Introduzione

Nelle Parti 1 e 2 di questa serie, l'affermazione teologica dei Testimoni di Geova (JW) secondo cui "casa a casa" significa "porta a porta" è stata analizzata per comprendere meglio come questo deriva dalla Scrittura e se questa interpretazione è supportato dalla Bibbia e dal WTBTS[I] citati lavori di riferimento e studiosi.

Nella parte 1, sono state esaminate l'interpretazione JW della Bibbia attraverso vari riferimenti nella loro letteratura e le parole greche "kat oikon" tradotte "casa per casa" sono state analizzate nel contesto, in particolare per tre versi, Atti 20: 20, 5: 42 e 2: 46, poiché questi hanno costrutti grammaticali molto simili. È diventato chiaro che non si riferisce a "porta a porta". Più probabilmente si riferisce al raduno dei credenti nelle case degli altri. Questo è supportato da Atti 2: 42, che legge "E continuarono a dedicarsi all'insegnamento degli apostoli, all'associazione, all'assunzione di pasti e alle preghiere".[Ii] I quattro nuovi credenti hanno intrapreso quattro attività specifiche. Tutti e quattro avrebbero potuto aver luogo nelle case dei credenti. Ciò è rafforzato considerando le altre quattro occorrenze delle parole "kat oikon" in Romani 16: 5, 1 Corinthians 16: 19, Colossians 4: 15 e Philemon 1: 2. Questi forniscono un'indicazione di come i fedeli si scambiano l'un l'altro nelle case degli altri.

Nella parte 2, i cinque riferimenti accademici citati nel Traduzione del nuovo mondo rivista Studia la Bibbia 2018 Le note (RNWT) sono state esaminate nel contesto. In ogni caso, gli studiosi responsabili dei riferimenti hanno inteso le parole come "incontro nelle case dei credenti" e non predicando "porta a porta". Questo è stato dedotto leggendo tutte le citazioni in pieno contesto. In un caso, il WTBTS ha omesso una frase chiave che ha completamente invertito il significato.

Nella parte 3, considereremo il libro biblico Atti degli Apostoli (Atti) ed esamina come la congregazione paleocristiana compiva la sua missione evangelistica. Il libro di Atti è il documento più antico che fornisce una finestra sulla crescita e la diffusione della nascente fede cristiana. Copre poco meno di 30 anni e fornisce una visione del cristianesimo apostolico. Esamineremo i metodi di ministero usati insieme alle loro sedi associate. Da questa impostazione contestuale, possiamo trarre conclusioni sulla diffusione del cristianesimo primitivo e sui metodi utilizzati per propagare questa nuova fede. Esamineremo se il metodo di ministero "porta a porta" usato e insegnato dai JW fosse significativo ai tempi degli Apostoli. Inoltre, considereremo se Atti promuove una forma primaria di ministero che potrebbe essere definita un marchio del primo cristianesimo.

Contesto del Atti degli Apostoli

L'autore di questo lavoro è Luke, e questo documento insieme al suo lavoro precedente, il Vangelo di Luca, è stato scritto per Teofilo. In Atti 1: 8, Gesù dà una direzione specifica su come il ministero si diffonderà e crescerà.

"Ma riceverai potere quando lo spirito santo verrà su di te e sarai testimone di me a Gerusalemme, in tutta la Giudea e la Samaria, e nella parte più lontana della terra."

Gesù dà una chiara dichiarazione ai suoi apostoli su come il ministero si espanderebbe e crescerebbe. Inizia a Gerusalemme, si espande in Giudea, seguito da Samaria e infine nel resto del mondo. Atti segue questo modello nel suo layout della narrazione.

I primi sei capitoli trattano il messaggio proclamato a Gerusalemme a partire dalla Pentecoste 33 CE. Quindi inizia la persecuzione e il messaggio si sposta in Giudea e Samaria, trattati nei Capitoli 8 e 9, seguiti dalla conversione di Cornelius nel Capitolo 10. Nel capitolo 9, l'apostolo delle nazioni viene scelto sulla strada per Damasco. Dal capitolo 11, l'enfasi si sposta da Gerusalemme ad Antiochia, e quindi segue il messaggio portato da Paolo e dai suoi compagni alle nazioni e infine a Roma. È interessante notare che ci sono due personaggi centrali nel portare il messaggio, Peter e Paul. Uno conduce a diffondere il messaggio agli ebrei, mentre l'altro si concentra sulle nazioni pagane.

Ora la domanda è: quali metodi specifici sono menzionati nel propagare il messaggio alle persone nelle varie terre?

Metodologia

L'approccio è molto semplice e diretto. L'obiettivo è leggere l'intero libro di Atti ed evidenziare ogni istanza del messaggio che viene predicato o che viene data una testimonianza. In ogni caso, viene fatta una nota delle scritture specifiche, l'impostazione o il luogo, il tipo di ministero, il risultato e tutti i commenti dei commentatori o le osservazioni personali dell'autore.

