I Testimoni di Geova si definiscono “nella verità”. È diventato un nome, un mezzo per identificarsi come testimoni di Geova. Chiedere a uno di loro: “Da quanto tempo sei nella verità?”, è sinonimo di chiedere: “Da quanto tempo sei testimone di Geova?”

Questa convinzione che solo loro, tra tutte le religioni del mondo, possiedano la verità, è così radicata che mettere alla prova tale nozione implica molto di più che un semplice esercizio intellettuale. Chiedere a uno di loro di esaminare attentamente una delle loro convinzioni fondamentali significa chiedergli di mettere in discussione la propria identità, la propria visione del mondo e persino la propria autostima.

Ciò aiuta a spiegare la resistenza che si incontra quando si cerca di smascherare la falsità e l’ipocrisia all’interno dell’Organizzazione, in particolare ai suoi livelli più alti. Raramente troverai un anziano o un gruppo di anziani disposti ad aprire la Traduzione del Nuovo Mondo per analizzare con calma e razionalità i loro insegnamenti. Invece, un proclamatore di congregazione che esprime dubbi o preoccupazioni viene trattato come un piantagrane e minacciato con l’etichetta di APOSTATO!

Per illustrare questa reazione molto comune, vi riporto la seguente corrispondenza tra Nicole, una sorella testimone di Geova che vive in Francia, e gli anziani della sua congregazione che la accusavano di causare divisioni e diffondere menzogne ​​apostate. Le lettere sono tutte sue. Gli anziani raramente metteranno per iscritto qualcosa di questo tipo perché l'Organizzazione ha ordinato loro di non farlo. Mettere le cose per iscritto torna a perseguitare una persona se si occupa di bugie, calunnie e falsità.

In questa prima delle tre lettere, abbiamo la risposta di Nicole ad un “invito” a incontrare gli anziani.

(Nota: tutte queste lettere sono state tradotte dall'originale francese. Ho usato le iniziali per sostituire i nomi degli anziani.)

======== PRIMA LETTERA ========

Corpo degli Anziani sotto FG,

Se oggi preferisco scrivervi piuttosto che incontrarvi, è perché il mio stato d'animo e la mia rabbia non mi permettono di parlare con calma (uno dei miei punti deboli è il controllo delle mie emozioni, e in questo caso le mie emozioni sono intense).

Siete in parte consapevoli delle mie domande, dei miei dubbi e della mia non accettazione della posizione della Società su alcuni argomenti, compreso l'atteggiamento che siamo tenuti ad adottare nei confronti dei familiari disassociati.

Nell'ultimo incontro (martedì 9 gennaio), FG ha giustamente sottolineato, usando l'esempio della circoncisione l'ottavo giorno, che gli ebrei non capivano perché Geova avesse scelto proprio questo ottavo giorno. Non potrei essere più d'accordo. Poi ha chiesto quale applicazione se ne potrebbe fare?

FM ha commentato la disassociazione di un membro della famiglia dichiarando che, anche se non capissimo, dovremmo confidare in Geova. È il modo in cui è stato applicato che mi crea problemi. La legge di DIO (circoncisione) è stata allegramente sostituita dalla legge di Uomo (la posizione della Società secondo cui non dovresti nemmeno rispondere al telefono o mandare messaggi a una persona disassociata).

In breve, dobbiamo obbedire perché lo è DI DIO legge.

NO ! In questo caso si tratta di un'interpretazione umana; non è DI DIO legge, lo è DA UOMO!

Se questa era la legge di Dio, come mai nel 1974 (vedi Torre di Guardia del 15/11/1974) la Società aveva una posizione completamente diversa: “Par. 21 Ogni famiglia deve anche decidere in che misura assistere i suoi membri (esclusi i figli minorenni) che sono disassociati e che non vivono sotto il suo tetto. Non spetta agli anziani decidere questo per la famiglia.

"Par. 22 …..Queste sono decisioni umane che le famiglie devono prendere, e gli anziani della congregazione non sono tenuti a intervenire finché non ci sono prove chiare che un’influenza corruttrice sia stata nuovamente introdotta nella congregazione” (vedere il testo completo in w74 11/15 ).

Nel 1974 era la legge dell'OMS?

Eppure, nel 1974, ci è stato chiesto di aderire a questa linea di condotta come cibo proveniente da DIO.

Nel 2017: cambio di posizione (non approfondirò) – La legge di chi? Ancora di GEOVA?

Quindi nel giro di pochi anni GEOVA cambiò idea?

Quindi abbiamo “ingerito cibo contaminato” da GEOVA nel 1974? Impossibile.

Penso di poter ragionevolmente concludere che era o è la LEGGE DEGLI UOMINI e non quella di DIO.

Per tornare alla circoncisione (la base della discussione originale), GEOVA non ha mai cambiato il giorno della circoncisione (8th giorno sempre). GEOVA non cambia.

Non dobbiamo dire che dobbiamo obbedire all'UOMO senza capire! È DIO che va obbedito senza dover capire!

Personalmente sono lontano dal comprendere appieno le ragioni per cui il male è permesso (nonostante i pochi elementi che abbiamo nella Bibbia); se ho accanto un figlio che muore di fame o che muore sotto i colpi di una guerra che non capisce, mi sarà difficile “capire”. Eppure questo non disturba la mia fede o il mio amore per Geova, perché so che LUI è giusto e ha le sue buone ragioni di cui non sono a conoscenza. Cosa so dell'Universo di DIO? Come posso capire tutto? Io non sono niente; Non capisco niente.

Ma non preoccuparti, questo è il dominio del nostro Grande Dio!

E ancora, nella sua bontà, il nostro Padre Celeste non ha mai rimproverato gli uomini che cercavano di capire o chiedevano prove (Abraamo, Asaf, Gedeone con il vello…ecc.); al contrario, rispose loro.

Nei Proverbi o nelle lettere di Paolo, la Bibbia elogia il discernimento, il buon senso, la ragione, la capacità di pensare… (vedi testo di oggi Col 1/9 Paolo prega perché i fratelli siano «pieni di conoscenza accurata e comprensione spirituale camminare in a maniera degna di Geova“. Paolo non pregò mai che i fratelli obbedissero senza capire...

L’essere umano è imperfetto e quindi è destinato a cambiare (me compreso, ovviamente), ma spesso rischia di doverlo fare quando va “oltre ciò che sta scritto” (4 Cor 6).

Non mi dà fastidio che gli uomini commettano errori, è quello che facciamo tutti. Che cosa fastidio io sono spacciare le interpretazioni umane come LEGGE DI DIO e imporle a milioni di persone.

L’Organizzazione ha affermato (sempre w74 11/15) “aderendosi alle Scritture, cioè non minimizzando ciò che esse dicono e non facendogli dire quello che non dicono, potremo mantenere un punto di vista equilibrato sui disassociati”.

Sì, sono completamente d'accordo con questo punto di vista. La Bibbia non dice nulla riguardo ai disassociati della famiglia. Dobbiamo usare la nostra umanità, il nostro buon senso, il nostro senso di giustizia e la nostra conoscenza dei principi divini.

F, qualche mese fa hai detto dal leggio: “alcuni fratelli e sorelle non capiscono cosa significhi la parola raffinazione” (mi sono sentito preso di mira, a torto oa ragione, anche se credo di conoscere il significato della parola raffinazione).

Quindi hai portato l'esempio del significato del “nome divino”, significato che ora è più preciso ma non ha cambiato radicalmente il suo significato. Non potrei essere più d'accordo: un bell'esempio di raffinatezza.

Ma non è affatto questo il motivo dei miei dubbi sulla raffinazione.

Per essere più chiaro faccio alcuni esempi:

1914: gli unti attendono la loro ascesa al cielo (non è avvenuto – raffinamento o errore?)

1925: fine dei 6,000 anni – attesa della risurrezione dei grandi patriarchi Noè, Abramo… (non è avvenuto – perfezionamento o errore?).

1975: Ancora una volta alla fine di 6,000 anni – il regno millenario di Cristo non è ancora iniziato – perfezionamento o errore?

