Il primo uso dello Spirito Santo

La prima menzione dello Spirito Santo è proprio all'inizio della Bibbia, che crea le condizioni per il suo uso nel corso della storia. Lo troviamo nel racconto della Creazione in Genesi 1: 2 dove leggiamo "Ora la terra si è rivelata informe e desolata e c'era oscurità sulla superficie del [profondo] acquoso; e la forza attiva di Dio si muoveva avanti e indietro sulla superficie delle acque ”.

Mentre l'account non lo afferma in modo specifico, potremmo ragionevolmente concludere che è stato usato per creare tutte le cose, come in Genesi 1: 6-7 dove leggiamo: “E Dio continuò dicendo: "Lascia che una distesa si trovi tra le acque e permetta una divisione tra le acque e le acque". 7 Quindi Dio procedette a fare la distesa e a fare una divisione tra le acque che dovrebbe essere sotto la distesa e le acque che dovrebbero essere al di sopra della distesa. E è diventato così ”.

Giuseppe, Mosè e Giosuè

Genesi 41: 38-40: questo resoconto ci informa su come la saggezza di Giuseppe fu riconosciuta, “Quindi Faraone disse ai suoi servitori: "Può essere trovato un altro uomo come questo in cui è lo spirito di Dio?" 39 Dopo questo Faraone disse a Giuseppe: "Poiché Dio ti ha fatto conoscere tutto questo, non c'è nessuno così discreto e saggio come sei. 40 Sarai personalmente sopra la mia casa e tutta la mia gente ti obbedirà implicitamente. Solo per quanto riguarda il trono sarò più grande di te ”. Era innegabile che lo Spirito di Dio fosse su di lui.

In Esodo 31: 1-11 troviamo che il racconto riguarda la costruzione del tabernacolo al momento di lasciare l'Egitto, con Geova che ha dato il suo Spirito Santo a certi israeliti. Questo era per un compito particolare secondo la sua volontà, poiché la costruzione del Tabernacolo era stata richiesta da lui. La promessa di Dio era "Lo riempirò con lo spirito di Dio nella saggezza, nella comprensione, nella conoscenza e in ogni tipo di artigianato".

Numeri 11:17 continua riferendo a Geova che dice a Mosè che avrebbe trasferito parte dello spirito che aveva dato a Mosè a coloro che ora avrebbero aiutato Mosè a guidare Israele. "E dovrò togliere un po 'dello spirito che è su di te e posizionarlo su di loro, e dovranno aiutarti a portare il carico delle persone che potresti non portarlo, solo tu da solo".

A conferma dell'affermazione sopra, Numeri 11: 26-29 lo registra “Ora c'erano due degli uomini rimasti nel campo. Il nome dell'uno era Elʹdad e il nome dell'altro era Meʹdad. E lo spirito cominciò a stabilirsi su di loro, come erano tra quelli scritti, ma non erano usciti nella tenda. Quindi hanno proceduto ad agire come profeti nel campo. 27 E un giovane andò di corsa a riferire a Mosè e dicendo: "Eladd e Meadad agiscono come profeti nel campo!" Mio signore Mosè, trattenerli! "28 Tuttavia, Mosè gli disse:" Ti senti geloso per me? No, desidero che tutto il popolo di Geova fosse profeta, perché Geova avrebbe messo su di lui il suo spirito ”.

Numeri 24: 2 registra che Balaam benedice Israele sotto l'influenza dello spirito di Dio. "Quando Baʹlaam alzò gli occhi e vide Israele tabernacolare dalle sue tribù, allora lo spirito di Dio venne su di lui". Questo è un resoconto notevole in quanto sembra essere l'unico resoconto di dove lo Spirito Santo abbia indotto qualcuno a fare qualcosa di diverso da quello che intendevano. (Balaam intendeva maledire Israele).

Deuteronomio 34: 9 descrive la nomina di Giosuè come successore di Mosè, “Giosuè figlio di Nun era pieno dello spirito di saggezza, poiché Mosè gli aveva posto una mano; e i figli d'Israele iniziarono ad ascoltarlo e andarono a fare proprio come Geova aveva comandato a Mosè ”. Lo Spirito Santo gli fu dato per portare a termine il compito iniziato da Mosè, quello di portare gli israeliti nella Terra delle Promesse.