Per il tipo di ministero, cercherà di indicare se l'ambiente è pubblico o privato e il tipo di testimonianza verbale che viene data. All'interno dei commenti, ci sono osservazioni sui battesimi registrati e sulla velocità della conversione e del battesimo. Inoltre, ci sono alcuni punti che richiedono ulteriori ricerche.

Si prega di scaricare il documento, “Lavoro di ministero negli Atti degli Apostoli”, delineando tutto quanto sopra con note.

Per le tre scritture discusse in precedenza, Atti 2: 46, 5: 42 e 20: 20, sono stati consultati vari commenti e sono stati inclusi i risultati. L'idea di "casa in casa" non è teologicamente controversa per la maggior parte degli altri commentatori, e quindi il livello di pregiudizio è probabilmente significativamente più basso per questi tre versetti. Questi sono stati inclusi per fornire ai lettori una prospettiva più ampia su queste scritture.

Di seguito è stata costruita una tabella per delineare le varie fasi registrate Atti con un impegno ministeriale o una difesa di fronte a un'autorità giudiziaria o magistrale.

Impostazione scritturale sedi Numero di volte in cui è stata menzionata la "testimonianza" Individui chiave
Agisce da 2: da 1 a 7: 60 Gerusalemme 6 Peter, John Stephen
Agisce da 8: da 1 a 9: 30 Giudea e Samaria 8 Filippo, Pietro, Giovanni, Gesù, nostro Signore, Anania, Paolo
Agisce da 10: da 1 a 12: 25 Joppa, Cesarea, Antiochia di Siria 6 Pietro, Barnaba, Paolo
Agisce da 13: da 1 a 14: 28 Salamina, Paphos, Antiochia di Pisidia, Iconium, Lystra, Derbe, Antiochia di Siria 9 Paolo, primo viaggio missionario di Barnaba
Agisce da 15: da 36 a 18: 22 Filippi, Salonicco, Beroea, Atene, Corinto, Cenchrea, Efeso 14 Paolo, Sila, Timoteo, secondo viaggio missionario
Agisce da 18: da 23 a 21: 17 Galazia, Frigia, Efeso, Troas, Mileto, Cesarea, Gerusalemme 12 Paolo, Sila, Timoteo, terzo viaggio missionario.
Agisce da 21: da 18 a 23: 35 Gerusalemme 3 Paul
Agisce da 24: da 1 a 26: 32 Caesarea 3 Paul
Agisce da 28: da 16 a 28: 31 Roma 2 Paul

In totale, ci sono occasioni 63 in cui si dice che Pietro, Paolo o uno degli altri discepoli testimoniano della fede. Alcuni di questi eventi con Cornelius, Sergius Paulus, il funzionario etiope ecc. Hanno ricevuto una testimonianza a casa loro o durante i loro viaggi. I luoghi rimanenti menzionati sono luoghi pubblici come sinagoghe, mercati, un auditorium scolastico ecc. C'è NO menzione di qualsiasi cristiano impegnato nel "ministero porta a porta".

Inoltre, questa forma di ministero non è mai menzionata in nessuno dei libri del Nuovo Testamento. Questo significa che non è stato praticato? La Bibbia è silenziosa e qualsiasi cosa oltre a ciò è pura congettura. L'unica conclusione è che la Bibbia non fornisce alcuna prova esplicita per il ministero "porta a porta", né esiste alcuna affermazione implicita a sostegno di tale ministero intrapreso al tempo degli Apostoli.

Conclusione

Nella parte 1 di questa serie c'era una citazione da una pubblicazione del WTBTS "'Testimonianza approfondita' sul regno di Dio" (bt) 2009 che afferma quanto segue nelle pagine 169-170, paragrafo 15:

"Ci sono molti modi per raggiungere le persone con la buona notizia oggi. Come Paul, ci sforziamo di andare dove sono le persone, sia alle fermate degli autobus, su strade trafficate o nei mercati. Tuttavia, andare di casa in casa rimane il metodo di predicazione primario usato dai testimoni di Geova (grassetto per enfasi). Perché? Per prima cosa, la predicazione di casa in casa offre a tutti l'opportunità adeguata di ascoltare il messaggio del Regno su base regolare, dimostrando così l'imparzialità di Dio. Inoltre, consente ai più sinceri di ricevere assistenza personale in base alle loro esigenze. Inoltre, il ministero di casa in casa costruisce la fede e la resistenza di coloro che vi si impegnano. Infatti, un marchio di veri cristiani (Grassetto per enfasi) oggi è il loro zelo nel testimoniare "pubblicamente e di casa in casa". "

Nel nostro studio del libro di Atti, non vi è alcuna indicazione che i primi cristiani avessero a "metodo di predicazione primario". Né è la loro menzione di una predicazione "marchio di fabbrica dei veri cristiani". Semmai, incontrare persone in un luogo pubblico sembra essere stato il metodo principale per raggiungerle. Coloro che erano interessati sembrano essersi incontrati in gruppi nelle case di vari credenti per crescere nella loro fede. Questo significa che una persona non dovrebbe intraprendere un approccio sistematico di andare "porta a porta" per condividere il messaggio su Gesù? No! Un individuo potrebbe decidere che questo è un metodo efficace per loro personalmente, ma non possono affermare che sia biblicamente basato, né obbligatorio. Non ci dovrebbero essere lusinghe o costrizioni di compagni di fede in questa o in qualsiasi altra forma di ministero.