Tipi/antitipi: non li cito… mi limito a ricordarvi che su questi tipi/antitipi sono stati fatti interi studi (spiegazioni che mi hanno lasciato “perplesso” ma ho “taciuto”). Oggi abbandoniamo tutte queste interpretazioni: perfezionamenti o errori?

“Generazione”: in 47 anni di battesimo, credo di aver sentito almeno 4 interpretazioni (uomini di 20 anni nel 1914, poi età abbassata a 10, poi nascita nel 1914 (al limite si può parlare di affinamento), poi era la “generazione malvagia” senza una data precisa, poi le 2 classi di unti contemporanei… quale rapporto (o quale raffinazione) tra la “generazione malvagia” e gli “unti”? (non sono d'accordo con l'ultimo nemmeno una spiegazione, che mi sembra così contorta da permetterci assolutamente di rinviare il termine generazionale, che non mi sento in grado di spiegarla a nessuno sul territorio).

Schiavo fedele e discreto: cambio di identificazione da tutti gli unti a soli otto fratelli nel mondo. Un punto comunque molto importante, poiché si trattava di identificare il canale di DIO. Perfezionamento o errore?

Questo elenco è lungi dall’essere esaustivo…

Per quanto riguarda le previsioni non realizzate, mi chiedo quando leggo Deut. 18:21 – “E se dici nel tuo cuore: 'Come riconosceremo la parola che Geova non ha pronunciato? Quando il profeta parla nel nome di Geova e la parola non si realizza o non si avvera, quella è la parola che Geova non ha pronunciato. Il profeta lo disse per presunzione. Non devi aver paura di lui.

Tu e chiunque altro siete liberi di considerare questo come un raffinamento. Per me questi erano ERRORI umani e questi uomini non parlavano in nome di DIO.

Ci è stato chiesto di credere a queste “verità” come insegnamenti di DIO.

Si sono rivelati falsi. Come potremmo ancora pensare che questo fosse il cibo di GEOVA?

Questo è molto diverso da ciò che Paolo dice in Galati 1:11: “Vi faccio conoscere, fratelli, che la buona notizia da me predicata come buona notizia non è un’invenzione umana, poiché non l’ho ricevuta né da uomo né da io l’ho insegnato se non attraverso una rivelazione di Gesù Cristo”.

Se fossimo rimasti fedeli, come fece Paolo, a ciò che dicevano le Scritture, non ci avrebbero insegnato le bugie e non ci avrebbero chiesto di crederle come verità di DIO!

Dato che il Corpo Direttivo ammette di non essere “ispirato da DIO”, perché ci viene chiesto di seguirlo ciecamente senza capire?

SÌ, GEOVA PUÒ ESSERE SEGUITO (seguendo scrupolosamente la sua Parola), NON GLI UOMINI!

Il capo della congregazione non sono gli uomini, ma CRISTO. Tutti noi abbiamo la parola di Cristo nella Bibbia, e non è proibito “verificare ogni cosa” (Pr. 14:15 “Chi è inesperto ripone fede in ogni parola, ma l'uomo accorto vigila sui suoi passi”).

Per la cronaca, vorrei ricordarvi le parole di Paolo:

Galati 1:8 “Tuttavia, anche se we or un angelo dal cielo dovesse annunziarvi come buona notizia qualcosa che va oltre ciò che vi abbiamo annunziato come buona notizia, sia maledetta” poi nel versetto 9 insiste “Come abbiamo detto sopra, lo ripeto…”

Rispetto il lavoro spirituale degli uomini del Corpo Direttivo, così come rispetto il vostro, lavoro di cui sono grato e di cui sono felice di beneficiare. Chiedo solo il diritto di considerare i membri del Corpo Direttivo come pastori benevoli purché mi insegnino la Parola di Cristo e non come capi della congregazione o giudici della mia coscienza cristiana.

Credo nella tua fede, nel tuo amore, nel tuo abnegazione, nella tua sincerità e sono consapevole di tutto il lavoro che fai e, ripeto, ti sono grato.

Grazie per aver creduto nei miei buoni sentimenti cristiani.

“Che Cristo illumini i nostri cuori”

Nicole

PS: Forse dopo questa lettera vorrai incontrarmi. Per i motivi esposti all'inizio di questa lettera preferisco aspettare di essere di nuovo calmo e sereno. Ho visto G mercoledì 10 gennaio.

======== FINE DELLA PRIMA LETTERA ========

L’“invito” a incontrare gli anziani è “buona parola”, per prendere in prestito un termine del 1984 di George Orwell. Se si rifiuta l'invito a un comitato giudiziario, gli anziani del comitato giudicheranno in assenza dell'accusato. Nicole è stata successivamente disassociata. In risposta a questa decisione del comitato giudiziario, ha scritto loro la seguente lettera.

======== SECONDA LETTERA ========

Nicole
[Indirizzo rimosso]

Il Corpo degli Anziani da ESSAC MONTEIL

Oggetto: La mia disassociazione,

Fratelli,

Vorrei tornare da voi dopo la mia disassociazione.

Perché ora? Perché mi ci sono voluti non solo 7 giorni (termine per il ricorso), ma circa 7 mesi per rimettermi a galla.

Lo scopo della mia lettera è scoprire il motivo preciso della mia disassociazione (che non mi è stato comunicato) quando è stata annunciata la vostra decisione. Al telefono, il signor AG mi ha detto: “Il Comitato ha deciso la tua disassociazione; hai 7 giorni per presentare ricorso; ma la porta non ti è chiusa”. Ho risposto: "OK".

Direte giustamente: “Ma non siete andato al comitato giudiziario”.

Giusto. La mia condizione non lo permetterebbe; quando mi hai parlato del comitato giudiziario, tutte le mie forze mi hanno abbandonato (letteralmente) e ho iniziato a tremare. Per 1 ora sono rimasto seduto lì senza parole, completamente stordito. Lo shock e lo stupore mi hanno sopraffatto. Il mio stato emotivo e nervoso (già fragile in circostanze normali ed esacerbato dalla morte di mia cognata) mi rendeva impossibile essere presente; ecco perché non mi sono presentato. So che non siete medici né psicologi, ma alcuni di voi sono consapevoli della mia fragilità. Se non mi capisci, almeno per favore, credimi.

Tuttavia, quando l'imputato viene giudicato in contumacia, gli viene comunicato il verbale dell'udienza con le conclusioni. Paolo stesso chiese la natura delle accuse contro di lui (Atti 25:11). Per i casi di disassociazione biblica, la Bibbia rivela la natura dei peccati che portano a questa punizione.

Credo quindi di chiedervi legittimamente, sia dal punto di vista laico che biblico, proprio il motivo della mia disassociazione (diritto legale sui miei dati personali). Le sarei grato se potesse rispondere per iscritto alle seguenti domande (sarebbe apprezzata una fotocopia del mio fascicolo).

1 – Motivo della mia disassociazione nel mio fascicolo.

2 – Fondamento biblico su cui hai basato le tue argomentazioni.

3 – prova precisa delle tue affermazioni: parole, fatti e azioni che contraddicono la Bibbia, che è la (unica) autorità suprema per i cristiani, e giustificano la tua decisione.

Non credo che mi insulterete attribuendomi 1 Cor 5: “Ma ora vi scrivo che non vi dovete associare con nessuno che si professa fratello ma è sessualmente immorale o avido, un idolatra o un calunniatore, un ubriacone o un truffatore. Non mangiare nemmeno con queste persone.

Per la cronaca, cosa dice la Bibbia riguardo alla disassociazione?

2 Giovanni 9:10: “Chiunque fa non rimane nell'insegnamento di Cristo e va oltre esso non è unito a Dio… Se qualcuno viene a voi e non porta questo insegnamento, non accoglietelo in casa e non salutatelo”.

Rm 16 “Ora vi incoraggio, fratelli, a vigilare su coloro che creare divisioni e situazioni, cose inciampanti contrariamente all'insegnamento che hai imparato, ed evitarli.

Gal 1:8 “Tuttavia, anche se uno di noi o un angelo dal cielo dovesse portarti una buona notizia che va oltre quella che ti abbiamo portato noi, sia maledetto”.