Giudici e re

Giudici 3: 9-10 documenta la nomina di Otniel a giudice per salvare Israele dall'oppressione nella Terra Promessa. “Allora Geova sollevò un salvatore per i figli d'Israele per poterli salvare, Otniele, figlio di Kenaz, fratello minore di Caleb. 10 Lo spirito di Geova venne su di lui e divenne giudice di Israele ”.

Un'altra persona nominata con lo Spirito Santo come Giudice è Gideon. I giudici 6:34 raccontano come Gideon salvò Israele dall'oppressione, ancora una volta. “E lo spirito di Geova avvolse Gidèe in modo che suonasse il corno e gli abissi ezriti dovevano essere chiamati insieme dopo di lui”.

Il giudice Jepthath doveva salvare ancora una volta Israele dall'oppressione. Il dono dello Spirito Santo è descritto in Giudici 11: 9, "Lo spirito di Geova ora si imbatté in Iefte ...".

I giudici 13:25 e i giudici 14 e 15 mostrano che lo spirito di Geova fu conferito a un altro giudice, Sansone. "Con il tempo lo spirito di Geova iniziò a spingerlo in Mahān-neh-dan". I resoconti di questi capitoli di giudici mostrano come lo spirito di Geova lo aiutò contro i filistei che in quel momento stavano opprimendo Israele, culminando nella distruzione del tempio di Dagon.

1 Samuele 10: 9-13 è un racconto interessante in cui Saulo, che presto divenne re Saulo, divenne profeta solo per un breve periodo, con lo spirito di Geova addosso solo per questo scopo: “E avvenne che non appena voltò le spalle per andare da Samuele, Dio iniziò a cambiare il suo cuore in un altro; e tutti questi segni sono diventati realtà in quel giorno. 10 Quindi andarono da lì alla collina, e qui c'era un gruppo di profeti per incontrarlo; subito lo spirito di Dio divenne operativo su di lui e cominciò a parlare come profeta in mezzo a loro. … 13 Alla fine finì di parlare come profeta e venne in alto ”.

1 Samuele 16:13 contiene il racconto dell'unzione di Davide come re. “Di conseguenza, Samuele prese il corno dell'olio e lo unse in mezzo ai suoi fratelli. E lo spirito di Geova cominciò a essere operativo su David da quel giorno in poi ”.

Come puoi vedere tutti i resoconti finora indicano che Geova ha dato il suo Spirito Santo solo a persone selezionate per uno scopo specifico, di solito per assicurarsi che il suo scopo non fosse vanificato e spesso solo per un tempo specifico.

Passiamo ora al tempo dei profeti.

Profeti e profezie

I seguenti resoconti mostrano che sia Elia che Eliseo ricevettero lo Spirito Santo e agirono come profeti di Dio. 2 Re 2: 9 recita “E avvenne che non appena si furono imbattuti in Elia, lo stesso disse a Elia: "Chiedi cosa dovrei fare per te prima che io ti sia portato via." A questo Elio disse: "Per favore, quei due parti del tuo spirito possono venire da me ”. L'account mostra che si è verificato.

Il risultato è registrato in 2 Re 2:15 “Quando i figli dei profeti che erano a Gerusalemme, lo videro in un certo senso, iniziarono a dire:“ Lo spirito di Elia si è posato su Elia. ”“.

2 Cronache 15: 1-2 ci dice che Azaria, figlio di Oded, avvertì il regno meridionale di Giuda e il re Asa che dovevano tornare a Geova o che li avrebbe lasciati.

