capitolo 9 ... trova Marco capitolo 9 ... e questo è un avvertimento molto chiaro per tutti coloro che vogliono rimanere amici di Geova Dio. Nota i versetti 47 e 48. “E se il tuo occhio ti fa inciampare, gettalo via. È meglio per te entrare con un occhio solo nel Regno di Dio che essere gettato con due occhi nella Geenna, dove il verme non muore e il fuoco non si spegne. ""

“Naturalmente, la cristianità stravolgerà questi pensieri ispirati del nostro Maestro, Cristo Gesù, ma è molto chiaro, e notate che il passo scritturale di riferimento incrociato alla fine del versetto 48 è Isaia 66:24. Ora questo punto, "ciò che il fuoco non ha consumato, lo avrebbero fatto i vermi".

"Non so se sai molto sui vermi, ma ... ne vedi un sacco ... non è solo uno spettacolo piacevole."

“Ma che quadro appropriato, la fine finale di tutti i nemici di Dio. Che fa riflettere, ma qualcosa che non vediamo l'ora. Tuttavia, gli apostati ei nemici di Geova direbbero, beh, questo è raccapricciante; è spregevole. Insegni alla tua gente queste cose? No, Dio insegna al suo popolo queste cose. Questo è ciò che Egli predice e, francamente, per gli amici dell'Iddio di Geova, è rassicurante che alla fine se ne andranno tutti, tutti questi spregevoli nemici ".

Perché collega Isaia 66:24 a Marco 9:47, 48? Vuole dimostrare che questi spregevoli apostati che lui odia così tanto moriranno per l'eternità nella Geenna, un luogo dal quale non c'è risurrezione. Tuttavia, Anthony Morris III ha trascurato un altro collegamento, uno che colpisce pericolosamente vicino a casa.

Leggiamo Matteo 5:22:

“. . Tuttavia, io vi dico che chiunque continuerà ad adirarsi contro il proprio fratello dovrà rendere conto al tribunale di giustizia; e chiunque si rivolga a suo fratello con un'indicibile parola di disprezzo dovrà rendere conto alla Corte Suprema; mentre chi dice: "Spregevole sciocco!" sarà responsabile per l'ardente Geenna ". (Matteo 5:22)

Ora, solo per spiegare cosa intende Gesù, non sta dicendo che la semplice espressione in greco tradotta qui come "spregevole sciocco!" è tutto ciò che deve essere pronunciato per essere condannati alla morte eterna. Gesù stesso usa l'espressione greca in una o due occasioni quando parla ai farisei. Piuttosto, ciò che intende qui è che questa espressione deriva da un cuore pieno di odio, disposto a giudicare e condannare il proprio fratello. Gesù ha il diritto di giudicare; infatti, Dio lo nomina per giudicare il mondo. Ma tu ed io e Anthony Morris ... non così tanto.

Naturalmente, Anthony Morris non dice "spregevoli sciocchi" ma "spregevoli apostati". Questo lo tira fuori dai guai?

Vorrei ora esaminare un altro versetto nel Salmo 35:16 che recita "Tra gli schernitori apostati per una torta". So che sembra incomprensibile, ma ricorda che Fred Franz non era uno studioso di ebraico quando ha fatto la traduzione. Tuttavia, la nota a piè di pagina chiarisce il significato. Si legge: "buffoni empi".

Quindi, un "beffardo apostata per una torta" è un "buffone senza Dio" o un "sciocco senza Dio"; chi diventa apostata da Dio è davvero uno sciocco. "Lo stolto dice nel suo cuore, non c'è Dio". (Salmo 14: 1)

"Spregevole sciocco" o "spregevole apostata": dal punto di vista scritturale, è la stessa cosa. Anthony Morris III dovrebbe dare una lunga, dura occhiata allo specchio prima di chiamare qualcuno un qualsiasi cosa spregevole.

Cosa impariamo da tutto questo? Due cose per come la vedo io:

Primo, non dobbiamo temere le parole di uomini che si sono dichiarati amici di Dio ma non si sono rivolti a Geova per vedere se prova lo stesso per loro. Non dobbiamo preoccuparci quando ci chiamano con nomi come “spregevole stolto” o “spregevole apostata” e ci evitano come dice Isaia 66: 5 che proclamerebbero continuamente che onorano Geova.

Geova aiuta coloro che sono umili e contriti di cuore e tremano alla sua parola.

La seconda cosa che apprendiamo è che non dobbiamo seguire l'esempio di Anthony Morris e del Corpo Direttivo dei Testimoni di Geova che appoggiano questo video. Non dobbiamo odiare i nostri nemici. Infatti, Matteo 5: 43-48 inizia dicendoci che dobbiamo "amare i nostri nemici e pregare per coloro che ci perseguitano" e termina dicendo che solo in questo modo possiamo perfezionare il nostro amore.

Pertanto, non dobbiamo giudicare i nostri fratelli come apostati, poiché il giudizio è lasciato a Gesù Cristo. Giudicare una dottrina o un'organizzazione come false va bene, perché nessuna delle due ha un'anima; ma lasciamo il giudizio del nostro prossimo a Gesù, va bene? Non vorremmo mai avere un atteggiamento così sfacciato da permetterci di fare questo:

“Quindi ho pensato che questo sarebbe stato un bel aiuto per la memoria, quindi questo verso rimane nella mente. Ecco cosa promette Geova. Sono i nemici di Geova. Stanno per svanire come fumo. "

Grazie per il vostro sostegno e per le donazioni che ci stanno aiutando a continuare a fare questo lavoro.

Meleti Vivlon

Articoli di Meleti Vivlon.
    17
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x