Tito 3:10 “Avverti una persona controversa una volta, e poi avvertila una seconda volta. Dopodiché, non avere più niente a che fare con loro.

Su questi argomenti biblici (ma forse ne hai altri), per favore dimmi in modo molto preciso:

  • Quali dottrine ho insegnato ad altri che vanno contro l’insegnamento di Cristo? Dico di andare contro l'insegnamento di Cristo, questo è ciò di cui parla Paolo, non in relazione al cambiamento delle interpretazioni umane (ho 64 anni; posso dimostrare che mi sono state insegnate "verità" che non sono state raffinate ma sono completamente cambiate (generazione, 1914, 1925, 1975) o abbandonati (tipi/antitipi….vedi la mia prima lettera) a milioni di persone!
  • Quali divisioni ho creato; che divisione ho iniziato? (Se è questo ciò di cui mi stai accusando, non ho ricevuto alcun avvertimento (Tito 3:10).

ribadisco che sono d'accordo al 100% con quanto scritto nella Bibbia; d'altro canto non aderisco al 100% all'insegnamento della Watch Tower Society, che a volte non ha alcun fondamento biblico (non conosco la percentuale); ma NON INSEGNO A NESSUNO ciò in cui non credo.

L'ho fatto solo qualche volta condiviso i risultati del mio studio personale con fratelli e sorelle. Penso che ce ne siano 5; di questi 5, 4 mi hanno confessato che anche loro hanno dei dubbi. Per alcuni di loro sono stati loro a iniziare a parlare dei loro dubbi. Abbiamo toccato pochissimi argomenti.

La sorella con cui ho parlato di più è venuta a casa mia. L'avevo avvertita in anticipo che ciò che avevo da dire non era sempre in linea con le opinioni dell'Organizzazione e che avrei capito molto bene se avesse deciso di non venire. Non è stata ingannata. Ha deciso di venire. Non ho chiuso a chiave la porta dietro di lei. Avrebbe potuto andarsene in qualsiasi momento, cosa che non fece; al contrario. Non l'ho fatto IMPONGI IL MIO PUNTO DI VISTA suo. Ha anche dubbi su alcuni insegnamenti (144,000).

Senza voler creare divisione, non è nella natura del cristiano parlare con franchezza, senza ipocrisia, (chiaramente) e con verità di ciò che scopre studiando la Bibbia? Ho sempre rispettato la fede dei miei fratelli, per questo ho sempre misurato con loro le mie parole e spesso mi sono trattenuta. È solo con gli anziani che ho affrontato molti argomenti.

Paolo dice in Fil 3: “Se hai un’opinione diversa su qualche punto, Dio ti illuminerà sul modo di pensare in questione”.
Paolo non sta parlando di disassociare quella persona; al contrario, sta dicendo che Dio lo illuminerà, e lo fa davvero.

Infatti, contrariamente a quanto mi è stato detto durante il mio ultimo incontro con gli anziani: “Tu ti affidi alla tua intelligenza, il Corpo Direttivo si affida a Dio”, citando Pro. 3:5. Questo è FALSO!

Questo versetto indica che non dobbiamo ESCLUSIVAMENTE affidarci alla nostra intelligenza per comprendere la legge di Dio. Sì, devi chiedere anche lo spirito di Jah, cosa che ho sempre fatto. Anche se non l’avessi fatto, questo è motivo di disassociazione?

Gesù ci ha assicurato che se chiediamo il suo spirito, Dio ce lo darà, Luca 11:11, 12 “…. quanto più il Padre che è nei cieli darà lo spirito santo a coloro che glielo chiedono!“. Questo versetto non si applica solo al Corpo Direttivo!

Basta leggere il contesto Proverbi 2:3 “Se chiedi intendimento… allora comprenderai…” Prov 3 “conserva la saggezza e la capacità di pensare…” ecc. I versetti dei Proverbi e delle lettere di Paolo sono pieni di incoraggiamento a ricercare l'intelligenza, il discernimento, il buon senso, le facoltà di discernimento, la riflessione, la comprensione spirituale... Fa Atti 17:17 “i bereani esaminavano attentamente le scritture ogni giorno per verificare che ciò che veniva loro detto fosse corretto” allora si applicano solo al Corpo Direttivo?

Lo stesso Corpo Direttivo dice il contrario:

Torre di Guardia luglio 2017: …una comprensione elementare della verità non è sufficiente… Come ha sottolineato l’autore Noam Chomsky “nessuno riverserà la verità nelle nostre menti. Sta a noi trovarlo da soli”. Quindi trovalo tu stesso esaminando le Scritture ogni giorno(Atti 17:11) Ricorda che Satana non vuole che tu pensi in modo obiettivo o analizzi bene le cose. Perché no? Poiché la propaganda “ha maggiori probabilità di funzionare, leggiamo, “se le persone vengono scoraggiate dal pensare in modo critico". Quindi non accontentarti mai di accettare passivamente e ciecamente tutto ciò che senti (Pr 14:15). Usa il tuo Dato da dio capacità di pensare per rafforzare la tua fede (Prov 2-10; Rm 15).

Sì, Dio ha creato il nostro cervello affinché lo usiamo. Ciò non significa che non contiamo sul nostro Padre Celeste per capire!!!!

Desidero ringraziarvi in ​​anticipo per la vostra risposta chiara e precisa alle domande di questa lettera, fermo restando (tenendo presente) che durante le nostre discussioni (non mi è stato citato alcun versetto della Bibbia) (non è stato utilizzato un solo versetto della Bibbia ) denunciando gravi mancanze da parte mia.

Ti assicuro che il mio obiettivo non è polemizzare, anche se non sono d'accordo con la tua risposta; lungi da me il ripiombare in quell'incubo! So che non porterà da nessuna parte.

Per voltare pagina e ritrovare l'equilibrio, ho bisogno di sapere quale peccato grave ho commesso. Mi hai gentilmente detto che la porta non è chiusa, ma devo ancora sapere di cosa devo pentirmi.

Grazie in anticipo per la preoccupazione.

Da parte mia, rimango fedele al mio Dio e Padre, alla sua Parola e al suo Figlio; pertanto invio il mio fraterno saluto a quanti desiderano riceverli.

Copie: Ai fratelli ancora della congregazione di Pessac che hanno preso parte alle nostre discussioni e al Comitato Giudiziario.

(Alla) Betel di Francia –

(Ai) Testimoni di Geova a Warwick

======== FINE DELLA SECONDA LETTERA ========

Gli anziani hanno risposto a Nicole per spiegare perché credevano che fosse un’apostata controversa che necessitava di essere disassociata. Ecco la sua risposta al loro ragionamento.

======== TERZA LETTERA ========

Nicole
[indirizzo rimosso]

A tutti i membri del Corpo degli Anziani,

E a tutti coloro che vorranno leggerlo...

(Forse alcune persone non vorranno leggere tutto – per motivi di trasparenza, li invito a farlo perché sto citando alcune persone per nome – ma spetta a ciascuno decidere)

Grazie per aver finalmente risposto alla mia richiesta.

Citi Tito 3:10, 11 (Avverti una persona che divide una volta, e poi avvertila una seconda volta. Dopodiché, non avere più niente a che fare con loro. Puoi star certo che queste persone sono deformate e peccaminose; si autocondannano )

Non ho CREATO CORRENTI DISSIDENTI. Se lo avessi fatto, dove sarebbero i miei follower?
Stamattina ho letto Pietro, da cui è tratto il testo di oggi. Dichiara che coloro che creano queste sette “rinnegano il loro proprietario…a causa di ciò che fanno, gli altri parleranno male della via della verità…vi sfruttano con parole ingannevoli”.

Non ho mai rinnegato CRISTO, nessuno ha parlato male del cammino della verità a causa della mia “condotta vergognosa e spudorata”. Non ho sfruttato nessuno con parole ingannevoli.