Se un JW ripete la dichiarazione "Non possiamo aspettarci di fare tutto bene, ma chi altro sta facendo l'opera di predicazione", possiamo in uno spirito di mitezza aiutare la persona a capire che questa comprensione non è basata scritturalmente. Nel trattare con qualsiasi JW, è fondamentale iniziare usando solo la loro letteratura per ragionare con loro. Ciò eviterà l'accusa di utilizzare letteratura non approvata e persino cosiddetta "apostata".

Ora possiamo dimostrare dal RNWT Study Bible 2018 in combinazione con il Traduzione interlineare del Regno delle Scritture Greche Cristiane:

  • Il termine "casa per casa" in Atti 5: 42 e 20: 20 non significa "porta a porta", ma molto probabilmente nelle case dei credenti come visto in Atti 2: 46.
  • Possiamo seguirlo facendogli leggere Atti 20: 20 nel contesto di Atti 19: 8-10. Potranno vedere come Paolo compì il suo ministero ad Efeso e come il messaggio arrivò a tutti in quella regione.
  • Per Atti 5: 42, una lettura in versi degli Atti 5: 12-42 li aiuterà a vedere ciò che insegna la Bibbia. Sarebbe utile gioca l'animazione sul colonnato di Salomone, che ora fa parte del RNWT Study Bible e per JW vedere come WTBTS spiega questo versetto.
  • Per i riferimenti accademici citati nelle note a piè di pagina in Atti 5: 42 e 20: 20, aiutali a leggere le citazioni nel contesto. Sull'omissione dell'ultima frase in Commento di AT Robertson su Atti 20: 20, potremmo chiedere: “In che modo il ricercatore / scrittore ha trascurato questa frase? È stata una svista o un esempio di eisegesi? "
  • Usando la tabella nel documento "Il ministero opera negli Atti degli Apostoli", possiamo porre la domanda: "Perché nei luoghi 63 in cui viene data una testimonianza della fede, il ministero" porta a porta "non viene mai menzionato?" Se questo era un marchio del primo cristianesimo, perché gli scrittori del Nuovo Testamento non lo menzionano? Ancora più importante, perché lo spirito santo lo ha lasciato fuori dal canone ispirato?
  • Dobbiamo stare attenti a non fare dichiarazioni esplicite sull'organizzazione JW o sul suo organo direttivo. Lascia che la parola di Dio raggiunga il loro cuore (Ebrei 4: 12) per aiutarli a ragionare sulle Scritture. Una possibile risposta potrebbe essere: "Come mi consiglia di svolgere il ministero?"

La risposta potrebbe essere: ogni cristiano deve prendere una decisione personale su come condividere il Vangelo. Ognuno risponde a Gesù Cristo, il Re regnante, e darà un resoconto a lui e a lui solo. Gesù dichiarò chiaramente in Matteo 5: 14-16:

"Sei la luce del mondo. Una città non può essere nascosta quando si trova su una montagna. La gente accende una lampada e la mette, non sotto un cestino, ma sul candelabro, e brilla su tutti quelli della casa. Allo stesso modo, lascia che la tua luce risplenda davanti agli uomini, in modo che possano vedere le tue belle opere e dare gloria a tuo Padre che è nei cieli ”.

Questi versetti non si riferiscono a un'opera di predicazione, ma devono essere letti nel contesto, a partire da Matteo 5: 3. La spinta delle parole di Gesù è che ogni persona si trasformi dall'interno e sviluppi il nuovo carattere cristiano. Questa nuova persona in Cristo condividerà quindi la meravigliosa luce su Gesù con un cuore pieno di amore e gratitudine. Il Signore Gesù può condurre qualsiasi persona al nostro Padre celeste. Siamo tutti canali o canali che Gesù può usare per raggiungere questo obiettivo. La parte più difficile da comprendere per qualsiasi JW è che non esiste una risposta prescrittiva su come svolgere il ministero, e questo pensiero deve essere seminato e avere il tempo di crescere. Ricorda che un cristiano cerca sempre di accumularsi nella fede e non abbattere mai.

Infine, sorge una domanda ora che abbiamo esaminato i metodi di ministero dei JW: "Qual è il messaggio da condividere con le persone?" Questo sarà considerato nel prossimo articolo intitolato, "Teologia unica per JW: il messaggio del ministero".

____________________________________________________________________

[I] GUARDA LA TORRE BIBBIA E LA SOCIETÀ DI TRATTO DI PENNSYLVANIA (WTBTS)

[Ii] Tutti i riferimenti scritturali verranno dal RNWT 2018 se non diversamente specificato.

Eleasar

JW per oltre 20 anni. Recentemente dimesso da anziano. Solo la parola di Dio è verità e non possiamo più usare la verità. Eleasar significa "Dio ha aiutato" e io sono pieno di gratitudine.