2 Cronache 20: 14-15 racconta lo spirito santo dato a un profeta poco conosciuto, così da dare istruzioni al re Giosafat di non aver paura. Di conseguenza, il re e il suo esercito obbedirono a Geova e si alzarono e guardarono mentre Geova portava la salvezza per gli israeliti. Si legge “Ora, come per Giaceo, figliuolo di Zec, figlio di Beechia, figliuolo di Be- nai, figlio di Ioaele, figlio di Matàne, il levita dei figli di Asaf, venne lo spirito di Geova essere su di lui nel mezzo della congregazione ... Di conseguenza disse: “Presta attenzione, tutti Giuda e VOI abitanti di Gerusalemme e il re Giosuè! Ecco cosa ti ha detto Geova: 'Non temere o essere terrorizzato a causa di questa grande folla; perché la battaglia non è TUA, ma di Dio ”.

2 Cronache 24:20 ci ricorda le azioni malvage di Ioas, re di Giuda. In questa occasione Dio usò un sacerdote per avvertire Jehoash dei suoi modi erranti e delle conseguenze: “E lo stesso spirito di Dio avvolgeva Zaccaria, figlio di Geova, il sacerdote, così si alzò sopra il popolo e disse loro: “Questo è ciò che il [vero] Dio ha detto: 'Perché sei TU? oltrepassando i comandamenti di Geova, in modo che TU non possa avere successo? Poiché TU hai lasciato Geova, egli a sua volta ti lascerà '”.

Lo Spirito Santo è spesso menzionato in Ezechiele nelle visioni e come parte dello stesso Ezechiele. Vedi Ezechiele 11: 1,5, Ezechiele 1: 12,20 come esempi in cui dava indicazioni alle quattro creature viventi. Qui lo Spirito Santo fu coinvolto nel portare le visioni di Dio a Ezechiele (Ezechiele 8: 3)

Gioele 2:28 è una profezia ben nota che ebbe compimento nel primo secolo. “E dopo ciò deve accadere che io spargerò il mio spirito su ogni tipo di carne e che i TUOI figli e le TUE figlie profetizzeranno sicuramente. Quanto ai TUOI vecchi, i sogni che sogneranno. Per quanto riguarda i TUOI giovani uomini, vedranno le visioni ”. Questa azione ha contribuito a stabilire la prima congregazione cristiana (Atti 2:18).

Michea 3: 8 Michea ci dice che gli fu dato lo Spirito Santo per portare a termine un messaggio di avvertimento: “Io stesso sono diventato pieno di potere, con lo spirito di Geova, e di giustizia e potenza, per dire a Giacobbe la sua rivolta e ad Israele il suo peccato ”.

Profezie messianiche

Isaia 11: 1-2 registra la profezia che Gesù aveva lo Spirito Santo, che si adempì dalla sua nascita. “E là deve uscire un ramoscello dal moncone di Gesù; e dalle sue radici un germoglio sarà fecondo. 2 E su di lui lo spirito di Geova deve stabilirsi, lo spirito di saggezza e comprensione, lo spirito di consiglio e di potenza, lo spirito di conoscenza e il timore di Geova ”. L'adempimento di questo account si trova in Luca 1:15.

Un'altra profezia messianica è riportata in Isaia 61: 1-3, che afferma:Lo spirito del Sovrano Signore Geova è su di me, per il motivo che Geova mi ha consacrato per annunciare buone notizie ai mansueti. Mi ha mandato per legare i deboli di cuore, per proclamare la libertà a quelli catturati e l'ampia apertura [degli occhi] anche ai prigionieri; 2 proclamare l'anno di buona volontà da parte di Geova e il giorno della vendetta da parte del nostro Dio; per confortare tutti quelli in lutto ”. Come probabilmente i lettori ricorderanno, Gesù si alzò nella sinagoga, lesse questi versetti e li applicò a se stesso come riportato in Luca 4:18.

Conclusione

  • In epoca precristiana,
    • Lo Spirito Santo fu donato da Dio agli individui scelti. Questo era solo per realizzare un compito specifico legato alla sua volontà per Israele e proteggere la venuta del Messia e quindi in definitiva il futuro del mondo dell'umanità.
      • Dato ad alcuni leader,
      • Dato ad alcuni giudici
      • Dato ad alcuni re di Israele
      • Dato ai profeti nominati da Dio

Il prossimo articolo tratterà dello Spirito Santo nel I secolo.

Tadua

Articoli di Tadua.
    1
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x