Mi spiace se ho offeso qualcuno dei fratelli, ma devo essere stato un po' miope; il mio scopo non era mai quello di offendere nessuno. Mi scuso con loro. Tuttavia, sarebbe stato scritturale se me lo avessero detto in faccia. Ma va tutto bene.
(Allo stesso tempo, poco prima della mia ultima intervista con DF e GK, un fratello mi disse che ero un ottimo esempio nella congregazione e che non era l'unico a pensarla così. Una settimana prima, una sorella mi aveva detto più o meno la stessa cosa.
Ma sembra che ripetessi le mie idee e fossi un cattivo esempio per la Congregazione.

È davvero difficile per me rimanere in silenzio su ciò che leggo nella Bibbia. Adoro la Bibbia. Vogliamo sempre parlare di ciò che amiamo. Ti ricordo che ogni settimana ci viene chiesto:

“Quali altre gemme spirituali hai trovato nella lettura della Bibbia di questa settimana”?

Perché fai questa domanda se vieni punito per aver parlato di ciò che hai scoperto? Sarebbe più onesto dire: “Quali altre gemme spirituali hai trovato nella tua lettura le pubblicazioni?

In questo caso, capiremmo che non dovremmo parlare delle verità trovate nella nostra lettura della Bibbia che non coincidono con ciò che dice la “Società”, ma solo di quelle trovate nelle pubblicazioni.

Certamente non penso di essere più intelligente degli altri, ma credo nelle parole di Cristo che disse:

Luca 11:11-13 …quanto più lo farà il Padre che è nei cieli dona lo spirito santo a coloro che glielo chiedono! "

Marco 11 “tutto ciò che chiederete nella preghiera, credi che lo riceverai, e lo riceverai”.

Paolo riprende:

Ef 1 “Continuo a menzionarvi nelle mie preghiere perché... Dio vi dia uno spirito di saggezza e rivelazione nel conoscenza esatta di la sua persona, il gli occhi del tuo cuore illuminati. "

Eb 13 “…offriamo un sacrificio di lode, cioè il frutto della nostra labbra facendo una pubblica dichiarazione a suo nome”.

Sono un apostata perché credo nelle parole di Cristo e di Paolo che mi hanno promesso che avrei potuto avere lo spirito del nostro Padre celeste? Gesù e Paolo parlavano solo di 8 uomini al mondo?

Permettetemi di ricordarvi Atti 17:11:

«I Giudei di Berea avevano sentimenti più nobili di quelli di Tessalonica, perché accolsero la Parola con la massima premura, esaminando attentamente le Scritture per VERIFICARE CHE CIÒ CHE È STATO DETTO ERA ACCURATO."

Ma chi aveva annunciato loro la Parola? L'apostolo Paolo, che aveva ricevuto visioni dal suo Signore Cristo. Per quanto ne sappiamo, il Corpo Direttivo no. Eppure, Paolo considerava i bereani dotati di nobili sentimenti.

Vorrei ricordarti rapidamente che in 50 anni di adorazione di Dio non ho avuto molte lamentele. Più di 20 anni fa avevo già i miei dubbi sul 1914 e sulla spiegazione generazionale. Ho chiesto a due anziani di venire a trovarmi. (All'epoca non ritennero opportuno evitarmi).

Giusto per dire che in tutti questi anni (che è stato anche il motivo per cui me ne sono andato 10 anni fa, ma voi non lo sapevate), non credo di aver DIFFUSO le mie idee. Vi sfido a nominare un pensiero personale che ho espresso alla Congregazione in questi 50 anni!

La Bibbia ci dice:

1 Ts 5”Controlla tutte le cose: tenete stretto ciò che è eccellente”
2 Pietro 3: 1 “a stimolare il tuo pensiero sano e rinfrescarti la memoria”

La “Società” dice:

Quando obbediamo”anche se non lo facciamo completamente capire una decisione o non siamo pienamente d'accordo con essa, vogliamo sostenerla l'Autorità Teocratica” (w17 giugno p. 30)
... "noi abbiamo un sacro dovere seguire la direzione dello Schiavo Fedele e Saggio e del suo Corpo Direttivo e sostenere le loro decisioni”. (w07 4/1/p. 24)

“Anche oggi il Corpo Direttivo…. Il cibo spirituale che contengono si basa sulla Parola di Dio. Cosa è insegnato viene quindi da Geovae non dagli uomini" (w10 9/15 p. 13)

"Anche Gesù guida la congregazione attraverso lo Schiavo Fedele e Saggio riecheggia la voce di Geova" (w14 8/15 p. 21)
(Ci sono moltissime citazioni identiche che citi spesso dalla piattaforma)

Da notare che l'organizzazione è messa sullo stesso piano della Parola di Dio, che è l'eco della voce di Geova, che ciò che viene insegnato viene da Geova!

Così, quando Rutherford fece predicare a milioni di persone, con l’aiuto dell’opuscolo “Milioni ora viventi non moriranno mai” questo cibo veniva da Geova.
Copia/incolla estratti:

La cosa principale da restituire al genere umano è la vita: e poiché altri passaggi lo dimostrano positivamente Abramo, Isacco, Giacobbe e gli altri fedeli dei tempi antichi risorgeranno ed essere il primo ad essere favorito, possiamo aspettarci che il 1925 vedrà il ritorno dalla condizione di morte di questi uomini fedeli poi risuscitati e pienamente restaurati nella perfetta posizione umana, e come rappresentanti visibili e legali del nuovo ordine di cose quaggiù. Il Regno del Messia stabilito, Gesù e la sua Chiesa glorificata che costituisce il grande Messia, distribuiranno al mondo le benedizioni così a lungo desiderate, così a lungo sperate e pregate. Quando verrà quel momento, ci sarà pace e non più guerre, come dice il profeta” (Pag. 75)

“Come abbiamo appena dimostrato, il grande ciclo giubilare deve inizieranno nel 1925. È in questa data che verrà riconosciuta la fase terrena del Regno […]] Pertanto possiamo aspettatelo con fiducia Il 1925 segnerà il ritorno alla condizione di perfezione umana di Abramo, Isacco, Giacobbe e degli antichi profeti”. (p. 76)

Con l’argomentazione precedentemente avanzata che il vecchio ordine delle cose, il vecchio mondo sta finendo e scomparendo, che il nuovo ordine delle cose sta prendendo piede e che L'anno 1925 vedrà la resurrezione dei fedeli dignitari dei tempi antichi così come l'inizio della ricostruzione, è ragionevole concludere che milioni di persone attualmente sulla terra saranno ancora lì nel 1925 E sulla base dei dati della parola divina, dobbiamo dire in modo positivo e modo inconfutabile che milioni di persone attualmente viventi non moriranno mai”. (Pag. 83)

(A proposito, tutti i futuri battezzati sanno di questi e altri episodi? Io non li conoscevo).

TUTTI QUELLI CHE FANNO FALSE PREVISIONI SONO STATI CHIAMATI APOSTATI? Dopotutto stiamo parlando dei Presidenti dei Testimoni di Geova (RUTHERFORD – RUSSELL vedi voce 1914).

Eppure Deut. 18:22 dice “se il profeta parla nel nome di Geova e la parola non si compie, se rimane senza effetto, è perché Geova non ha pronunciato quella parola. Il profeta lo ha detto con presunzione. Non devi aver paura di lui.

Geremia 23 (10-40) “Abusano del loro potere…Non ascoltate ciò che vi dicono i profeti che fanno predizioni. Ti ingannano. La visione che ti raccontano è il prodotto della loro immaginazione; non esce dalla bocca di Geova…”

Chi erano coloro che annunciavano false previsioni? Erano profeti e sacerdoti che avrebbero dovuto insegnare la volontà di Dio.

Chi può sostenere oggi che la “Società” non abbia fatto previsioni false (1925 – 1975… non entro troppo nel dettaglio, ne ho già parlato in un post precedente) e non sia andata oltre quanto scritto? Non elencherò tutti i falsi insegnamenti che ci sono stati presentati come la Verità, perché non finiscono mai, ma comunque, predire la risurrezione per una data precisa e dire che questa data corrisponde all'intervento di DIO, questo è tutto meritorio!

PERCHÉ NON APPLICARE 2 GIOVANNI 7 – 10?

“Chi non rimane nell’insegnamento di Cristo e va oltre, non è in unione con Dio…”

Il Corpo Direttivo non è andato oltre quanto scritto?

Da parte mia, che previsioni ho fatto?????????

Eppure sono io l'apostata!!!!!!!!!!

Parli di una raffinazione:

Perché quando si arriva al significato di Romani 13:1 sulla sottomissione alle autorità superiori, prima si dice che si tratti di autorità umane (sotto Russell) e poi "una grande luce li illuminava. Ha dimostrato che Geova e Cristo sono le ‘autorità superiori’ e non i governanti di questo mondo”. Chiamano il precedente interpretazione "a interpretazione viziosa della Scrittura“. (Citazione dal libro “La verità ti renderà libero” p 286 e 287)

Poi l'abbiamo cambiato di nuovo in autorità umane.

Quindi, Dio li ha guidati verso qualcosa di giusto, poi verso qualcosa di sbagliato, poi di nuovo verso qualcosa di giusto. Come osano! Come posso non essere SHOCKATO anch'io! Come posso credere che il Corpo Direttivo non produca interpretazioni umane. Abbiamo la prova proprio davanti a noi.

Va ricordato che per circa 80 anni si sono sbagliati NELLA PROPRIA IDENTIFICAZIONE! Lo Schiavo erano i 144,000, oggi è il Corpo Direttivo, cioè 8 uomini nel mondo.

Quale rivelazione avevano per sapere che da quel momento in poi GEOVA avrebbe utilizzato il signor COOK come membro del canale di Dio? Non abbiamo il diritto di conoscere le prove che Geova lo ha scelto appositamente tra tutti i cristiani?

Quando Mosè fu mandato dagli Israeliti, disse a Dio: “Ma supponiamo che non mi credano e non mi ascoltino, perché diranno: “Geova non ti è apparso”. Cosa gli dice Geova? “Non sono affari loro! Sono apostati! Devono crederti ciecamente!”

No, ovviamente ha trovato logico questo ragionamento, visto che gli ha dato 3 segni, miracoli, “affinché credessero che Geova... ti era apparso”. Più tardi, con miracoli mozzafiato, Dio dimostrò di aver scelto Mosè. Quindi non ci possono essere dubbi.

Quindi sono un apostata perché chiedo prove e non riesco a vederle con i miei occhi?

Inoltre, sono SHOCKATO perché:

La Società ha una doppia lingua. Da un lato abbiamo le citazioni sopra riportate sul ruolo dello Schiavo Fedele e Discreto; ma d'altra parte, il signor JACKSON, membro del Corpo Direttivo, risponde durante l'inchiesta della Commissione Reale dell'Australia in questo modo:

(dal sito ufficiale, non apostata: https://www.childabuseroyalcommission.gov.au/case-study-29-jehovahs-witnesses):

Amministratore: “Vi considerate i portavoce di Geova Dio sulla terra?”
Jackson: “Penso che sarebbe piuttosto presuntuoso pensare che noi siamo gli unici portavoce di cui Dio si avvale”.
(scrivi alla Società per verificare se queste parole sono esatte…) È stato onesto nella sua risposta quando abbiamo letto le pubblicazioni e abbiamo sentito dal Service Desk l'esatto contrario di quello che ha detto?

(Sulla cattiva gestione dei casi di abusi sui minori, perché non siamo informati? Sapete benissimo che, in assenza di 2 testimoni, non è stata fatta giustizia alle vittime. (Fr. C mi ha parlato di un caso simile, che ho (non ne ho parlato a nessuno perché me ne vergognavo tanto.) Davvero pensi che Gesù avrebbe applicato questa legge? E la legge che parla di una donna vittima di stupro, senza testimoni, ma che piange fuori? L'aggressore è passibile di morte. Inoltre, l'abuso sessuale è un crimine, quindi perché non denunciare questi crimini alle autorità? Abbiamo bisogno di un mandato secolare per farlo? La nostra coscienza cristiana non è sufficiente? Infatti, la reputazione della congregazione e il nome di Geova non dovrebbe essere macchiato. Ora è macchiato!!! Con i fondi di chi pagherai per le cause legali in cui è stata condannata la Watch Tower Society? La giustizia umana deve puntare il dito su questo per il governo Corpo per dire finalmente chiaramente che devono essere denunciati (loro sanno meglio di tutti, come mai non hanno dato prima queste istruzioni?)

Ha anche detto ad una domanda del giudice sugli apostati:

“Un apostata è qualcuno che va attivamente contro ciò che insegna la Bibbia”.

Perché non ha aggiunto “chiunque non aderisce a ciò che insegna il Corpo Direttivo”?

Sono scioccato da:

Copia/incolla dal sito web JW.ORG alla domanda del lettore: i Testimoni di Geova rifiutano gli ex Testimoni?

“Cosa succede quando un uomo viene disassociato ma sua moglie e i suoi figli rimangono Testimoni? La loro pratica religiosa ne risente, è vero; ma i legami di sangue e quelli coniugali continuano. Continuano a condurre una vita familiare normale e a mostrare affetto reciproco.

CHI PUÒ DIRMI OCCHIO CHE QUESTA AFFERMAZIONE È VERA? Alla luce di queste 3 affermazioni,

Forse dovremmo ricordare che dire la verità è:

“Dite la verità, tutta la verità e nient'altro che la verità!

Tutti hanno visto il video che mostra una madre che non risponde nemmeno al telefono della figlia. Era malata? Era in pericolo? Che importa, vero? Non mancano gli articoli che dichiarano che non dobbiamo nemmeno inviare o rispondere a un messaggio di testo (tranne in caso di emergenza – ma come faremo?
sappiamo che è un'emergenza?).

Gesù ha detto: “Ma voi dite: 'Un uomo può dire a suo padre o sua madre: 'Tutto quello che ho e che potrebbe esserti utile è corban (cioè un'offerta promessa a Dio)'. In questo modo non gli permetti più di fare nulla per suo padre o sua madre. In questo modo, annulli la parola di Dio a causa della tua tradizione, che trasmetti ad altri. E tu fai molte cose del genere. Marco 7: 11-13

Quando Gesù disse: “È dunque lecito fare una buona azione in giorno di sabato”, non stava forse mostrando che non c'è limite al fare una buona azione?

Un giorno, una sorella della nostra congregazione mi disse (parlando di suo marito che era stato disassociato ma che stava di nuovo frequentando le funzioni): “Ciò che è difficile è partecipare a un’assemblea e non poterne parlare con tuo marito, ognuno di noi studiare dalla nostra parte del tavolo senza comunicare di cose spirituali”. (Non ho detto niente, ma sì, ERO SCIOCCATO!

Davvero, non potevo immaginare Gesù che dicesse a questa coppia: “Siete venuti per ascoltarmi, va bene, ma per favore non parlate tra di voi di quello che vi ho insegnato”.

E NON DEVO SCIOLGERMI DALLE DIRETTIVE DEL CORPO GOVERNANTE CONTRARIE ALLO SPIRITO DI CRISTO?

Non posso avere una coscienza educata dalla Parola di Dio che reagisca giustamente? Non ti sto costringendo a pensare come me; Chiedo solo che la mia coscienza venga rispettata.

(In questa zona, fate un sondaggio per scoprire cosa pensano i fratelli in privato. Quando è uscito il video che mostrava la madre che non rispondeva alla chiamata della figlia, le sorelle stavano discutendo sul carro della predicazione. Cercavano di trovare circostanze attenuanti che forse il La società non ne aveva parlato, dicevano: "Forse era la terza volta o più che chiamava..." tutto nel tentativo di minimizzare questo messaggio che in realtà non capivano. Stando così le cose, ascoltai ma non dissi nulla...

Nel libro Apocalisse: si dice: “non affermiamo che le spiegazioni fornite in questa pubblicazione siano infallibili”.

In tal caso, perché scomunicare le persone che hanno dubbi perché non vedono alcun supporto biblico per un'interpretazione (ad esempio, la quarta o quinta interpretazione della “generazione”. So per certo che non sono l'unico qualcuno che dubita di questa spiegazione. Se chiedessimo ai fratelli cosa ne pensano, e questo ovviamente sotto la copertura dell'anonimato, senza alcun rischio e perché il Corpo Direttivo vorrebbe avere la nostra opinione, quanti troverebbero questa spiegazione biblica? )? 20 anni fa ho scritto alla Società riguardo alla generazione. Hanno risposto con una spiegazione completamente diversa da quella odierna. E vuoi che mi fidi di loro?

Tutti commettono errori, nessun problema. Ma perché il Corpo Direttivo si pone al livello umano invocando l’imperfezione quando sbaglia, e si pone anche allo stesso livello di Cristo esigendo obbedienza assoluta perché scelto da Dio come canale?

Ciò che è serio è imporre un punto di vista e affermare che parlano in nome di Geova, che sono l'eco della voce di Geova. Ciò significa che Geova ha nutrito gli errori del suo popolo!!!! Inoltre, significa che Geova sta cambiando la sua Parola!

Sono io quello che SCIOCCA gli altri quando dico queste VERITÀ? E non ho il DIRITTO DI ESSERE SCIOCCATO?

Prima di passare agli altri punti prettamente biblici, vorrei sottolineare:

– che proprio leggendo la mia tessera ho saputo di essere stato notato e di aver ricevuto degli avvertimenti.
Avevo preso nota dei discorsi sull'apostasia e avevo capito che mi prendevate di mira (ma non mi sono mai sentito preoccupato dall'apostasia); quale fratello mi ha dato direttamente degli avvertimenti e quali erano questi avvertimenti?

Primo incontro: uno dei fratelli mi ha detto (i fratelli riconosceranno chi erano) “questa conversazione mi ha ispirato a leggere la Bibbia più profondamente” – NESSUN AVVISO

Secondo incontro: “Non capita spesso di avere conversazioni così profonde, spero che ne avremo di più – NESSUN AVVERTIMENTO

Terzo Incontro: (con il sorvegliante distrettuale): “quello che dici è molto interessante” – NESSUN AVVISO – quando ha lasciato l'assemblea, mi ha salutato con un bacio (se fossi stato classificato, non credo che avrebbe fatto).

Quarto incontro: la discussione più deprimente che abbia mai avuto! NESSUN AVVERTIMENTO e soprattutto NESSUN INCORAGGIAMENTO

Quinto ed ultimo incontro: sì, il signor F tira fuori l'idea dell'APOSTASIA dicendo che avevo parlato con dei fratelli (tanto pochi). Mi sono espresso su questo all'inizio della lettera. Capisco a cosa vuole arrivare, quindi me ne vado, avendo finalmente capito davvero che il mio destino è segnato.

Non ho ricevuto gli avvertimenti in anticipo, ma questo non è davvero importante, non cambia la mia posizione.

Quando RD disse che coloro che venivano agli incontri non dovevano pensare di essere benedetti da Dio, andai a trovarlo sentendomi preso di mira; mi ha assicurato che non lo ero, che non ero l'unico nella congregazione… Ok

In seguito dovevo essere il capofamiglia di una sorella a un’adunanza. Poco prima dell'incontro RD andò a trovare questa sorella e le chiese di scegliere qualcun altro. RD mi aveva salutato alla riunione, quindi non poteva avere la cortesia di informarmi? Mi sono ritrovato a cercare invano questa sorella e a non capire nulla? Almeno 2 sorelle (oltre alle 2 sorelle che hanno effettivamente presentato l'argomento, per non parlare dei mariti…) sapevano che dovevo partecipare all'incontro, sono venute a trovarmi per chiedermi cosa fosse successo, io non l'ho fatto rispondere. Quindi mi aveva già giudicato abbastanza da non mostrarlo nemmeno un minimo di considerazione?

Non capendo nulla, il giorno dopo in predica, ho parlato con BA chiedendogli se ero sotto restrizione. Lui stesso è rimasto sorpreso da questo atteggiamento e mi ha detto che non ne sapeva nulla, che comunque in questi casi bisogna informare la persona. Avrebbe dovuto avvicinarsi ai fratelli quella sera e farmi sapere. Non è mai tornato per dirmi niente. (Non lo biasimo).

Di fronte a questo silenzio mi sono recato da RD per esprimere il mio stupore. Mi ha detto che i fratelli lo avevano informato che non volevo più fare discorsi! il che è completamente falso: sarei rimasto sorpreso e scioccato se così fosse?

Si scopre che hai preso questa decisione senza preoccuparti di informarmi. Ero già diventato una quantità trascurabile. In effetti, ora capisco di essere stato segnato.

Ma sono solo dettagli, no?

Durante i nostri colloqui, quali testi biblici hanno opposto i fratelli ai “miei ragionamenti”? NESSUNO

Per quanto riguarda il memoriale Cristo ci ha detto:

“Questo rappresenta il mio corpo, che sarà dato in sacrificio per te. Continuate a fare questo in memoria di me” “questo calice rappresenta la nuova alleanza, convalidata da il mio sangue, che sarà versato per te“. Luca 22:19/20

Il sangue di Cristo fu versato solo per i 144,000?
Allora come possiamo redimere il resto di noi?

1 Cor 10 «Il calice della benedizione che noi benediciamo non è forse una partecipazione al sangue di Cristo? Il pane che spezziamo non è una partecipazione al corpo di Cristo? Dato che c'è UN PANE, NOI, MENTRE SIAMO TANTI, sono un corpo solo, per TUTTI ABBIAMO PARTE DI QUESTO PANE”.
(non si parla mai di una piccola classe restrittiva che ha una parte del pane e un'altra che si limita a beneficiare senza avere una parte – pura speculazione umana – la Bibbia non lo dice mai! basta leggere e accettare ciò che dice).

Giovanni 6:37 – 54”TUTTO QUELLO CHE IL PADRE MI DÀ verrà a me e non scaccerò mai nessuno che viene a me...OGNI UOMO chi riconosce il Figlio ed esercita fede in Lui avrà la vita eterna…Io sono il pane vivo. Se qualcuno mangia questo pane, vivrà in eterno; e veramente, il pane che darò è la mia carne per la vita del mondo. …A meno che non mangiate la carne del Figlio dell’uomo e non bevete il suo sangue, non avete vita in voi stessi”.

(Ci viene detto che non parlava dell'Ultima Cena, con il pretesto che era prima che accadesse; giusto, perché Gesù non parlava mai dei fatti prima che accadessero? Dice che questo pane è la sua carne. Ma cos'è il pane dell'Ultima Cena?)
Perché cercare complicazioni quando le parole di Cristo non hanno bisogno di interpretazione? Non è forse perché vogliamo assolutamente adattarli a ciò che diciamo, quindi aggiungiamo speculazioni?

Continuo a fare quello che Cristo ci ha chiesto, considerando che anche per me ha versato il suo sangue, MA SONO UN APOSTATO!

Allora Gesù, poco prima di ascendere al cielo, disse ai suoi discepoli:
“Andate dunque... insegnando loro a praticare TUTTO QUELLO CHE VI HO COMANDATO. "

Forse Gesù si è dimenticato di dirgli: state attenti, non ve l'ho detto, ma non tutti berranno dal mio calice, ma questo lo capirete nel 1935! Un uomo verrà e aggiungerà alle mie parole (RUTHERFORD).

Riguardo al tema del memoriale, il DF ha fatto un paragone per esprimere la sua tesi: «Per il memoriale dell'11 novembre, ad esempio, c'è chi sul campo partecipa e chi guarda in televisione... (che guarda ma non prende parte) Ragionamento super biblico! Nel
Nello stesso filone laico, potrei fare un altro esempio: «Quando inviti gli amici a pranzo, dici mai che li stai invitando, ma alcuni di loro mangeranno, mentre altri staranno solo a guardare chi mangia. Verranno passati loro i piatti, ma non parteciperanno. Ma è molto importante che vengano comunque!

Aggiungo che avevo detto formalmente dopo il mio primo incontro e nella lettera iniziale che non volevo più parlarne – ha insistito pesantemente DF, dicendomi che lui stesso se lo era chiesto solo poco tempo fa – Ho insistito dicendo che avrei accettato questo incontro se fossero venuti a incoraggiarmi. È stato l'incontro più deprimente che abbia mai avuto. In effetti, ero così scoraggiato che quella sera non andai nemmeno all'adunanza di servizio.

Ma c'era da aspettarselo, dato che i due fratelli non hanno detto nemmeno una preghiera all'inizio dell'incontro! Poco prima di partire, DF mi ha chiesto se poteva dire una preghiera, al che ho risposto che avrei preferito che fosse detta all'inizio dell'incontro...
Nessun commento ...

Potrei aggiungere molti altri versi, ma cercherò di essere breve.

I 144,000: un numero letterale?

Come risolvi l'operazione: quanto fa 12 per 12,000?

Sapendo ciò:

12 non è letterale
12,000 non è letterale
Le tribù da cui provengono i 12,000 non sono letterali

Ebbene sì, miracolosamente, il RISULTATO È LETTERALE!

Nello stesso capitolo le 4 creature viventi sono simboliche, i 24 anziani sono simbolici, ma i 144,000 sono letterali! questo è nei versetti precedenti (i 24 anziani simboleggiano un numero letterale... strano... di solito è il contrario).

A proposito, i 144,000 cantano davanti ai 24 anziani (i 24 anziani sono 144,000 secondo la Società, quindi cantano davanti a loro stessi). Guarda la spiegazione e ricorda che il versetto 1 parla effettivamente dei 144,000 che sono tutti in cielo, con l'Agnello sul monte Sion (lascio a te rivedere la spiegazione nelle pubblicazioni e vedere chi sta speculando).

Genesi 22:16: “Questo seme sarà come le stelle del cielo e come i granelli di sabbia…” non implica un numero definito, molto facile da contare.

Da un punto di vista puramente matematico, come credere che questo numero non sia ancora stato raggiunto, quando ce n’erano migliaia nei primi secoli, altrettanti nel XX secolo, e nel frattempo, per 20 secoli, il grano cresceva (i 19) in mezzo alla zizzania? Abbiamo dimenticato tutti quei cristiani che insorsero contro la Chiesa e il Papato, rischiando la vita per diffondere o tradurre la Bibbia? E che dire di tutti i cristiani sconosciuti degli ultimi 144,000 secoli? Dopotutto, non erano tutte erbacce! La grande folla non esisteva. Ma chi erano?

Tu sei il giudice di chi specula di più.

Dico che sono CRISTIANO

Atti 11:26 “Fu ad Antiochia che, per la Divina Provvidenza, i discepoli furono chiamati per la prima volta 'CRISTIANI'”.

Atti 26:28 “In breve tempo mi persuaderesti a diventare CRISTIANO”.

1 Pietro 4:16 “Se qualcuno soffre come cristiano, non si vergogni, ma continui a glorificare Dio portando questo nome”.

Puoi citarmi:

Isaia 43:10 “Voi siete i miei testimoni”.
Israele, che doveva essere suo testimone, era forse chiamato testimone di Geova? Verso 1: Questo è cosa Geova, il tuo Creatore, dice: O Giacobbe, colui che ti ha formato, o Israele: non temere, perché io ti ho redento. Ti ho chiamato per nome. Tu mi appartieni.

Sì, abbiamo questo ruolo, essere testimoni. Questa missione, che accetto, non significa che dobbiamo portare letteralmente il nome di Testimoni di Geova. Israele non è mai stato chiamato Testimone di Geova.

Atti 15:14 “Dio ha trattato le nazioni per trarre da loro un popolo per il suo nome”.
Peter lo applica al suo tempo. I primi cristiani non si definirono mai testimoni di Geova, ma cristiani.

Quanto a Gesù, il Testimone fedele e vero per eccellenza, venuto nel nome di suo Padre, non si è mai definito Testimone di Geova. Quando dico che vengo a nome di una persona, ciò non significa che porterò letteralmente il suo nome, parlo a suo nome; Riferirò le sue idee.

Essere un TESTIMONE è un MISSIONE Accetto pienamente.

Atti 1: “Mi sarete testimoni a Gerusalemme…”. Matematica 8: 24 ecc.

Il nome Testimone di Geova come organizzazione è l'iniziativa di un uomo, RUTHERFORD, ma non viene dalla DIVINA PROVIDENZA, è CRISTIANO che viene dalla DIVINA PROVIDENZA.

Chi pensi che abbia detto:

“…qualunque nome ci diano gli uomini, per noi non ha alcuna importanza; non riconosciamo altro nome che “l’unico nome che è stato dato sotto il cielo tra gli uomini” – Gesù Cristo. Ci diamo semplicemente il nome CRISTIANI e non erigiamo alcuna barriera che ci separi da chiunque creda nella prima pietra del nostro edificio di cui Paolo parla “Che Cristo morì per i nostri peccati secondo le Scritture”; e coloro ai quali ciò non basta, non sono degni di portare il nome di cristiano”. vedi T di G 03/1883 – 02/1884 e 15/9 1885 (inglese) (se non possiedi queste pubblicazioni scrivi alla Società per sapere se è vero)

Risposta: RUSSELL

SONO UN APOSTATO, QUINDI ANCHE RUSSELL È UN APOSTATO.

(Ancora una volta, è sorprendente che Geova abbia guidato Russell in una direzione e Rutherford in un'altra…)

La sua speranza, tutti vanno in paradiso

  1. – Per favore cancella questa affermazione dalla mia carta – è semplice FALSO. So meglio in cosa credo.

Credo che il progetto originale di Dio si realizzerà e che la terra diventerà un paradiso dove vivranno gli esseri umani. Ti ricordo che credo al 100% a ciò che dice la Bibbia (Ap 21:4)!

DIO sceglierà dove andremo se lo meritiamo. Gesù ha detto: “Nella casa del Padre mio ci sono molte dimore…”.

1914

Non entrerò troppo nei dettagli perché richiederebbe troppo tempo.

Fermo restando che tutti i calcoli umani si sono rivelati errati:

  • “Il tempo è vicino” di Russell 1889 98 / 99:
    …È vero che credere, come facciamo noi, nel prossimo futuro è aspettarsi grandi cose 26 anni tutti i governi attuali saranno rovesciati e sciolti”.
  • Lo consideriamo a verità ben accertata che l' FINE DEI REGNI DI QUESTO MONDO e avrà luogo la piena instaurazione del Regno di Dio 1914".
  • Quindi non sorprendiamoci che nei capitoli che seguono, presentiamo PROVA che l'istituzione del Il Regno di Dio È GIÀ INIZIATO: che secondo la profezia doveva cominciare esercitò il suo potere nel 1878 e che l' battaglia del grande giorno di Dio Onnipotente, che finirà nel 1914 con il completo rovesciamento degli attuali governi terreni, è già cominciato” ecc. ecc.

Niente di ciò che era stato annunciato per il 1914 si realizzò; Tralascerò brevemente il fatto che tutti si aspettavano di essere elevati al cielo, poiché pensavano che ciò coincidesse con l'intervento di Dio.

Mi chiami apostata perché ho dei dubbi molto forti sulla data 1914. Ti sbagli su tutte le date riguardanti gli eventi terreni, quindi come puoi essere sicuro di quello che è successo in cielo?

I calcoli umani sono solo calcoli umani.

NON POSSO CHIAMARE UN APOSTATO PER IL DUBBIO 1914, NON È SCRITTO NELLA BIBBIA, È IL RISULTATO DEL CALCOLO UMANO.

Rifiuto da parte dell'organo direttivo

Non rifiuto nessun cristiano come fratello che mi insegna la Parola di Dio, e sono disposto a imitare la sua fede se rispetta l'insegnamento di Cristo. Dico, o almeno trascrivo Col 1 Parlando della Parola, «egli è il capo del corpo, l'assemblea». CRISTO È QUINDI L'UNICO CAPO.

Giovanni 14:6 “Io sono la via, la verità e la vita. Nessuno può venire al Padre se non per mezzo di me. Quindi il Corpo Direttivo, il canale o percorso, ha sostituito Cristo?

Quanto a noi, chiunque siamo, «abbiamo un solo Maestro Cristo, e siamo tutti fratelli».

Ebrei 1:1 “Un tempo Dio parlò ai nostri padri più volte e in molti modi per mezzo dei profeti. Ora, al fine di questi giorni, ci ha parlato per mezzo di un FIGLIO, che ha costituito erede di tutte le cose…”

Dio non ha scelto di parlare attraverso un Corpo Direttivo (un'espressione che non esiste nella Bibbia, ma non abbiamo imbarazzo a riferirci agli apostoli nella prefazione di Atti come Corpo Direttivo, un nome che non hanno mai avuto) .

1 Cor 12 «Vi sono doni diversi, ma c'è uno stesso Spirito; ci sono ministeri diversi eppure c’è lo stesso Signore;” Ed è così che Dio ha costituito i diversi membri dell'assemblea: in primo luogo apostoli, (i membri del Corpo Direttivo non sono apostoli e non ci sono successori degli apostoli) in secondo luogo profeti (erano veri profeti?), in terzo luogo maestri (i membri del Corpo Direttivo sono non gli unici insegnanti - non siate voi stessi insegnanti, che accetto)... e Paul prosegue dicendo che mostrerà loro un percorso ancora più straordinario. È la via dell'amore che supera ogni insegnamento.

Accetto che tutti i veri insegnanti della parola di Dio siano, secondo Tito 1:7-9 “Sorveglianti , un leader…che deve essere giusto, fedele, capace di incoraggiare…”

1 Cor 4 «Noi dobbiamo essere considerati servi di Cristo e steward…Ora cosa ci si aspetta gli steward lo sono che siano trovati fedeli…”

Ricordate che in Luca 12:42 – un versetto parallelo a Matteo 24:45, “lo schiavo” è chiamato “economo” – ma in generale viene citato molto poco da Luca 12:42 forse perché ci renderemmo conto che l’economo “classe ” vale non per 8 uomini ma per tutti gli insegnanti ai quali viene chiesto di essere fedeli e saggi o di buon senso.

Non mi dilungherò troppo, rischiando di infastidirvi. Vorrei riassumere: accetto gli insegnanti della legge di Dio, sono disposto a obbedire loro e a imitare la loro fede purché mi insegnino LA LEGGE DI DIO.

Altrimenti scelgo di “obbedire a Dio piuttosto che agli uomini”, chiunque essi siano.

Hai giudicato il mio ragionamento da apostata: “Ognuno sarà giudicato come ha giudicato” Matteo 7:2

Vorrei che tu avessi rispettato:

Roma 14: “Non criticare opinioni diverse dalle tue” “Che ciascuno sia pienamente convinto di ciò che pensa”.

“Considera questa tua convinzione come una questione tra te e Dio. Beato l'uomo che non si condanna per ciò che approva.

“Sì, tutto ciò che non si basa sulla fede è peccato”.

1 Cor 10 “Se faccio la mia parte nel ringraziare, perché qualcuno dovrebbe parlare male di me per ciò per cui ringrazio?”

Phil 3: 15 “Pertanto, lasciamo che tutti noi che siamo maturi abbiamo questo modo di pensare, e, se hai un’opinione diversa su qualsiasi punto, Dio ti illuminerà sul modo di pensare in questione”.

In ogni caso, penso che dopo decenni di silenzio, avevo il diritto di rivolgermi a voi per onestà e franchezza per esporre i miei dubbi. Circa 10 anni fa me ne sono andato discretamente per gli stessi motivi. Non ne sapevi niente. Ho cercato di ricompormi, di mettere un coperchio su tutto ciò che mi disturbava molto, ma per me è diventato imperativo chiarire la mia fede.

Quando l'ho fatto, pensavo di non essere giudicato. FG mi ha detto che avevo fatto la cosa giusta; che era una reazione migliore che andarsene come fanno alcuni fratelli senza che nessuno sappia il perché. (Ora so perché lo fanno).

Mi sono sentito molto bene per aver parlato con franchezza e ho desiderato sinceramente continuare a camminare nello spirito, nella pace e nell'unità nella fede con i miei fratelli e sorelle.
Ma hai deciso diversamente.

Hai dovuto lamentarti delle mie interpretazioni personali nei miei commenti alle riunioni nel corso degli anni? (Tuttavia ne ho sentiti alcuni pubblicamente che non sono stati corretti – ad esempio, le ruote nella visione di Ezechiele che andavano avanti e indietro forse simboleggiavano cambiamenti nell'organizzazione – non potevo credere alle mie orecchie! Lo spirito e le ruote stavano cambiando direzione perché stavano andando nella direzione sbagliata! ma visto che il punto era sostenere i cambiamenti nella Società, a chi importa se quello che veniva detto era SBAGLIATO e addirittura ASSURDO?)

Quel giorno tornai a casa in lacrime, implorando Geova una risposta. Alla fine ho osato chiedergli se il Corpo Direttivo fosse il suo canale. La pressione del gruppo è tale che non sono riuscito nemmeno a formulare questa richiesta. La mattina dopo, mi sono imbattuto in Giovanni 14:1 “Non sia turbato il tuo cuore; esercitate fede in Dio, esercitate fede anche in me” È una lezione a cui mi aggrappo con tutto il cuore.

Se fossi stato rispettato, tutto sarebbe finito lì. Ho detto espressamente che non ne volevo più parlare. Mi hai costretto a fare tutti questi incontri.

Posso aggiungere che è quando capisci che ti è vietato parlare che parli di più. Un testimone a cui è vietato parlare? È possibile?

Potrei aggiungere molti altri punti che mi hanno scioccato, ma a te importa?

Lo so, è una causa persa: “quando vuoi uccidere il tuo cane, dici che ha la rabbia”.

Da parte mia:

Obbedirò a DIO piuttosto che agli UOMINI. Non faccio parte di un'ORGANIZZAZIONE (parola che non esiste nemmeno nella Bibbia, ma le cui occorrenze sono numerose nelle pubblicazioni), faccio parte del POPOLO DI DIO. “Tutti quelli che lo temono gli sono graditi.

Mi hai giudicato non secondo la BIBBIA ma secondo LE REGOLE DI UN'ORGANIZZAZIONE. Quindi non mi importa.

Mi ricordo:

1 Pietro 2:19 “Infatti, quando qualcuno sopporta difficoltà e soffre ingiustamente per mantenere una buona coscienza davanti a Dio, è cosa buona”.

1 Cor 4 «Non mi importa se sarò esaminato da te o da un tribunale umano. Oltretutto non esamino nemmeno me stesso. Penso di non avere nulla da rimproverarmi, ma questo non prova che io sia giusto. Colui che mi esamina è Geova.

Sono e rimarrò un CRISTIANO e continuerò a praticare la giustizia, ad amare la fedeltà e a camminare con modestia con il mio Dio.

Vorrei citare la Torre di Guardia del 1° maggio, 1974:

“Quando le persone sono minacciate di un grave pericolo per un motivo che non sospettano nemmeno, o perché vengono ingannate da persone che credono essere amiche, è sbagliato avvisarle? Forse preferiscono non credere alla persona che li avverte. Potrebbero anche risentirsi. Ma questo lo esonera dalla responsabilità morale di avvertirli?”

Avevo programmato di inviarti copie dei libri “Venga il tuo regno”, “La verità ti renderà libero” e del libro “Milioni ora viventi non moriranno mai”. (Per me questa è la brochure che mi ha fatto reagire di più), ma dopotutto puoi procurarteli anche tu.

Naturalmente questa lettera non si aspetta nulla in cambio.

Grazie per la vostra comprensione

PS: Non voglio che questa lettera venga presa contro nessun fratello, anche quelli che ho citato; il mio scopo non è ferire, so che hai solo applicato le regole della Società.

======== FINE DELLA TERZA LETTERA ========

 

 

Meleti Vivlon

Articolo di Meleti Vivlon.
    16
    0
    Amerei i tuoi pensieri, per favore commenta.x